d'Amico International Shipping

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
d'Amico International Shipping
StatoLussemburgo Lussemburgo
Forma societariaSociété anonyme
Borse valoriBorsa Italiana: DIS.MI
Fondazione9 febbraio 2007 a Lussemburgo
Gruppod'Amico
Persone chiave
  • Paolo d'Amico (Presidente e CEO)
  • Cesare d'Amico (Direttore esecutivo)
SettoreTrasporto
ProdottiTrasporti marittimi
Fatturato687,7 milioni di [1] (2017 del Gruppo d'Amico)
Dipendenti1.575 (di cui 1.245 personale marittimo) (2017 del Gruppo d'Amico)
Sito webit.damicointernationalshipping.com/

d'Amico International Shipping S.A. (DIS), è la divisione lussemburghese del Gruppo d’Amico operante nel settore delle navi cisterna.

d'Amico International Shipping S.A. è controllata al 65,66% dalla sub-holding lussemburghese d'Amico International S.A. che è interamente posseduta dalla capogruppo d'Amico Società di Navigazione SpA.

DIS opera con una flotta di navi specializzata nel trasporto di prodotti petroliferi raffinati, servendo le principali compagnie petrolifere e società di trading.

É presente negli indici FTSE Italia STAR e FTSE Italia Small Cap della Borsa Italiana, dove si è quotata il 3 maggio 2007[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

d'Amico Società di Navigazione[modifica | modifica wikitesto]

d'Amico Società di Navigazione SpA è la holding del Gruppo d'Amico, operante nel trasporto marittimo ed attivo nei settori delle navi da carico secco, delle navi cisterna e nei servizi strumentali all'attività marittima.

Attualmente d’Amico Società di Navigazione è controllata dai cugini Paolo e Cesare d'Amico, rispettivamente presidente e amministratore delegato.

Gruppo d'Amico[modifica | modifica wikitesto]

A metà degli anni Trenta Massimino Ciro d'Amico, originario di Salerno, trasforma l'attività via terra di importazione di legname in un'attività di trasporti marittimi per importare legname dalla Russia e dai Balcani. Alla sua morte, lascia sette figli che nel secondo dopoguerra fondano la Fratelli d'Amico Armatori.

Negli anni Cinquanta i fratelli si dividono: tre (Ciro, Salvatore e Antonio) fondano nel 1952 la d'Amico Società di Navigazione a Roma, gli altri (Giuseppe, il primogenito, Oronzo, Vittorio, Carlo) restano nella Fratelli d'Amico Armatori.

Negli anni ’60 e ’70 l’attività armatoriale si estende al trasporto di prodotti raffinati e ai servizi di linea con le Americhe.

Dalla metà degli anni ’80 Paolo, figlio di Ciro d'Amico, e Cesare, figlio di Salvatore d'Amico, assumono insieme a Antonio d'Amico la guida del Gruppo.

Gli anni’ 90 vedono un potenziamento della flotta con l’acquisto di navi portarinfuse e nel 1998 il Gruppo acquista Italia di Navigazione S.p.A. e consolida la leadership nei servizi di linea fra il Mediterraneo e le Americhe.

Dal 2000, l’espansione internazionale del Gruppo porta all'inaugurazione delle sedi estere che si aggiungono a quella storica di Roma, agli uffici di Genova e Montecarlo.

Nel 2007 d'Amico International Shipping S.A., la società che gestisce le navi cisterna, è quotata alla Borsa valori di Milano.

Dalla sua fondazione il Gruppo d’Amico aderisce a Confitarma, tranne che nel 2018.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dati consolidati 2017 del gruppo, su it.damicoship.com. URL consultato il 9 febbraio 2019.
  2. ^ Pagina relativa della Borsa Italiana, in Borsa Italiana, luglio 2017. URL consultato il 24 luglio 2017.
  3. ^ Shipping:Il Gruppo D'Amico rientra in Confitarma, su ansa.it, 28 ottobre 2018. URL consultato il 9 febbraio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]