Netilmicina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Netilmicina
Netilmicin structure.svg
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC21H41N5O7
Massa molecolare (u)475,58
Numero CAS56391-56-1
Numero EINECS260-146-8
Codice ATCJ01GB07
PubChem41859
DrugBankDB00955
SMILES
CCNC1CC(C(C(C1OC2C(C(C(CO2)(C)O)NC)O)O)OC3C(CC=C(O3)CN)N)N
Dati farmacocinetici
Biodisponibilità~0% (Orale)
Emivita2,5 ore
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossico a lungo termine irritante
pericolo
Frasi H312 - 332 - 360
Consigli P201 - 280 - 308+313 [1]

La netilmicina è un principio attivo che appartiene alla famiglia degli amminoglicosidi

Indicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Utilizzato contro infezioni gravi quando si osserva resistenza alla gentamicina

Meccanismo di azione[modifica | modifica wikitesto]

Come tutti gli aminoglicosidi non viene assorbito dall'apparato gastrointestinale per questa specifica particolarità l'unica somministrazione permessa rimane quella parenterale.

Controindicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Controindicato in pazienti con insufficienza renale o ipersensibilità nota al farmaco.

Posologia[modifica | modifica wikitesto]

Per iniezione intramuscolare - iniezione endovenosa (3-5 minuti)

  • 4-6 mg/kg al giorno (dose massima 7,5 mg/kg)
  • Gonorrea 300 mg
  • Infezioni vie urinarie 150 mg al giorno (il trattamento dura solitamente 5 giorni)

Effetti indesiderati[modifica | modifica wikitesto]

Fra gli effetti collaterali più frequenti si riscontrano nausea, nefrotossicità, senso di vomito, ototossicità vestibolare ed uditiva, stomatite.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 20.08.2013, riferita al solfato

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • British national formulary, Guida all’uso dei farmaci 4 edizione, Lavis, agenzia italiana del farmaco, 2007.
Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina