Quinupristina-Dalfopristina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Quinupristina-Dalfopristina
Quinupristin.png
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C53H67N9O10S
Numero CAS 126602-89-9
Codice ATC J01FG02
PubChem 23724510
SMILES CCC1C(=O)N2CCCC2C(=O)N(C(C(=O)N3CC(C(=O)CC3C(=O)NC(C(=O)OC(C(C(=O)N1)NC(=O)C4=C(C=CC=N4)O)C)C5=CC=CC=C5)CSC6CN7CCC6CC7)CC8=CC=C(C=C8)N(C)C)C.CCN(CC)CCS(=O)(=O)C1CCN2C1C(=O)OC(C(C=CC(=O)NCC=CC(=CC(CC(=O)CC3=NC(=CO3)C2=O)O)C)C)C(C)C
Dati farmacologici
Modalità di
somministrazione
7,5 mg/kg 1fl ev da 150-350
Dati farmacocinetici
Emivita 3.1 h
Escrezione epatica
Indicazioni di sicurezza

La combinazione dei due principi attivi quinupristina e dalfopristina è indicata per il trattamento delle infezioni da stafilococchi e da Enterococcus faecium resistente alla vancomicina. In Italia si reperisce sotto il nome Sinercyd in fiale ad uso esclusivamente endovenoso da 150-350 mg.

Posologia[modifica | modifica wikitesto]

Tramite somministrazione endovenosa centrale in soluzione glucosata al 5%.

  • 7,5 mg/kg ogni 8–12 ore