Panariagroup Industrie Ceramiche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Panariagroup Industrie Ceramiche S.p.A.
Logo
Stato Italia Italia
Forma societaria Società per azioni
Borse valori Borsa Italiana: PAN
Fondazione 1974
Sede principale Finale Emilia
Filiali
Persone chiave
  • Presidente: Emilio Mussini
  • Vicepresidente: Giuliano Mussini
  • Vicepresidente: Giovanna Mussini
Settore Manufatturiero
Fatturato 285 milioni di euro (2010)
Dipendenti 1700 (2010)
Slogan «La Ceramica di Lusso nel Mondo»
Sito web

Panariagroup Industrie Ceramiche S.p.A. è uno dei principali produttori italiani di ceramica per pavimenti e rivestimenti.

Ha 9.000 clienti e sei stabilimenti produttivi (3 in Italia, 2 in Portogallo e 1 negli Stati Uniti).

Specializzato nella produzione di grès porcellanato e gres laminato, il gruppo si posiziona nella fascia alta e lusso del mercato attraverso otto marchi di riferimento: Panaria, Lea Ceramiche, Cotto d’Este, Fiordo, Margres, Love Tiles, Florida Tile, Blustyle e Bellissimo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1974 viene fondata Panaria Ceramica da un gruppo di imprenditori tra i quali Giuliano Mussini, capostipite della famiglia Mussini, attuale proprietaria di maggioranza di Panariagroup Industrie Ceramiche S.p.A.

Negli anni '90 Panaria implementa una strategia di espansione e di ampliamento dei marchi e dei prodotti con l'acquisizione nel 1992, di Ceramiche Artistiche Lea, società specializzata nella produzione di pavimenti in monocottura bianca e con la costituzione, nello stesso anno, di Cotto d'Este, società che commercializza linee di prodotto rivolte alla fascia lusso del mercato.

Il 1995 vede la nascita di Fiordo Industrie Ceramiche e nello stesso anno la capacità produttiva del gruppo si espande con la costruzione dello stabilimento di Toano, il più avanzato tecnologicamente e destinato esclusivamente alla produzione in grès porcellanato.

Il processo di espansione sui mercati internazionali si concretizza con l'acquisizione nel 2002, di Maronâgres (oggi Margres) società di riferimento nella produzione di materiale ceramico in grès porcellanato in Portogallo e con la costituzione, nell'anno 2004 di Lea North America Inc, società attiva nella commercializzazione negli USA delle linee di prodotto Lea.

Il 2004 è l'anno di nascita di Panariagroup, a seguito della fusione per incorporazione di tutte le società italiane in Panaria.

Il 2004 è anche l´anno in cui Panariagroup decide di intraprendere la strada della quotazione e il 19 novembre 2004 il gruppo si quota al segmento Star di Borsa Italiana [1].

Nel 2005 Panariagroup acquisisce una seconda società in Portogallo, Novagrés (oggi Love Tiles), marchio leader nella produzione di pavimenti in gres porcellanato smaltato e nei rivestimenti in monoporosa di grande formato.

Il processo di internazionalizzazione continua nel 2006 con l'acquisizione del marchio e dei principali assets di Florida Tile Industries, uno dei marchi storici di riferimento negli Stati Uniti per la produzione e distribuzione di materiale ceramico.

Nel Dicembre 2006 le due società portoghesi Novagrés e Margres si fondono in Gres Panaria Portugal mantenendo l'identità dei due marchi, nasce inoltre una nuova società denominata Panariagroup USA Inc. che controlla le due società Florida Tile e Lea Nord America.

Nel 2008 nasce Blustyle Ceramica, il marchio rappresentativo di una nuova generazione di prodotti di alta gamma al miglior prezzo. I prodotti sono ottenuti nel rispetto dell'ambiente e da materie prime attentamente selezionate.

Ma l'espansione di Panariagroup non si ferma e nel 2010 viene creata una nuova organizzazione commerciale, Panariagroup Trade che nasce con l'obiettivo di guadagnare quote di mercato in nuove zone sempre più importanti da un punto di vista di consumo di ceramiche: le aree del Medio Oriente, del Far East e dell'Oceania. In particolare risponde all'esigenza di distribuire i brand Panaria, Cotto d'Este, Lea e Fiordo in queste nuove aree attraverso politiche commerciali più mirate nel pieno rispetto della precisa identità e delle specifiche peculiarità di ciascun marchio.

Struttura organizzativa[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Panariagroup Industrie Ceramiche - Borsa Italiana, su www.borsaitaliana.it. URL consultato il 22 dicembre 2015.

Organizzazione Panariagroup.jpeg