Cefditoren pivoxil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Cefditoren pivoxil
Cefditoren.svg
Nome IUPAC
(7R)-7-((Z)-2-(2-Aminothiazol-4-il)-2-(methossiimino)acetamido)-3-((Z)-2-(4-metilthiazol-5-il)vinil)-8-oxo-5-thia-1-azabicyclo[4.2.0]oct-2-ene-2-carbossilic acid
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC19H18N6O5S3
Massa molecolare (u)506,58
Numero CAS104145-95-1
Codice ATCJ01DD16
PubChem9870843
DrugBankDB01066
SMILES
CC1=C(SC=N1)C=CC2=C(N3C(C(C3=O)NC(=O)C(=NOC)C4=CSC(=N4)N)SC2)C(=O)O
Indicazioni di sicurezza

Cefditoren pivoxil (durante gli studi clinici conosciuto anche con la sigla ME 1207) è una molecola dotata di attività antibatterica, un agente battericida, appartenente alla classe delle cefalosporine di terza generazione e dotato di un ampio spettro di attività. In Italia il farmaco è venduto dalla società farmaceutica Zambon con il nome commerciale di Giasion, nella forma farmaceutica di compresse rivestite.

Farmacodinamica[modifica | modifica wikitesto]

Il farmaco interagisce con gli enzimi deputati alla sintesi della parete batterica ed in particolare i catalizzatori noti con il nome di PBPs (Penicillin binding proteins). Cefditoren pivoxil in tal modo esercita la sua attività antibatterica inibendo la sintesi della parete cellulare batterica. In vitro cefditoren pivoxil è risultato attivo contro una ampia varietà di germi patogeni sia Gram-positivi che Gram-negativi. La molecola risulta particolarmente attiva nei confronti dei seguenti batteri: Haemophilus influenzae, Moraxella catarrhalis, Streptococcus agalactiae, Streptococcus pneumoniae, Streptococcus pyogenes, Clostridium perfringes, Peptostreptococcus. Resistenti al cefditoren pivoxil si sono invece dimostrati Staphylococcus aureus meticillina-resistente, Bacteroides fragilis, Clostridium difficile, Pseudomonas aeruginosa, Chlamydia, Mycoplasma, Legionella. I ceppi batterici che abbiano dimostrato resistenza alla cefotaxima oppure al ceftriaxone non devono essere considerati sensibili a cefditoren pivoxil, che pertanto deve essere evitato in terapia empirica.

Farmacocinetica[modifica | modifica wikitesto]

Cefditoren pivoxil dopo somministrazione orale viene ben assorbita dal tratto gastrointestinale e si distribuisce nei tessuti corporei. Il farmaco viene idrolizzato a cefditoren grazie alla azione delle esterasi. La biodisponibilità del farmaco a seguito di somministrazione per via orale è pari a circa il 15–20%. L'assunzione a stomaco pieno comporta un aumentato assorbimento di cefditoren pivoxil. L'assunzione orale determina una concentrazione plasmatica massima (Cmax) nel giro di circa 2,5 ore.[1][2] Cefditoren si lega alle proteine plasmatiche nella misura dell'88% circa. Il volume di distribuzione allo steady state è pari a 40 – 65 litri. L'emivita di eliminazione plasmatica del farmaco è di poco superiore ad 1 ora. Circa il 15-20% di una dose somministrata di cefditoren viene eliminato per via urinaria senza essere metabolizzato. La frazione di farmaco non assorbita dall'organismo viene eliminata nelle feci, ove compare come metaboliti inattivi.[3]
La somministrazione di dosi ripetute in soggetti con insufficienza renale da moderata (clearance della creatinina 30-50 ml/min) a severa (clearance della creatinina <30 ml/min) , comporta un valore di Cmax pari a due volte quello osservato in volontari sani.[4]

Usi clinici[modifica | modifica wikitesto]

Cefditoren pivoxil è utilizzato nel trattamento di processi infettivi sostenuti da batteri sensibili, in particolare nel caso di infezioni delle alte vie respiratorie (tonsilliti[5][6][7] e faringiti), infezioni in ambito otorino-laringoiatrico (sinusiti,[8][9][10] otite media,[11][12] laringiti),[5] infezioni delle basse vie respiratorie (bronchiti acute e croniche,[13][14][15] polmoniti),[16][17][18] infezioni non complicate della cute e degli annessi cutanei, come ad esempio cellulite, ferite infette, ascessi,[7] follicolite, impetigine[2][7] e foruncoli.[19]

Effetti collaterali ed indesiderati[modifica | modifica wikitesto]

L'effetto avverso che si registra più frequentemente è la diarrea, che nei diversi trial clinici si è manifestata in oltre il 10% del totale dei pazienti trattati, ed in particolare in coloro che erano posti in terapia a dosaggi più alti (400 mg ogni 12 ore).[20][21][22] In corso di trattamento possono inoltre verificarsi: cefalea,[19] capogiri, nausea, vomito, dispepsia, senso di secchezza delle fauci, dolore addominale, costipazione, flatulenza, candidiasi vaginale od altre infezioni funginee vaginali, leucorrea, candidosi orale, disturbi del sonno quali insonnia o sonnolenza. Più raramente si può verificare leucopenia, aumento dell'alanina aminotrasferasi (ALT) o dell'aspartato aminotrasferasi (AST), aumento della fosfatasi alcalina, della bilirubina totale fino a danno epatico od epatite.

Controindicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Cefditoren pivoxil è controindicato nei soggetti con ipersensibilità nota al principio attivo o a qualunque eccipiente della forma farmaceutica. Il farmaco non deve essere somministrato in quei pazienti che hanno una storia di ipersensibilità a cefalosporine o penicilline oppure ad altri beta-lattamici. Le due classi antibiotiche infatti hanno spesso evidenziato ipersensibilità crociata. Per questo motivo prima di iniziare il trattamento con cefditoren pivoxil è bene eseguire una accurata anamnesi allergica del paziente.

Dosi terapeutiche[modifica | modifica wikitesto]

Nell'adulto e nel paziente pediatrico (sopra i 12 anni di età) la dose raccomandata varia a seconda della gravità dell'infezione, delle condizioni cliniche del paziente e dei microrganismi potenzialmente coinvolti nel processo infettivo. Nelle faringo–tonsilliti acute, nelle sinusiti mascellari, nelle riacutizzazioni di bronchite cronica e nelle infezioni di cute ed annessi sono generalmente sufficienti 200 mg di cefditoren pivoxil due volte al giorno per 5-10 giorni. In caso di trattamento di una polmonite acquisita in comunità il dosaggio di cefditoren può variare da 200 mg (casi lievi) a 400 mg (casi più gravi) ogni 12 ore per 14 giorni.
Nei soggetti affetti da insufficienza renale può essere necessario un aggiustamento del dosaggio: nei paziente con clearance della creatinina 30–50 ml/min (insufficienza renale moderata) è bene non superare i 200 mg di cefditoren ogni 12 ore. Nei pazienti con clearance della creatinina < 30 ml/min (insufficienza renale grave) è sufficiente una singola dose di 200 mg di cefditoren ogni 24 ore.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ N. Iwai, H. Nakamura; M. Miyazu; Y. Watanabe, [Pharmacokinetic, bacteriological and clinical evaluation of cefditoren pivoxil in pediatrics]., in Jpn J Antibiot, vol. 47, nº 2, Feb 1994, pp. 181-94, PMID 8151911.
  2. ^ a b Y. Toyonaga, T. Ishihara; T. Sano; T. Tezuka; H. Nakamura, [Bacteriological, pharmacokinetic and clinical studies of cefditoren pivoxil in the pediatric field]., in Jpn J Antibiot, vol. 46, nº 7, Jul 1993, pp. 604-28, PMID 8371496.
  3. ^ R. Fujii, H. Yoshioka; A. Okuno; K. Fujita; K. Murono; S. Maruyama; H. Sakata; K. Iseki; Y. Wagatsuma; N. Fukushima, [Pharmacokinetic and clinical studies of cefditoren pivoxil in the pediatric field. Pediatric Study Group of ME1207]., in Jpn J Antibiot, vol. 46, nº 1, Gen 1993, pp. 95-114, PMID 8455336.
  4. ^ JT. Li, F. Hou; H. Lu; TY. Li; H. Li, Phase I clinical trial of cefditoren pivoxil (ME 1207): pharmacokinetics in healthy volunteers., in Drugs Exp Clin Res, vol. 23, 5-6, 1997, pp. 145-50, PMID 9515223.
  5. ^ a b S. Kawamata, H. Yamada; Y. Sato; Y. Sasagawa; Y. Iwama; M. Matumoto, [Evaluation of the safety and efficacy of cefditoren pivoxil fine granules for pediatric use in pediatric patients with laryngopharyngitis and tonsillitis caused by Streptococcus pyogenes]., in Jpn J Antibiot, vol. 63, nº 4, Aug 2010, pp. 299-311, PMID 21298863.
  6. ^ T. Ozaki, N. Nishimura; M. Suzuki; A. Narita; N. Watanabe; J. Ahn; N. Koyama; H. Ushida; K. Nakane; N. Yasuda; K. Funahashi, Five-day oral cefditoren pivoxil versus 10-day oral amoxicillin for pediatric group A streptococcal pharyngotonsillitis., in J Infect Chemother, vol. 14, nº 3, Jun 2008, pp. 213-8, DOI:10.1007/s10156-008-0602-7, PMID 18574657.
  7. ^ a b c T. Nishimura, K. Tabuki; S. Aoki; M. Takagi, [Clinical studies of cefditoren pivoxil in pediatric field]., in Jpn J Antibiot, vol. 46, nº 7, Jul 1993, pp. 629-36, PMID 8371497.
  8. ^ R. Sugita, K. Deguchi; Y. Fujimaki; S. Harada; K. Shimizu; S. Kimura; H. Watanabe; N. Komatsu; K. Okano; M. Naito; T. Nomura, [Clinical efficacy in pediatrics sinusitis infections of cefditoren pivoxil granule therapy and its in vitro antibacterial activity against clinically isolated strains]., in Jpn J Antibiot, vol. 50, nº 8, Aug 1997, pp. 727-37, PMID 9339399.
  9. ^ T. Tajima, M. Kobayashi; S. Negishi; S. Nishimura; A. Yoshida; S. Kudo; M. Gondou; T. Nakayama; T. Abe, [Pharmacokinetic, bacteriological and clinical studies on cefditoren pivoxil in children]., in Jpn J Antibiot, vol. 46, nº 7, Jul 1993, pp. 589-95, PMID 8371494.
  10. ^ K. Wellington, MP. Curran, Cefditoren pivoxil: a review of its use in the treatment of bacterial infections., in Drugs, vol. 64, nº 22, 2004, pp. 2597-618, PMID 15516158.
  11. ^ S. Kawamata, H. Yamada; Y. Sato; Y. Sasagawa; Y. Iwama; M. Matumoto, [Evaluation of the safety and efficacy of cefditoren pivoxil fine granules for pediatric use in pediatric patients with acute otitis media]., in Jpn J Antibiot, vol. 63, nº 3, Jun 2010, pp. 207-23, PMID 20976878.
  12. ^ R. Sugita, K. Deguchi; S. Kimura; S. Harada; Y. Fujimaki; H. Watanabe; M. Naito; T. Nomura; M. Tanaka; N. Komatsu; K. Shimizu, [Efficacy of cefditoren pivoxil in the treatment of acute otitis media due to benzylpenicillin-insensitive Streptococcus pneumoniae]., in Jpn J Antibiot, vol. 49, nº 4, Apr 1996, pp. 386-98, PMID 8786629.
  13. ^ JL. Alvarez-Sala, P. Kardos; J. Martínez-Beltrán; P. Coronel; L. Aguilar, Clinical and bacteriological efficacy in treatment of acute exacerbations of chronic bronchitis with cefditoren-pivoxil versus cefuroxime-axetil., in Antimicrob Agents Chemother, vol. 50, nº 5, maggio 2006, pp. 1762-7, DOI:10.1128/AAC.50.5.1762-1767.2006, PMID 16641447.
  14. ^ MJ. Darkes, GL. Plosker, Cefditoren pivoxil., in Drugs, vol. 62, nº 2, 2002, pp. 319-36; discussion 337-8, PMID 11817976.
  15. ^ EA. Balbisi, Cefditoren, a new aminothiazolyl cephalosporin., in Pharmacotherapy, vol. 22, nº 10, Oct 2002, pp. 1278-93, PMID 12389878.
  16. ^ JJ. Granizo, MJ. Giménez; J. Barberán; P. Coronel; M. Gimeno; L. Aguilar, The efficacy of cefditoren pivoxil in the treatment of lower respiratory tract infections, with a focus on the per-pathogen bacteriologic response in infections caused by Streptococcus pneumoniae and Haemophilus influenzae: a pooled analysis of seven clinical trials., in Clin Ther, vol. 28, nº 12, Dec 2006, pp. 2061-9, DOI:10.1016/j.clinthera.2006.12.010, PMID 17296462.
  17. ^ CM. Fogarty, M. Cyganowski; WA. Palo; RC. Hom; WA. Craig, A comparison of cefditoren pivoxil and amoxicillin/ clavulanate in the treatment of community-acquired pneumonia: a multicenter, prospective, randomized, investigator-blinded, parallel-group study., in Clin Ther, vol. 24, nº 11, Nov 2002, pp. 1854-70, PMID 12501879.
  18. ^ L. van Zyl, JG. le Roux; JA. LaFata; RS. Volk; WA. Palo; R. Flamm; RC. Hom, Cefditoren pivoxil versus cefpodoxime proxetil for community-acquired pneumonia: results of a multicenter, prospective, randomized, double-blind study., in Clin Ther, vol. 24, nº 11, Nov 2002, pp. 1840-53, PMID 12501878.
  19. ^ a b AD. Bucko, BJ. Hunt; SL. Kidd; R. Hom, Randomized, double-blind, multicenter comparison of oral cefditoren 200 or 400 mg BID with either cefuroxime 250 mg BID or cefadroxil 500 mg BID for the treatment of uncomplicated skin and skin-structure infections., in Clin Ther, vol. 24, nº 7, Jul 2002, pp. 1134-47, PMID 12182257.
  20. ^ A. Mori, H. Meguro; I. Terashima; R. Fujii, [A clinical study on cefditoren pivoxil granules in the pediatric field]., in Jpn J Antibiot, vol. 46, nº 7, Jul 1993, pp. 577-88, PMID 8371493.
  21. ^ Y. Satoh, S. Iwata; H. Akita; T. Aoyama; Y. Takeuchi; T. Yokota; K. Sunakawa, [A clinical study on cefditoren pivoxil in pediatrics]., in Jpn J Antibiot, vol. 46, nº 7, Jul 1993, pp. 596-603, PMID 8371495.
  22. ^ O. Poachanukoon, M. Kitcharoensakkul, Efficacy of cefditoren pivoxil and amoxicillin/clavulanate in the treatment of pediatric patients with acute bacterial rhinosinusitis in Thailand: a randomized, investigator-blinded, controlled trial., in Clin Ther, vol. 30, nº 10, Oct 2008, pp. 1870-9, DOI:10.1016/j.clinthera.2008.10.001, PMID 19014842.
Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina