Novobiocina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Novobiocina
Novobiocin.png
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC31H36N2O11
Massa molecolare (u)612.624 g/mol
Numero CAS303-81-1
Numero EINECS206-146-3
Codice ATCJ01XE01
PubChem9346
DrugBankDB01051
SMILES
CC1=C(C=CC2=C1OC(=O)C(=C2O)NC(=O)C3=CC(=C(C=C3)O)CC=C(C)C)OC4C(C(C(C(O4)(C)C)OC)OC(=O)N)O
Dati farmacologici
Modalità di
somministrazione
Intravenosa, intramuscolare, endovenosa o orale
Dati farmacocinetici
Legame proteicomolto alto
Emivita6 ore
Escrezionebilio-fecale
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante
attenzione
Frasi H317 - 319
Consigli P280 - 305+351+338 [1]

La novobiocina è un antibiotico unico nel suo genere.

Farmacodinamica[modifica | modifica wikitesto]

La novobiocina agisce sulla subunità B della DNA-girasi, enzima che permette la replicazione del DNA, risolvendone i superavvolgimenti causati dallo srotolamento dei filamenti della doppia elica aperta per la duplicazione. L'azione è simile a quella degli antibiotici chinolonici, che però sono attivi sulla subunità A. L'uso combinato di questi due antibiotici ne potenzia l'effetto e non presenta resistenza crociata. L'antibiotico è attivo su batteri gram- e gram+ soprattutto sugli stafilococchi. La resistenza si sviluppa velocemente sia in vitro sia in vivo.

Farmacocinetica[modifica | modifica wikitesto]

La novobiocina si somministra per via orale, intramuscolare o endovenosa con un elevatissimo legame proteico. L'eliminazione avviene per via bilio-fecale ciò ne permette l'utilizzo in caso di danni renali.

Indicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il principio attivo è valido contro le infezioni causate da batteri cocchi gram positivi e gram negativi.

Effetti Collaterali[modifica | modifica wikitesto]

La novobiocina porta a danni al fegato quindi è sconsigliata se si hanno problemi epatologici (cirrosi epatica, epatite...); gli altri effetti collaterali sono costituiti da eruzioni cutanee, febbre e disturbi gastrointestinali. Non va somministrato a lattanti o donne incinte.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 21.09.2012, riferita al sale sodico

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]