illimity Bank

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
illimity
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Borse valoriBorsa Italiana: ILTY
Fondazione2018 a Milano
Sede principaleMilano
Persone chiave
SettoreBancario
ProdottiServizi finanziari
Dipendenti348[2] (2019)
Slogan«Banca oltre la forma»
Sito webwww.illimitybank.com

illimity è una banca diretta, con sede in Italia, nella città di Milano, che offre servizi finanziari a clienti dell'Eurozona che è quotata alla Borsa Italiana dove è presente negli indici FTSE Italia Mid Cap e FTSE Italia STAR.[3][4]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'ex Ministro Corrado Passera il 18 gennaio 2018 costituisce una società con Andrea Clamer di nome "Spaxs", cioè una SPAC (Special Purpose Acquisition Company) attiva nel settore finanziario.[5]

Durante il collocamento avvenuto a febbraio 2018 Spaxs ha raccolto 600 milioni di euro (il 36% in mano a investitori italiani, il 64% a investitori esteri).[6] Nel settembre 2018, Spaxs rileva per 55,6 milioni di euro il 99,2% di Banca Interprovinciale, una piccola banca modenese (60 milioni di patrimonio) fondata nel 2009 e partecipata da un centinaio di imprenditori locali.[7][8]

In seguito Banca Interprovinciale verrà fusa con Spaxs, così da creare una banca fortemente innovativa dedicata alle medie e piccole imprese con potenziale, ma in difficoltà o comunque non ancora in grado di finanziare adeguatamente il loro sviluppo.[9][10][11]

Il nome della banca digitale illimity è annunciato nell'agosto 2018[12], la quale nascerà qualche mese più tardi.[13]

Il 5 marzo 2019 Illimity Bank si sposta dal mercato AIM all'MTA, il listino principale della Borsa Italiana dove è presente nell'indice FTSE Italia Mid Cap.[14] Dal settembre 2020 le azioni ordinario di illimity sono ammesse nel segmento Star.[4]

Funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

Il processo di apertura di un conto si effettua via app o via web, compilando un form e completando l'operazione con il caricamento online del documento di identità e la verifica attraverso confronto via webcam; tutti i servizi forniti sono consultabili e gestibili attraverso app (Android e iOS) oppure tramite browser web.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Nominato il cda di Illimity, Passera a.d., su italiaoggi.it. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  2. ^ Bilancio e Relazione 2019 (PDF), su assets.ctfassets.net. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  3. ^ Cosa farà illimity, la nuova banca di Corrado Passera, su forbes.it. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  4. ^ a b Borsa, Illimity ammessa al segmento Star, su teleborsa.it, 3 settembre 2020. URL consultato il 10 settembre 2020.
  5. ^ Oggi Spaxs debutta su AIM Italia, su borsaitaliana.it. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  6. ^ Borsa italiana, Spaxs ammessa su AIM, debutto il 1º febbraio, su teleborsa.it, 30 gennaio 2018. URL consultato il 16 aprile 2018.
  7. ^ SPAXS: Closing acquisizione di Banca Interprovinciale, su affaritaliani.it. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  8. ^ Banca Interprovinciale si trasforma in Illimity Chiuderanno le 6 filiali, su gazzettadimodena.gelocal.it. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  9. ^ «Torno a fare il banchiere e punto sulle Pmi», in Il Sole 24 ORE. URL consultato il 26 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2018).
  10. ^ Al via la fusione tra Spaxs e Banca Interprovinciale, nasce illimity, su milanofinanza.it. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  11. ^ SPAXS, ok dei soci a integrazione con Banca Interprovinciale. Diventerà Illimity, su soldionline.it. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  12. ^ Passera vara una nuova banca: illimity, su ansa.it, 8 agosto 2018. URL consultato il 9 agosto 2018.
  13. ^ La terza vita di Corrado Passera si chiama Illimity, su ilfoglio.it, 16 dicembre 2018. URL consultato il 16 marzo 2019.
  14. ^ Illimity Bank primo giorno di quotazione in Borsa italiana1, su affaritaliani.it, 5 marzo 2019. URL consultato il 16 marzo 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende