A2A

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
A2A S.p.A.
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Borse valoriBorsa Italiana: A2A
ISINIT0001233417
Fondazione1º gennaio 2008 a Milano
Fondata da
Sede principale
Persone chiave
  • Giovanni Valotti (Presidente)
  • Luca Valerio Camerano (AD)
  • Andrea Crenna (AF)
SettoreMultiservizi
Prodotti
  • Energia
  • Gas
  • Ambiente
Fatturato4,81 miliardi di EUR[1] (2016)
Utile netto222 milioni di EUR[1] (2016)
Dipendenti13 494[2] (2017)
Sito web

A2A S.p.A. è un'azienda multiservizi italiana, attiva essenzialmente nella produzione e distribuzione di energia elettrica, gas metano e nei servizi ambientali. Costituitasi il 1º gennaio 2008 a seguito dell'unione di AEM S.p.A., ASM S.p.A. e AMSA (attuatasi mediante fusione per incorporazione di ASM e AMSA in AEM), si inquadra nel contesto evolutivo del settore delle imprese multiservizi italiane che, a fronte della progressiva apertura alla concorrenza, ha avviato un processo di consolidamento che sta portando alla formazione di un ristretto numero di operatori di dimensioni maggiori.

La società è quotata nell'indice FTSE MIB della Borsa di Milano.

Profilo societario[modifica | modifica wikitesto]

Dati societari[modifica | modifica wikitesto]

Dati economici e finanziari[modifica | modifica wikitesto]

Il Gruppo A2A, quotato in borsa sul listino FTSE Mib, oltre che in Italia, è presente anche in Spagna, Inghilterra, Grecia e Montenegro[3]. La dimensione è di rilevanza europea come si evince anche dai dati 2016:

  • Fatturato: 5,093 miliardi €
  • EBITDA: 1.231 milioni di €

Azionariato[modifica | modifica wikitesto]

L'azionariato comunicato alla Consob è il seguente[4]:

Aree di attività[modifica | modifica wikitesto]

Il Gruppo A2A S.p.A. è principalmente impegnato nei settori:

  • della produzione, vendita e distribuzione di energia elettrica;
  • della vendita e distribuzione del gas;
  • della produzione, distribuzione e vendita di calore tramite reti di teleriscaldamento;
  • della gestione dei rifiuti;
  • della gestione del ciclo idrico integrato.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Conto economico A2A S.p.A., su The Wall Street Journal. URL consultato il 20 novembre 2017.
  2. ^ (EN) Profilo aziendale A2A S.p.A., su The Wall Street Journal. URL consultato il 20 novembre 2017.
  3. ^ A2A si aggiudica l'acquisto della EPCG, su rinascitabalcanica.com. URL consultato il 21 settembre 2009.
  4. ^ Le percentuali di azionariato derivano da quanto comunicato dagli azionisti, secondo quanto previsto dall'articolo 120 del TUF. Parti minori dell'azionariato possono essere indicate direttamente dalla società attraverso altre fonti.
  5. ^ a b c Secondo l'azionariato indicato sul sito ufficiale del gruppo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN240622872