Retelit

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Retelit
Logo
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Borse valoriBorsa Italiana: LIT
Fondazione1999
Sede principaleMilano
Persone chiave
Settoretelecomunicazioni
Prodottifibra ottica, Internet, data center, cloud computing, VPN, SAP
Fatturato83 milioni di EUR[1] (2019)
Utile netto10,9 milioni di EUR[1] (2019)
Sito webwww.retelit.it

Retelit è un gruppo societario italiano attivo nel settore delle telecomunicazioni e ICT.

L'azienda possiede una rete in fibra ottica che si estende in tutta Italia e diciotto data center dislocati sul territorio nazionale.[2]

Retelit è membro dell'AAE-1, consorzio internazionale che ha posizionato e si occupa della gestione di un cavo sottomarino che collega l'Europa al sud-est asiatico, passando per il Medio Oriente.[3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

1999 - Nasce come e-via

  • Accordo con l’ANAS per la copertura di 48.000 km
  • Licenza Nazionale di Telecomunicazioni

2000 - Quotazione in Borsa, mercato MTA

2011 - Ramo aziendale WiMAX venduto a Linkem

2017 - Entra nel Consorzio Open Hub Med, hub tecnologico del Mediterraneo.[4]

2020 - Nel mese di gennaio la società ha acquisito Partners Associates SpA.[5]

  • a Febbraio, sigla un accordo con LPTIC per la nascita di Retelit Med [6]
  • Nel corso del mese di luglio la società ha acquistato il gruppo Brennercom.[7]

2021 - Nel corso del mese di luglio ha acquistato la società torinese WeLol next.[8]

A seguito dell'OPA lanciata dal fondo Marbles che supera il 95% della totalità delle azioni, il 29 novembre 2021 il titolo viene tolto dalle contrattazioni di Borsa (delisting)[9]

Struttura del Gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo è composto dalle seguenti società:

  • Retelit S.p.A. – società capogruppo; è quotata presso la borsa valori di Milano nell'indice FTSE Italia Small Cap;
  • Retelit Digital Services S.p.A. – costituita nel 1999 come e-via S.p.a., ha assunto la denominazione attuale nel 2019;
  • Partners Associates S.p.A. – acquisita nel 2020 dalla controllata Retelit Digital Services S.p.A..[5]
  • Brennercom S.p.A - acquisita nel 2020 dalla controllata Retelit Digital Servies S.p.A.
  • Welol Next srl - acquisita nel 2021 dalla controllata Retelit Digital Servies S.p.A.

Partecipazioni del Gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo partecipa nelle seguenti società:

Azionariato[modifica | modifica wikitesto]

L'azionariato comunicato alla CONSOB è il seguente:[10][11]

  • Fiber 4.0 S.r.l.: 13,86%
  • MARBLES SRL: 78,57%

[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Relazione finanziaria annuale 2019 (PDF), su retelit.it. URL consultato il 4 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 4 giugno 2020).
  2. ^ Chi siamo - Gruppo Retelit, su retelit.it. URL consultato il 4 giugno 2020.
  3. ^ Retelit – Il cavo sottomarino AAE-1 entra ufficialmente in servizio, in marketinsight.it, 27 giugno 2017. URL consultato il 4 giugno 2020.
  4. ^ Tlc, Retelit entra in Open Hub Med.
  5. ^ a b Retelit, perfezionato closing acquisizione società PA GROUP, in Il Messaggero, 14 gennaio 2020. URL consultato il 4 giugno 2020.
  6. ^ Retelit in joint venture con la libica LPTIC. Nasce Retelit Med.
  7. ^ Retelit finalizza l’aquisizione di Brennercom.
  8. ^ Retelit si espande su Azure, Office e Teams con Welol Next.
  9. ^ OPA Retelit: Marbles supera il 95% del capitale.
  10. ^ Le percentuali riportate derivano dalle comunicazioni rese dagli azionisti, ai sensi dell'articolo 120 del TUF.
  11. ^ Azionariato di Retelit, su consob.it. URL consultato il 24 novembre 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]