Ceftarolina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Ceftarolina
Caratteristiche generali
Numero CAS[1] numero CAS non valido
Dati farmacologici
Modalità di
somministrazione
parenterale
Dati farmacocinetici
Metabolismorenale
Emivita2,6 ora
Escrezionerenale
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
Infiammabile Irritante
attenzione

La ceftarolina è una cefalosporina di quinta generazione attiva nei confronti dello stafilococco aureo resistente alla meticillina, con indicazione nel trattamento delle infezioni complicate dei tessuti molli. Il suo nome commerciale è Zinforo.

Farmacodinamica[modifica | modifica wikitesto]

L'efficacia del farmaco è data dalla inibizione della parete cellulare batterica. Il farmaco studiato contre le infezione da stafilococco multiresistenti ha anche però un ampio spettro d'azione che comprende streptococchi, pneumococchi, enterococchi e praticamente ogni enterobactriaceae; non è inibito da penicillasi e altre betalattamasi. A differenza del Ceftobiprole la sua attività su Pseudomonas aeruginosa, Providencia, Enterobacter cloacae e Proteus vulgaris non è apprezzabile.

Farmacocinetica[modifica | modifica wikitesto]

La Ceftarolina ha un basso legame plasmatico (1-19%). Il farmaco è eliminato per via renale ed ha un'emivita di 2,6 ore. Il farmaco ha ottime concentrazioni nei polmoni. Si somministra unicamente per via parenterale.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]