Banca Mediolanum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Banca Mediolanum S.p.A.
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Borse valoriBorsa Italiana: BMED
Fondazione1997
Fondata daEnnio Doris
Sede principaleBasiglio
Persone chiave
SettoreFinanziario
Prodotti
Fatturato3,27 miliardi di EUR[1] (2016)
Utile netto394 milioni di EUR[1] (2016)
Dipendenti2 680[2] (2017)
Sito web

Banca Mediolanum S.p.A. è una banca italiana con sede legale a BasiglioMilano 3.

Dal 30 dicembre 2015, a seguito della fusione per incorporazione di Mediolanum S.p.A., è la capogruppo del Gruppo Mediolanum che controlla le società prodotto nei tre settori del business: bancario, assicurativo e del risparmio gestito.

È quotata nell'indice FTSE MIB della Borsa di Milano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sede Banca Mediolanum S.p.a. - Basiglio, Milano 3
  • 1997: Programma Italia Investimenti SIM p.A. Società di Intermediazione Mobiliare, nata nel 1991, diventa Banca Mediolanum S.p.A., segnando l'ingresso del Gruppo Mediolanum, le cui origini risalgono al 1982 con la fondazione dell'allora Programma Italia S.p.A., all'interno del settore bancario.
  • 1999: Banca Mediolanum lancia la "banca on line", offrendo ai suoi clienti, oltre all'operatività dei canali tecnologici e la consulenza, anche servizi di trading. Il lancio viene promosso anche attraverso una campagna pubblicitaria su tv e stampa, che vede Ennio Doris, presidente della banca, come testimonial. Con l'acquisizione del Gruppo Bancario Fibanc, Banca Mediolanum approda in Spagna.
  • 2003: Banca Mediolanum sponsorizza per la prima volta la maglia verde all'86° Giro d'Italia di ciclismo; l'iniziativa è proseguita anche nelle edizioni successive del Giro.[3]
  • 2006: viene introdotta la denominazione "Family Banker" per i consulenti finanziari del gruppo. La nuova qualifica sostituisce la precedente di "consulenti globali".
  • 2015: A seguito della fusione per incorporazione di Mediolanum S.p.A., Banca Mediolanum diventa la capogruppo del Gruppo Mediolanum, sostituendo quindi l'incorporata nelle quotazioni nell'indice FTSE MIB della Borsa Italiana.

Il Gruppo Mediolanum[modifica | modifica wikitesto]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mediolanum (azienda).

Le origini del Gruppo Mediolanum risalgono al 1982 quando venne fondato Programma Italia S.p.A. che nel 1994 diventa Mediolanum S.p.A. e nel 1998 si quota alla Borsa di Milano.

  • Nel 1997 viene costituita Mediolanum International Funds con sede a Dublino.
  • Nel 1999 Mediolanum acquisisce il 2% di Mediobanca e con essa, successivamente, costituisce Banca Esperia, una joint venture per l'offerta dei servizi di private banking, ceduta a Mediobanca nel 2017.
  • Nel 2001 viene acquisita Gamax Holding AG
  • Nel 2002 nasce la Fondazione Mediolanum con l'obiettivo di seguire, realizzare e sviluppare le principali attività in ambito sociale del gruppo, con un prevalente interesse all'aiuto e al sostegno all'infanzia in condizioni di disagio[4]
    Procede anche l'espansione a livello europeo con l'acquisizione, nello stesso anno, di Bankhaus August Lenz & Co AG in Germania.
  • Nel 2008: Ennio Doris e il Gruppo Fininvest, soci di riferimento del Gruppo Mediolanum, si fanno carico di tutelare i clienti coinvolti nella vicenda Lehman Brothers intervenendo a favore dei circa 10 000 clienti coinvolti nel crac della banca americana senza gravare sugli azionisti di minoranza.[5][6]
  • Nel 2009 viene inaugurazione la Mediolanum Corporate University[7] e Mediolanum diventa il nuovo sponsor ufficiale del Forum di Assago, che per motivi di sponsorizzazione diventa Mediolanum Forum[8]
  • Nel 2017: a causa delle tensioni tra Spagna e Catalogna sull'indipendentismo della regione, la controllata spagnola Banco Mediolanum sposta la sua sede legale da Barcellona a Valencia.

Struttura del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Banca Mediolanum è la capogruppo del Gruppo Bancario Mediolanum (presente in Italia, Spagna, Germania, Irlanda, Lussemburgo[9]).

Ennio Doris è il presidente e Massimo Antonio Doris è Amministratore Delegato.[10]

È una banca multicanale, che opera attraverso una rete commerciale composta da circa 4 000 family banker, internet, mobile, telefono e teletext nei settori del:

  • Banking con Mediolanum Fiduciaria, società fiduciaria operante in Italia, che ha per oggetto l'esclusivo esercizio della amministrazione, mediante intestazione, di beni mobili per conto terzi e di tutte le funzioni che costituiscono attività propria di società fiduciaria e dalle aziende bancarie estere[11], che replicano il modello di business di Banca Mediolanum (Banco Mediolanum S.A. con sede in Spagna a Valencia[12] e Bankhaus August Lenz Co. AG con sede in Germania a Monaco di Baviera[13])
  • Asset management con società prodotto specializzate nella progettazione e gestione di servizi relativi quali: Mediolanum Gestione Fondi SGR S.p.A. in Italia, Mediolanum International Funds Ltd in Irlanda, Gamax Management AG in Lussemburgo, Mediolanum Gestiòn S.G.I.I.C. S.A. in Spagna
  • Insurance con società prodotto specializzate nella progettazione e gestione di servizi del settore assicurativo costituite da: Mediolanum Vita S.p.A. e Mediolanum Assicurazioni S.p.A. in Italia e Mediolanum International Life Ltd. in Irlanda.

Il gruppo ha anche una partecipazione del 3,4% in Mediobanca ed il controllo totale di Mediolanum Comunicazione.

All'interno del Gruppo Mediolanum sono presenti anche la Mediolanum Corporate University S.p.A.[14] che gestisce, mantiene e sviluppa tutte le attività e le competenze in ambito formativo per il gruppo e la Fondazione Mediolanum Onlus che sostiene Dynamo Camp per aiutare i bambini malati.

Azionariato[modifica | modifica wikitesto]

L'azionariato comunicato alla Consob è il seguente[15]:

  • Famiglia Doris 40,19%
  • Finanziaria d'Investimento Fininvest S.p.A 30,12%
  • Soci terzi 25,3%
  • T.Rowe Price Associates INC. 3,55%
  • Azioni proprie 0,83%.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Conto economico Banca Mediolanum S.p.A., su The Wall Street Journal. URL consultato il 7 dicembre 2017.
  2. ^ (EN) Profilo aziendale Banca Mediolanum S.p.A., su The Wall Street Journal. URL consultato il 7 dicembre 2017.
  3. ^ Mediolanum S.p.a. - Bilancio sociale 2009 - pagina 147.
  4. ^ Mediolanum S.p.a. - Bilancio sociale 2009 - pagina 137.
  5. ^ Mediolanum S.p.a. - Bilancio sociale 2009 - pagina 1.
  6. ^ Finanza & Mercati - 13 novembre 2008 - Mediolanum rimborsa Lehman (PDF), su mediolanum.com.
  7. ^ Mediolanum S.p.a. - Bilancio sociale 2009 - pagina 91.
  8. ^ Forumnet website, su forumnet.it.
  9. ^ Struttura del gruppo e presenza nei vari paesi, su bancamediolanum.it.
  10. ^ Banca Mediolanum - Corporate Governance, su bancamediolanum.it.
  11. ^ Presenza all'estero - Mediolanum website, su mediolanum.com.
  12. ^ Banco Mediolanum website, su bancomediolanum.es.
  13. ^ Bankhaus Lenz website, su banklenz.de.
  14. ^ Mediolanum Corporate University website, su mediolanumcorporateuniversity.it.
  15. ^ Le percentuali di azionariato derivano da quanto comunicato dagli azionisti, secondo quanto previsto dall'articolo 120 del TUF. Parti minori dell'azionariato possono essere indicate direttamente dalla società attraverso altre fonti.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]