Tirotricina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Tirotricina
Tyrothricin.png
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C65H85N11O13
Massa molecolare (u) 1228,44 g/mol
Numero CAS 1404-88-2
Codice ATC D06AX08
PubChem 452550
SMILES CC(C)CC1C(=O)NC(C(=O)N2CCCC2C(=O)NC(C(=O)NC(C(=O)C(NC(=O)C(NC(C(=O)NC(C(=O)NC(C(=O)N1)CCCN)C(C)C)CC3=CC=C(C=C3)O)CCC(=O)O)CC(=O)N)CC4=CC=CC=C4)CC5=CC=CC=C5)CC6=CC=CC=C6
Indicazioni di sicurezza

La tirotricina è una mistura di antibiotici peptidici a struttura ciclica costituita da gramicidina e tirocidina rispettivamente presenti in concentrazioni variabili tra il 20-25% e tra il 70-80.

Fu isolato per la prima volta nel 1939 dal batteriologo statunitense René Dubos da ceppi batterici di Bacillus brevis.

Possiede un ampio spettro d'azione ed è attiva verso numerosi batteri, sia Gram+ che cocchi Gram-.

Rispetto alle penicilline ha il vantaggio di presentare raramente antibiotico-resistenza sui batteri verso i quali è attiva.

Viene di solito utilizzata in compresse orosolubili per combattere faringiti, infezioni batteriche del cavo orale e per la terapia topica delle stomatiti. La tirotricina viene infatti scarsamente assorbita dalla mucosa della bocca, permettendo perciò che alte concentrazioni possano permanere per lungo tempo nel cavo orale, svolgendo così l'attività antibatterica.