Proteine plasmatiche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Le proteine plasmatiche sono le proteine che si trovano disciolte nel plasma, la componente liquida del sangue, ad una concentrazione media di ca. 7 g/dl.

Le proteine plasmatiche ricoprono numerose funzioni biologiche:

Esse, inoltre, determinano la pressione colloiodo-osmotica del plasma, fondamentale per il mantenimento del liquidi all'interno dello spazio vascolare.

L'elettroforesi consente di separare le diverse proteine contenute nel plasma; in base alla velocità di migrazione elettroforetica, esse possono essere così classificate:

Profilo elettroforetico normale
Proteina plasmatica Livello normale % Descrizione
Albumina 3.6-4.9 g/dl 55-65% trasporta numerose sostanze, fra cui il colesterolo, gli acidi grassi liberi e il calcio e rende ragione di oltre l'80% dell'intera pressione oncotica del plasma.
α1-globuline 0.2-0.4 g/dl 2-5% α1-antitripsina
α2-globuline 0.4-0.8 g/dl 7-11% α2-macroglobulina, aptoglobina, ceruloplasmina
β-globuline 0.6-1.0 g/dl 9-13% transferrina, β2-microglobulina
γ-globuline 0.9-1.4 g/dl 14-20% rappresentano gli anticorpi, proteine fondamentali del sistema immunitario

Il fibrinogeno non è presente nel profilo elettroforetico poiché quest'ultimo si riferisce alle proteine del siero, che è appunto plasma privato del fibrinogeno. Esso rappresenta comunque una quota importante delle proteine plasmatiche, ammontando la sua concentrazione normale a ca. 0.2-0.4 g/dl.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Medicina