ePrice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
ePrice S.p.A
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Borse valoriBorsa Italiana: EPR
Fondazione2000 a Milano
Fondata daRaul Stella, Giuseppe Nacci, Mauro Reguzzoni, Paolo Fedrizzi
Sede principaleMilano
Persone chiaveGualtiero Rudella (Presidente)[1]

Gaetano Gasperini (AD)[2]

SettoreCommercio elettronico
Fatturato131 milioni di euro[3] (2019)
Dipendenti165[3] (2019)
Slogan«Ti serve»
Sito webcorporate.eprice.it

ePrice S.p.A (fino al dicembre 2016 Banzai S.p.A[4]) è una holding italiana del settore Internet. È attiva nel mercato del commercio elettronico in Italia, in cui, secondo la reportistica della società al mercato finanziario si posiziona tra i primi operatori locali[5], in particolare sul segmento della vendita online di tecnologia ed elettrodomestici. Dal 2016 ha lanciato ePRICE Home Service una nuova gamma di servizi correlati all'installazione e protezione di grandi elettrodomestici.

È quotata nell'indice FTSE Italia Small Cap della Borsa Italiana.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la cessione della divisione Vertical Content di Banzai Media a Mondadori[6] e di Saldiprivati al gruppo francese Showroomprive[7], ePRICE si è focalizzata unicamente sul mercato e-Commerce della tecnologia dove opera oggi con il sito www.eprice.it, dove vengono venduti prodotti e servizi correlati al mondo della famiglia digitale e della casa. L'azienda inoltre possiede un network di 30 punti di consegna e ritiro fisico dei prodotti ordinati online (Pick&Pay)[8] e ha sviluppato una piattaforma di marketplace aperta a venditori esterni[9].

Azionisti[modifica | modifica wikitesto]

I principali azionisti sono il fondatore Paolo Ainio, Pietro Boroli (De Agostini), Micheli Associati S.r.l. e Ugo Colombo[10].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ eprice-data.teleborsa.it, http://eprice-data.teleborsa.it/2020%2FComunicato-stampa-nomina-consiglieri_20201102_083846.pdf. URL consultato il 7 Ottobre 2021.
  2. ^ teleborsa.it, https://www.teleborsa.it/News/2020/01/21/eprice-ha-nominato-il-nuovo-direttore-generale-93.html. URL consultato il 7 Ottobre 2021.
  3. ^ a b Relazione finanziaria 2019 (PDF), su eprice-data.teleborsa.it. URL consultato il 7 Ottobre 2021.
  4. ^ Banzai diventa ePrice. Mediobanca: ora possibile preda, su milanofinanza.it.
  5. ^ ePRICE SpA, Comunicato Stampa: ePRICE chiude il 2016 con GMV a 254 MILIONI di euro (+23%) e ricavi a 198 milioni di euro (+18%) (PDF), su banzai-data.teleborsa.it, 31 gennaio 2017.
  6. ^ Mondadori compra Banzai Media per 45 milioni di euro, in Corriere della Sera. URL consultato il 1º febbraio 2017.
  7. ^ Banzai cede Saldiprivati a Showroomprive' e si concentra nell'e-commerce, in Il Sole 24 ORE. URL consultato il 1º febbraio 2017.
  8. ^ ePRICE Pick and Pay, su eprice.it. URL consultato il 6 Ottobre 2021.
  9. ^ (EN) website created by TVN S.r.l - www.televisionet.tv - Davide Catalano - Salvatore Lentini - Marco Arcangeli - Matteo Meneghetti, Banzai diventa ePRICE: le linee guida del piano strategico 2017-2021 | Pubblicità Italia, su pubblicitaitalia.it. URL consultato il 1º febbraio 2017.
  10. ^ ePRICE CORPORATE, su investors.eprice.it. URL consultato il 1º febbraio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]