Cloruro di acetile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cloruro di acetile
formula di struttura
modello molecolare
Nome IUPAC
cloruro di etanoile
Nomi alternativi
cloruro dell'acido acetico
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC2H3ClO
Massa molecolare (u)78,5
Aspettoliquido incolore
Numero CAS75-36-5
Numero EINECS200-865-6
PubChem6367
SMILES
CC(=O)Cl
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.)1,1
Solubilità in acquareazione energica
Temperatura di fusione−112 °C (161 K)
Temperatura di ebollizione52 °C (325 K)
Tensione di vapore (Pa) a 293 K32000
Proprietà termochimiche
ΔfH0 (kJ·mol−1)−272,9
ΔfG0 (kJ·mol−1)−208
S0m(J·K−1mol−1)200,8
C0p,m(J·K−1mol−1)117
Indicazioni di sicurezza
Punto di fiamma4 °C (277 K)
Limiti di esplosione7,3 - 19% vol.
Temperatura di autoignizione390 °C (663 K)
Simboli di rischio chimico
facilmente infiammabile corrosivo
pericolo
Frasi H225 - 314 - EUH014
Consigli P210 - 280 - 301+330+331 - 305+351+338 - 309+310 [1]

Il cloruro di acetile è un alogenuro acilico; può essere assimilato ad una anidride mista tra acido acetico e acido cloridrico.

A temperatura e pressione ambiente è un liquido incolore che reagisce in maniera violenta con l'acqua, idrolizzandosi nei due acidi sopra menzionati. Per questo è un composto irritante e corrosivo e va manipolato con attenzione, sotto cappa.

Viene prodotto per reazione tra l'acido acetico ed il cloruro di tionile

CH3COOH + O=SCl2 --> CH3COCl + SO2 + HCl

e trova impiego come reagente per condurre reazioni di acetilazione, ovvero di inserimento di un gruppo acetile, CH3CO-, su una molecola organica.

Esempi di acetilazione possono essere trovati nell'esterificazione e nella reazione di Friedel-Crafts acilica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ scheda della sostanza su IFA-GESTIS

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4326984-9
Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia