Pirimetamina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Pirimetamina
Pyrimethamine.svg
Nome IUPAC
5-(4-clorofenil)-6-etil-2,4-pirimidindiammina
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC12H13ClN4
Massa molecolare (u)248,71 g/mol
Numero CAS58-14-0
Numero EINECS200-364-2
Codice ATCP01BD01
PubChem4993
DrugBankDB00205
SMILES
CCC1=C(C(=NC(=N1)N)N)C2=CC=C(C=C2)Cl
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione233-234
Dati farmacocinetici
Metabolismoepatico
Emivita96 ore
Escrezionerenale
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante
attenzione
Frasi H302
Consigli P---[1]

La pirimetamina è il principio attivo di indicazione specifica contro la malaria.

Indicazioni[modifica | modifica wikitesto]

È utilizzato come medicinale per il trattamento antimalarico e per il trattamento della toxoplasmosi in pazienti immunocompromessi.

Controindicazioni[modifica | modifica wikitesto]

La pirimetamina non deve mai essere somministrata singolarmente. Di solito le dosi terapeutiche sono ben tollerate, grazie al fatto che si somministra in dose singola. Frequenti sono le reazioni cutanee eritematose, talora molto gravi, da ipersensibilità alla sulfadossina, sulfamidico utilizzato in combinazione con la pirimetamina.

È sempre controindicata in pazienti con ipersensibilità nota al farmaco, nei bimbi di età inferiore ai 2 mesi o nelle partorienti nell'ultimo mese di gravidanza (rischio di kernittero nel bimbo), e non va somministrata in caso di terapie recenti con la stessa combinazione o con altri inibitori del metabolismo dei folati (per esempio il Bactrim).

Il trattamento va sospeso in caso di insorgenza di sintomi quali tosse o dispnea.

Dosaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Adulti, 3 compresse della combinazione 25 mg di pirimetamina e 500 mg di sulfadossina, PO in mono-somministrazione, nelle forme di malaria non complicata.
  • Bambini, <1 anno di età: 0,25 cp PO una volta.
  • Bambini 1-3 anni: 0,5 cp PO una volta.
  • Bambini 4-8 anni: 1 cp PO una volta.
  • Bambini 9-14 anni: 2 cp PO una volta.

Farmacodinamica[modifica | modifica wikitesto]

La combinazione di pirimetamina e sulfametopirazina – o sulfadossina – (P/S) consente un'azione sinergica sul plasmodio perché interferisce sul suo metabolismo dei folati in due punti diversi. Agisce solo sulle forme intra-eritrocitarie asessuate soprattutto di P. falciparum e di meno su P. vivax.

Ha attività modulatoria della diidrofolato reduttasi (DHFR) del Plasmodio,diminuendone l'attività, perché compete con l'NADPH per il sito attivo.

L'impiego è ormai limitato al solo trattamento perché le eventuali reazioni avverse, abbastanza frequenti, non lo rendono maneggevole per la profilassi e poiché i ceppi resistenti a P/S sono ormai molto diffusi nel mondo, anche in terapia non viene più impiegata di routine.

Effetti indesiderati[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni degli effetti indesiderati sono vomito, nausea, anoressia, anemia emolitica, dolore addominale, leucopenia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gertrude Elion, scienziata americana vincitrice del premio Nobel sviluppò il farmaco a Burroughs-Wellcome (ora parte di GlaxoSmithKline) per combattere la malaria.[2]

La Pirimetamina è disponibile dal 1953[3], e non è soggetto ad alcun brevetto.[4] Tuttavia, negli Stati Uniti, questo prodotto è scarsamente utilizzato e nessun produttore generico è emerso. Nel 2010, GlaxoSmithKline ha venduto i diritti di commercializzazione del Daraprim a CorePharma.

Impax Laboratories ha acquisito il controllo di CorePharma nel 2014, e ha completato l'acquisizione, tra cui il Daraprim, nel marzo 2015.[5] Nel mese di agosto 2015, i diritti sono stati acquistati da Turing Pharmaceuticals.[6] Turing divenne successivamente noto per una controversia sul prezzo di una dose del farmaco nel mercato statunitense da $ 13.50 a $ 750, un aumento del 5.500%.[7] L'amministratore del gruppo farmaceutico, Martin Shkreli[8], si è difeso dicendo: "Avevamo bisogno di trarre un profitto dalla vendita delle pillole".[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 24.10.2012
  2. ^ (EN) D. M. Vasudevan, Sreekumari S e Kannan Vaidyanathan, Textbook of Biochemistry for Medical Students, JP Medical Ltd, 31 agosto 2013, ISBN 9789350905302. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  3. ^ (EN) Ariana Eunjung Cha, CEO who raised price of old pill more than $700 calls journalist a ‘moron’ for asking why, in The Washington Post, 21 settembre 2015. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  4. ^ Orange Book: Approved Drug Products with Therapeutic Equivalence Evaluations, su www.accessdata.fda.gov. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  5. ^ Andrew Pollack, Drug Goes From $13.50 a Tablet to $750, Overnight, in The New York Times, 20 settembre 2015. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  6. ^ Here's A Way For Pharma To Prevent Outrageous Generic Price Increases -- And Help Its Reputation, su Forbes. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  7. ^ Martin Shkreli raised his drug's price 5,500 percent because, in America, he can, su Vox. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  8. ^ L'uomo più cattivo d'America truffato da un falso Kanye West perde 15 milioni di dollari, su L'Huffington Post. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  9. ^ Compra il brevetto per un farmaco contro l'Aids. Alza il prezzo del 5000%, su L'Huffington Post. URL consultato il 18 febbraio 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • British national formulary, Guida all’uso dei farmaci 4ª edizione, Lavis, agenzia italiana del farmaco, 2007.
  • Lusofarmaco, Farmabank 2006, Salerno, momento medico, 2005.
  • Joel Hardman, Limbird Lee E., Molinoff Perry B., Ruddon, Raymond W., Goodman Gilman Alfred, Le basi farmacologiche della terapia (9ª edizione), Milano, McGraw-Hill, 1997, ISBN 88-386-2072-5.