Falck Renewables

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Falck Renewables
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Borse valoriBorsa Italiana: FKR
Fondazione2002 a Milano
Sede principaleMilano
GruppoGruppo Falck
SettoreEnergie rinnovabili
Dipendenti460 (2018)
Sito web

Falck Renewables è una società per azioni italiana e fra i principali pure play in Europa nel settore delle energie rinnovabili, con 1026 megawatt installati in Italia, Regno Unito, Francia, Spagna e Stati Uniti. Nel 2010 si consolidano tutte le attività di produzione di energia rinnovabile del Gruppo Falck all'interno di Actelios S.p.A., azienda del Gruppo nata nel 2002 e quotata alla Borsa di Milano, che cambia nome in Falck Renewables S.p.A.

Nel 2014, acquisendo Vector Cuatro, Falck Renewables entra nel mercato dei servizi di asset management e technical advisory per impianti fotovoltaici ed eolici. Sulla base delle esperienze maturate, il Gruppo ha ulteriormente diversificato la propria attività - grazie all’acquisizione di Energy Team e alla creazione della ESCO Falck Next nel 2018 - con servizi di energy management ed efficienza energetica.

Oggi Falck Renewables è quotata nel segmento STAR della Borsa di Milano (Codice Isin: IT0003198790 Codice Alfanumerico: FKR) ed è inserita nell’indice FTSE Italia Mid Cap.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1906 nasce a Sesto San Giovanni (Milano) il Gruppo Falck con il nome di Società Anonima Acciaierie e Ferriere Lombarde, che diventa presto un punto di riferimento nella produzione di acciaio e per l’industria italiana. Il Gruppo è tra i primi in Italia a costruire impianti per la produzione di energia per via idroelettrica, finalizzata a garantire il funzionamento delle acciaierie.

Nel 1962 il Gruppo opera 15 centrali idroelettriche - prevalentemente con sbarramenti stagionali - e una centrale termoelettrica, servite da una rete a media e alta tensione di circa 900 Km.

Nel 1963 il Gruppo, quotato alla Borsa di Milano, conta 16mila dipendenti. Parallelamente alla realizzazione di impianti produttivi, la Società crea un vasto programma di provvidenze sociali e assistenziali per i propri dipendenti e le loro famiglie.

Con la crisi strutturale dell’industria dell’acciaio, da metà anni ’70 fino al ’90, il Gruppo sposta progressivamente il baricentro delle proprie attività verso l’ambiente e la produzione di energia, anche da fonti rinnovabili. Il Gruppo inizia un vasto programma nel settore termoelettrico sviluppando centrali di cogenerazione a ciclo combinato per usi industriali e teleriscaldamento.

Nel 2002 nasce Actelios, azienda del Gruppo Falck, che è contestualmente quotata alla Borsa di Milano e focalizzata sul mercato delle energie rinnovabili, cambiando poi nome, nel 2010, in Falck Renewables S.p.A.

Consiglio d'amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Presidente: Enrico Falck
  • Vicepresidente: Guido Corbetta
  • Consigliere delegato: Toni Volpe
  • Consigliere: Federico Falck
  • Consigliere: Elisabetta Falck
  • Consigliere: Elisabetta Caldera
  • Consigliere: Libero Milone
  • Consigliere: Barbara Poggiali
  • Consigliere: Paolo Pietrogrande
  • Consigliere: Georgina Grenon
  • Consigliere: Marta Dassù
  • Consigliere: Filippo Marchi

Principali azionisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Falck S.p.A. - 60%
  • Resto del mercato - 25,75%
  • Fondi di investimento - 11,72%

Dato aggiornato al 31 dicembre 2018[1]

Dati economici e finanziari[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2018, Falck Renewables S.p.A. presenta ricavi a 335,9 milioni di euro, EBITDA a 191,5 milioni di euro, Risultato Netto di pertinenza del Gruppo pari a 44,2 milioni di euro, investimenti totali a 122,4 milioni di euro, Posizione Finanziaria netta, senza il fair value dei derivati, a 509,2 milioni di euro e Posizione Finanziaria Netta, comprensiva del fair value dei derivati, pari a 547,2 milioni di euro al 31 dicembre 2018.

I dipendenti del Gruppo, al 31 dicembre 2018, sono 460.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte Bloomberg

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Energia Portale Energia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di energia