Nitrofurani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

I nitrofurani sono una classe di chemioterapici, che si comportano a basse concentrazioni come batteriostatici (da 5 a 10 μg/ml), mentre ad alte concentrazioni diventano battericidi.

L'attività batteriostatica si esplica su gram-positivi (streptococchi e stafilococchi), gram negativi come E. coli, Klebsiella, Enterobacter ed alcuni protozoi, come Trichomonas e Giardia. Non sono di solito attivi su Proteus, Pseudomonas e germi senza parete come clamidie, micoplasmi e rickttesie.

Si dividono sostanzialmente in due classi:

  1. Nitrofurani assorbiti dal tratto gastrointestinale

Sono principalmente utilizzati come antisettici delle vie urinarie.

  1. Nitrofurani non assorbiti dal tratto gastrointestinale

Sono principalmente utilizzati come antisettici intestinali e possono essere impiegati oltre che nelle infezioni gastro-intestinali sostenute da batteri, anche in alcune parassitosi intestinali.

Altri nitrofurani:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Ebadi Manuchair S, Desk reference of clinical pharmacology, Boca Raton, FL - USA, Taylor & Francis Group, 2008, p. 500, ISBN 1-4200-4743-4.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]