Technicolor (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Thomson (azienda))
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima azienda statunitense o i procedimenti cinematografici, vedi Technicolor.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Technicolor (disambigua).
Technicolor SA
ex Thomson SA
ex Thomson Multimedia SA
ex Thomson Consumer Electronics SA
Logo
StatoFrancia Francia
Forma societariaSociété anonyme
Borse valoriEuronext: TCH
ADR: TCLRY
ISINFR0010918292
Fondazione27 febbraio 1893 come CFTH
7 novembre 1985 come TCE a Parigi
Fondata daGE e Compagnie des Compteurs
Sede principale1-5 rue Jeanne d'Arc, 92130, Issy-les-Moulineaux
Gruppo#Azionariato
Filiali#Partecipate
Persone chiaveFrédéric Rose (CEO)
Bruce Hack (Presidente)
SettoreConsumer Services,
Media,
Broadcasting & Entertainment
ProdottiServizi Entertainment
Casa connessa
Tecnologia
Fatturato4 890 Meuro (2016)
Utile netto-26 Meuro (2016)
Dipendenti64 071 (2016)
Slogan«Feel the wonder / Vivez l'émerveillement»
NoteReg-Doc-EN
Doc-Ref-FR
(EN) Awards/Premi, su technicolor.com.
Sito web
Vecchio logo "Thomson".
Logo "Thomson Video Networks".
L'immobile "LMT", al 46 Quai Alphonse le Gallo a Boulogne-Billancourt, sede della Thomson fino al 2009 e dal 2015 di alcuni uffici dell'OCDE.
Un televisore Thomson collegato ad un Sega Saturn.
Una telecamera professionale Thomson.
Una Livebox di Orange prodotta da Inventel/Thomson.
Un gateway "Thomson TG585 v8" della gamma "SpeedTouch".

La Technicolor SA (ex Thomson SA, ex Thomson Multimedia SA, ex Thomson Consumer Electronics SA) è un'azienda francese specializzata nella progettazione e produzione di sistemi video, di immagine digitale e Customer Premise Equipment per i professionisti, i produttori cinematografici e televisivi, ma anche per gli operatori di rete e gli altri distributori di contenuti.

Il marchio Thomson è legato a diverse aziende francesi: Als-Thom, SGS-Thomson, Thomson-CSF.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio del XX secolo essa è una filiale di un gruppo statunitense (GE) ed è specializzata nella produzione e distribuzione di elettricità. L'attività di Thomson evolve nel corso degli anni a seguito delle diverse acquisizioni e fusioni con altre società per orientarsi verso la fabbricazione di materiale elettronico e audiovisivo; e negli anni 50 diventa un'azienda francese, rompendo i legami con gli USA. Conosciuta in particolare, a partire dagli anni 60, per i suoi televisori, il gruppo Thomson ragguppa negli anni 80 le sue attività in due grandi settori: l'elettronica di consumo e l'elettronica professionale a vocazione militare. Questa seconda divisione è collegata alla sua propria entità Thomson-CSF (nome derivato dalla fusione con CSF nel 1968) e che diventerà in seguito una società indipendente, oggi nota come Thales. L'altra divisione, Thomson Consumer Electronics, ribattezzata Thomson Multimedia nel 1995, produce inizialmente dell'elettronica di consumo ma le difficoltà economiche incontrate, la allontanano in seguito da questo settore. A partire dal 2005, essa si riconcentra unicamente sui servizi e gli equipaggiamenti elettronici professionali destinati al settore dei media e del intrattenimento. Nel 2010, la società prende il nome di Technicolor (che era il nome dell'azienda statunitense che la Thomson aveva acquistato nel 2001), per marcare definitivamente la rottura con il precedente marchio che era a vocazione consumer (tuttavia il marchio Thomson non è scomparso, ma è distribuito su licenza da altre aziende)[1].

Premi Oscar

Come Technicolor, Inc. (azienda statunitense), proprietaria della Technicolor Motion Picture Corporation che aveva realizzato il procedimento Technicolor, l'azienda ha vinto diversi Premi Oscar[2][3][4]:

come Consolidated Film Industries

e come Grass Valley :

SIMIV[5]

La SIMIV (Société internationale de micro-informatique et de vidéo SA) è stata una società del gruppo Thomson; essa fu creata il 1º settembre 1983 ed è stata chiusa nel 1989[6]. Era conoscita soprattutto con il nome commerciale Thomson Micro-Informatique, a volte abbreviato in Thomson Micro.
La Thomson in realtà ha realizzato dei microcomputer anche prima della creazione della SIMIV; nel contesto del programma governativo Plan informatique pour tous, la Thomson ha realizzato dei microcomputer e degli home computer:[7]

Gamma MO
Gamma TO
Thomson e Technicolor in Italia

La presenza in Italia di "Thomson" risale al 1904, quando venne costituita a Milano, in compartecipazione con la tedesca AEG, la AEG Thomson-Houston – Società italiana di Elettricità S.A., un'azienda che si occupò della produzione di trasformatori, dinamo, motori e parti elettriche diverse, nonché della realizzazione di linee ferroviarie in varie parti del paese. Lo stabilimento venne ceduto nel 1966 all'Ansaldo.
Nel 1971, già divenuta Thomson, rilevò la Ergon S.p.A., fabbrica di cinescopi di Anagni, che sotto la sua proprietà divenne Videocolor (che nel 2005 verrà ceduta all'indiana Videocon).
Alla Thomson è legato anche il nome della SGS-Thomson, società produttrice di semiconduttori nata nel 1987.
Nel 1996, Giorgio Prandoni, figlio del fondatore, vende l'azienda di famiglia Prandoni (marchi e stabilimenti di Treviglio e Cassano d'Adda) alla Thomson, che successivamente decise di non utilizzare più né il marchio né gli stabilimenti (che furono demoliti).[8]
Nel 2004, la Thomson rileva la International Recording, che in seguito è rinominata "Technicolor Sound Services".

La "Technicolor Italiana" (filiale della Technicolor, Inc.) è creata a Roma nel 1955 e 5 anni dopo apre il primo laboratorio per produrre pellicole per il mercato europeo[9].
Nel corso degli anni, la "Technicolor" è stata utilizzata da molti dei migliori registi italiani, tra cui Michelangelo Antonioni, Federico Fellini, Pier Paolo Pasolini e Luchino Visconti. Nel 1961, la "Technicolor Italiana" ha introdotto "Techniscope"[10] (detto anche "2-perf"), che dimezzava le dimensioni del fotogramma del sistema standard a quattro fori, pur creando un'immagine widescreen e risparmiando così una notevole quantità di pellicola. Più di 350 film sono stati fotografati in "Techniscope" tra il 1960 e il 1980, molti di loro sono spaghetti western. Il regista Sergio Leone, in particolare, utilizza la maggiore profondità di campo "Techniscope" a suo vantaggio, creando composizioni innovative per esaltare le sue riprese.
Lo stabilimento romano della ex "Technicolor Italiana" è chiuso il 31 dicembre 2013.[11][12][13]

Technicolor opera in Italia (al 31 dicembre 2016) con due società:

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Compagnie Française Thomson-Houston[modifica | modifica wikitesto]

  • 1885: Creazione della Thomson-Houston International Electric Company, per vendere i sistemi di illuminazione nel mondo intero; nel 1891 essa cede la licenza del suo contatore elettrico alla società francese Compagnie pour la Fabrication des Compteurs et Matériels d'Usines à Gaz, rinominata poi Compagnie des Compteurs.
  • 1936: Creazione di Technicolor Ltd a Londra e apertura del laboratorio della Technicolor Limited a Londra, per la produzione locale di film e la stampa di film internazionali.[9]
  • 1937: La CSF presenta il suo primo prototipo di televisore.
  • 1939: Uscita del fim Via col vento, primo film a beneficiare della nuova pellicola di Technicolor, più sensibile, che riduce i costi di illuminazione e permette dei proiettori meno potenti.
  • 24 dicembre 1941: La Compagnie française pour l'exploitation des procédés Thomson Houston è rinominata Compagnie française Thomson-Houston (CFTH).
  • 1950: Technicolor lancia una sistema fotografico Three-strip utilizzando la luce incandescente non corretta.
  • 1955: Inaugurazione della Technicolor Italiana a Roma; e nel 1960 vi è l'apertura del laboratorio della Technicolor Italiana a Roma, per la produzione e la stampa di film per il mercato europeo.[9]
  • 1962: La CFTH acquisisce gli "Etablissement Bonnet", che sono specializzati nella refrigerazione dei cibi.

Thomson-Brandt[modifica | modifica wikitesto]

  • 1967 : Thomson si fonde con CSF per creare una grande azienda francese di elettronica, dotata di una larga gamma di prodotti, di tecniche e di competenze. Thomson-CSF nascerà l'anno seguente.
  • 1969 : Primi passi dell'uomo sulla Luna; le telecamere di Technicolor registrano la partenza degli astronauti.
  • 20 dicembre 1973 : Creazione di Thomson Grand Public (TGP).[17]
  • 1981 : Technicolor lancia il servizio di duplicazione video.
  • 1982-1983 : Tentativo di acquisizione dell'azienda tedesca Grundig, bloccato dal BKartA, l'autorità garante della concorrenza e del mercato tedesca.[20]

Thomson Grand Public (TGP)[modifica | modifica wikitesto]

  • 1985 : La Thomson è stata costituita il 24 agosto 1985 e iscritta al Registro delle imprese il 7 novembre 1985[25], per una durata di 99 anni.

Thomson Consumer Electronics (TCE)[modifica | modifica wikitesto]

  • 1992 : Posa della prima pietra della nuova sede sociale statunitense di Thomson a Indianapolis.
  • 1994 : Il sistema di satelliti digitali RCA apre la strada ad una nuova era nella diffusione di contenuti digitali a domicilio.
  • 1994 : Technicolor apre, in California, una fabbrica moderna per la produzione di CD.
  • settembre 1994 : TF1 comincia a trasmettere in stereofonia "NICAM" (Near Instantaneous Companded Audio Multiplex), Thomson è la prima azienda a commercializzare dei televisori stereofonici.[27]

Thomson Multimedia (TMM)[modifica | modifica wikitesto]

  • 20 febbraio 1996 : Il governo francese pubblica il decreto n°96-137 relativo al trasferimento a privati della partecipazione maggioritaria detenuta, dallo Stato, in "Thomson SA".[28]
  • 26 febbraio 1997 : Il governo francese pubblica il decreto n°97-172 che abroga il precedente e decide del traferimento a privati della partecipazione maggioritaria detenuta, da "Thomson SA", in "Thomson-CSF".[29]
  • 1997 : Thierry Breton è nominato Président Directeur Général di "Thomson Multimedia" e Président di "Thomson SA".
  • 26 ottobre 1998 : Il governo francese pubblica il decreto n°98-952 relativo al trasferimento a privati della partecipazione minoritaria detenuta, da "Thomson SA", in "Thomson Multimedia".[30]
  • 1998 : Entrano nel capitale di "Thomson Multimedia" 4 società (Alcatel, DirecTV, Microsoft e NEC) ognuna con il 7,5%; lo Stato francese, attraverso "Thomson SA" riduce la sua partecipazione dal 100% al 70%.
  • 1999 : Apertura al pubblico del capitale di "Thomson Multimedia". Le azioni sono quotate alla borsa di Parigi e di New York.
  • 1999 : Creazione di "Technicolor Digital Cinema Inc.", per integrare le tecnologie digitali nelle attività di Technicolor.[31]
  • 1999 : "Thomson Multimedia" lancia, sul mercato americano ed europeo, il suo primo lettore MP3: "LYRA".
  • 26 luglio 2000 : Il governo francese pubblica il decreto n°2000-700 relativo al trasferimento a privati della partecipazione maggioritaria detenuta, da "Thomson SA", in "Thomson Multimedia".[34]
  • 2000 : Technicolor raddoppia la sua capacità di produzione di DVD negli Stati Uniti e in Europa, per arrivare a 150 milioni di unità all'anno.
  • 19 dicembre 2000 : "Thomson Multimedia" acquista la "Technicolor, Inc.", dalla Carlton Communications, per 2,1 miliardi di dollari: 1,35 miliardi cash e 15,5 milioni in azioni della Thomson.[35]
  • 2001 : Carlton Communications entra nel capitale di "Thomson Multimedia" con il 5,5%; la partecipazione di "Thomson SA" (all'epoca nome della società holding, poi rinominata "TSA") passa dal 37,9% al 35,8%. Il progetto di partenariato tra Carlton e TMM prevede da un lato l'ingresso di Carlton nel capitale di TMM e dall'altro l'acquisto da parte di TMM di Technicolor, Inc., quest'ultima detenuta al 100% da Carlton.
  • 16 marzo 2001 : "Thomson Multimedia" completa l'acquisizione di "Technicolor, Inc."; questa diventa una filiale della "Thomson Multimedia Inc.", filiale statunitense dell'azienda francese.[37]
  • 2002 : "Thomson Multimedia" acquista Grass Valley Group, rinforzando la sua offerta sul mercato degli equipaggiamenti broadcast e continuando il suo riposizionamento verso la vetta della catena dell'immagine video.

Thomson[modifica | modifica wikitesto]

  • 2002 : Thomson Multimedia diventa Thomson.
  • 2002 : Technicolor produce e distribuisce più di 9,5 milioni di giochi per la XBox, a seguito di un partenariato con Microsoft.
  • 2003 : "Thomson" e l'impresa cinese TCL siglano un protocollo d'accordo per riunire le loro attività di produzione e di commercializzazione dei televisori in seno alla società TTE.[42]
  • 2003 : Lo Stato francese vende le sue ultime azioni, detenute attraverso la holding "TSA", in "Thomson", completando così la privatizzazione.
  • 2003 : Thomson e Fraunhofer-ISS introducono la nuova versione della tecnologia mp3PRO: la quale permette di raddoppiare la quantità di musica inseribile in un CD (rispetto alla tecnologia MP3) pur mantenendone la qualità, usando la compressione audio digitale SBR. Questa tecnologia tuttavia non si è mai veramente affermata.
  • 2004 : Thomson (33%) e TCL (67%) creano la joint venture "TCL-Thomson Electronics" (TTE), con l'obiettivo di produrre televisori a marchio TCL per l'Asia, a marchio Thomson per l'Europa e a marchio RCA per l'America.[43][44]
  • 2005 : Thomson scambia il 33% detenuto in TTE con il 29,3% in TCL e nel 2006 cede le sue azioni in TCL; nel 2007 TTE è messa in liquidazione.[45][46]
  • 9 dicembre 2009 : Thomson pubblica il "piano di ristrutturazione salvataggio", che in particolare prevede il rincentraggio delle attività verso i servizi di creazione di contenuti e la dismissione delle attività non strategiche, tra cui: Grass Valley, Premier Retail Network (PRN) e Screenvision.[48][49]

Technicolor[modifica | modifica wikitesto]

  • 27 gennaio 2010 : L'assemblea generale degli azionisti approva il piano di riduzione del debito e il cambio di nome: Thomson diventa Technicolor (e la filiale statunitense "Thomson Inc." diventa "Technicolor USA Inc.).[50][51]
  • 28 gennaio 2010 : Technicolor annuncia la cessione di "Convergent Media Systems Corporation" a Sony.[52]
  • 31 marzo 2010 : Technicolor annuncia il piano di riorganizzazione di Grass Valley in tre distinte attività: "broadcast", "head-ends" e "transmission", nella prospettiva di cedere la società.[55]
  • 26 luglio 2010 : Technicolor vende la maggior parte del Grass Valley Group (la divisione "Broadcast & Professional") – l'azienda era stata riorganizzata in tre divisioni: "Broadcast & Professional" (Grass Valley Broadcast), "Transmission" (Thomson Broadcast) e "Head-end" (Thomson Video Networks) – all'impresa private equity Francisco Partners.[56][57][58][59]
  • 4 febbraio 2014 : Technicolor acquisisce i diritti per la realizzazione della serie animata per bambini Cosmo, Bud & Boo.[69][66]
  • 8 aprile 2015 : Technicolor entra in negoziazione con Mediacontech per acquisizione di Mikros Image, un'azienda francese di produzione e post-produzione, basata a Parigi e Montreal.[78]
  • 13 novembre 2015 : Technicolor acquista le attività di duplicazione DVD e Blu-ray di Cinram Group, Inc., azienda canadese di produzione e distribuzione di supporti video.[84]
  • 30 marzo 2016 : Technicolor, nel contesto della celebrazione del 100º anniversario, riceve una "Hollywood Star of Recognition" da parte della Hollywood Chamber of Commerce, per la sua contribuzione al cinema e alla televisione; la cerimonia e la posa della stella hanno avuto luogo al 6040 Sunset Boulevard, davanti alla sede di Technicolor, negli storici Sunset Gower Studios.[91][92]
  • 3 gennaio 2017 : Technicolor annuncia, nel corso del Consumer Electronics Show 2017 di Las Vegas, di essere sta scelta dall'azienda "AirTV L.L.C." per realizzare la box "AirTV Player", un decoder Android TV in 4K per ricevere i servizi in streaming e i canali locali in OTA.[104]

Attività[modifica | modifica wikitesto]

La Thomson (in passato) e la Technicolor (nel presente) hanno in generale concentrato la loro attività nell'elettronica, sia di tipo professionale sia di consumo.

La Compagnie Française Thomson-Houston produceva materiale elettronico (dinamo, motori, trasformatori, utensili elettrici, lampade "Mazda", pile "Mazda", telefoni, apparecchi elettrici, fili e cavi, ecc.).

Negli anni 20, '30 e '40, la "CFTH" e la "Ducretet-Thomson" producono anche frigoriferi, altoparlanti, fonografi, grammofoni, giradischi, radio, impianti di sonorizzazione.

Negli anni 50 e '60, la "Ducretet-Thomson" e la "Thomson" producono anche televisori, ferri da stiro, lavatrici, rasoi elettrici, cucine, radio a transistor, televisori a colori (dagli anni 60).

Dagli anni 70, la Thomson produce anche aspirapolvere, lavastoviglie, radio CB, autoradio, forni a microonde.

Con la creazione della Thomson-Brandt (nel 1966) e della Thomson-CSF (nel 1968), le attività nel settore elettronico sono separate; la prima si concentra negli elettrodomestici (con il marchio Brandt) e nell'elettronica di consumo (con il marchio Thomson GP/CE) e la seconda nell'elettronica professionale anche a per usi militari.

La Thomson Grand Public (dal 1973) e la Thomson Consumer Electronics (dal 1985) producono radio, televisori, videoregistratori, videocamere, lettori DVD, microcomputers, set-top boxs, ecc. oltre a sviluppare tecnologie e ricerche (MPEG, MP3, DVD, ecc.).

A partire dagli anni 1990 la Thomson Multimedia comincia a spostare le sue attività dall'elettronica di consumo (per l'utente finale) all'elettronica audiovisiva per i professionisti dei settori televisivi, cinematografici e delle telecomunicazioni.

A partire dall'inizio degli anni 2000 la Thomson (Technicolor dal 2010) produce esclusivamente apparecchi elettronici destinati alle aziende televisive, cinematografiche e delle telecomunicazioni e sviluppa ricerche e tecnologie nei settori dei media e del intrattenimento; la produzione propria di elettronica per l'utente finale è abbandonata e data in licenza ad altre aziende.

La Technicolor ha (al 2016) 3 linee di business, di cui le prime due operative (la terza è essenzialmente relativa allo sfruttamento delle licenze dei marchi e delle tecnologie di cui è proprietaria) :

Servizi Entertainment[modifica | modifica wikitesto]

Creative houses
  • Technicolor Los Angeles
  • Technicolor London
  • Technicolor Montreal
  • Technicolor Toronto
  • Technicolor Paris
  • Technicolor Vancouver
  • Technicolor New York
  • Technicolor Bangalore
  • Technicolor Atlanta
  • Technicolor New Orleans
  • Technicolor Los Angeles
Business Solutions
  • Integrated Production Platform
  • Supply Chain & Logistics
  • Content Mgmt & Delivery
Mikros Image[110]
The Mill[111]
MPC[112]
Mr. X[113]

Casa connessa[modifica | modifica wikitesto]

Cisco Connected Devices[114]
Network
  • Cavo
  • Satellite
  • Telecomunicazioni
  • Mobile
Soluzioni per l'impresa
  • Business Access Solutions
  • Commercial Video Solutions

Tecnologia / Licenze[modifica | modifica wikitesto]

Ricerca & Innovazione

Marchio Thomson[modifica | modifica wikitesto]

Il marchio Thomson è distribuito su licenza da diverse società in tutto il mondo (escluse le Americhe, dove invece è distribuito il marchio RCA) :

Audio e Video
  • Televisori : in licenza a TCL, Hirux International[121], IFI (HK) Limited.
  • Equipaggiamenti audio e video : in licenza a Bigben Interactive, Hirux International[121], IFI (HK) Limited.
  • Ricezione digitale : in licenza a STRONG, IFI (HK) Limited.
  • Accessori audio e video : in licenza a Hama, Hirux International[121], IFI (HK) Limited.
Multimedia
Elettrodomestici
Casa

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Governo d'impresa[modifica | modifica wikitesto]

Comitato esecutivo (2017)
  • Frédéric Rose : CEO / DG
  • Michel Rahier : Vice CEO, Presidente della Divisione "Connected Home"
  • Tim Sarnoff : Vice CEO, Presidente della Divisione "Production Services"
  • Sandra Carvalho : Chief Marketing Officer
  • Esther Gaide : Chief Financial Officer
  • Fabienne Brunet : EVP "Risorse Umane" e "Responsabilità Sociale"
  • Vince Pizzica : SEVP "Sviluppo" e "Tecnologia"
  • Quentin Lilly : Presidente "Home Entertainment Services" (HES)
  • Cristina Gomila : Chief Technology Officer
  • Simon Hibbins : EVP "Home Entertainment Services" (HES)
  • Luis Martinez-Amago : Presidente "Connected Home North America"
  • Nathan Wappet : Chief Operating Officer
Comitato di direzione (2017)
  • Georges Laplanche
  • Emilie Megel
  • Mercedes Pastor
  • Sherri Potter
  • Robin Shenfield
  • Manuele Wahl
  • Ginny Davis
  • Mark Benson
  • Eric Adam
  • Adrien Cadieux
  • Pat Byrne
  • Roberto Salermo
  • Tim Dodd
  • Robert Wipper
Consiglio di amministrazione (2017)
  • Bruce Hack : Chairman
  • Frédéric Rose : CEO / DG
  • Thierry Sommelet : Managing director di Bpifrance Participations
  • Birgit Conix : CFO di Telenet
  • Ana Garcia Fau : CEO di Yell for the Spanish and Latin-American businesses e Chief Global Strategy Officer di Hibu
  • Nicolas Grelier : Program manager a Technicolor
  • Hugues Lepic : CEO di Aleph Capital
  • Melinda J. Mount :
  • Laura Quatela : Senior Vice-President e Chief Legal Officer di Lenovo
  • Hilton Romanski : Senior Vice-President e Chief Strategy Officer di Cisco Systems, Inc.

Dati finanziari[modifica | modifica wikitesto]

Fatturato al 31/12/2016

██ Connected Home (54%)

██ Entertainment Services (40%)

██ Technology (6%)

Principali dati finanziari (x mille)
2016 2015 2014 2013 2012
Fatturato 4.890.000 3.652.000 3.332.000 3.450.000 3.580.000
Reddito dalle attività ordinarie 4.890.000 3.652.000 3.332.000 3.450.000 3.580.000
Reddito operativo 262.000 264.000 302.000 224.000 264.000
Costo dell'indebitamento finanziario netto -81.000 -63.000 -65.000 -112.000 -145.000
Contributo ai risultati delle società "Equity-Accounted" 2.000 -1.000 -6.000 -5.000
Utile netto delle attività cessate -90.000 -43.000 -9.000 19.000 -35.000
Reddito netto -26.000 78.000 128.000 -92.000 -22.000
Reddito netto (quota di gruppo) -26.000 82.000 132.000 -87.000 -20.000
2016 2015 2014 2013 2012

Azionariato[modifica | modifica wikitesto]

Azionisti al 31/12/2016

██ OppenheimerFunds, Inc. (10,04%)

██ Bpifrance Participations + Caisse des Dépôts et Consignations (7,98%)

██ Cisco Systems, Inc. (5,18%)

██ DNCA Finance SA e DNCA Finance Luxembourg (5,04%)

██ Treasury shares (0,18%)

██ Public (71,58%)

Privatizzazione di Thomson Multimedia

Il 19 febbraio 1997, lo Stato francese decide di privatizzare il (gruppo) Thomson SA (RCS: 542 089 750) che comprendeva Thomson Multimedia (RCS: 333 773 174) e Thomson-CSF (RCS: 552 059 024)[124].

Dopo una prima apertura del capitale di "Thomson Multimedia" (RCS: 333 773 174) a 4 partner industriali (Alcatel, DirecTV, Microsoft e NEC) nel dicembre 1998, "Thomson Multimedia" è introdotta in borsa nel novembre 1999 e lo Stato procede, via la "TSA", a 3 ulteriori cessioni sul mercato, nel settembre 2000 (operazione che ha prodotto la privatizzazione), nell'ottobre 2001 e nel febbraio 2002. Inoltre, nel febbraio 2001, l'acquisizione di "Technicolor" aveva prodotto l'ingresso nel capitale di Carlton. NEC, DirecTV e Alcatel, che erano entrate nel capitale di "Thomson Multimedia" nel 1998, hanno in seguito ceduto le loro azioni sul mercato.

Nel 2003, lo Stato, attraverso TSA[125], si disimpegna dalla società Thomson vendendo in borsa il suo 18,5%.[126]

La società holding Thomson SA è rinominata TSA (RCS: 542 089 750).[125]

Azionisti
Evoluzione dell'azionariato (1997-2016)
1997 1998 1999 2000 2001 2002 2004 2006 2008 2010 2012 2014 2016
Thomson SA / TSA[125] 100% 75% 38% 35,8% 20,99% 2,10% 1,92% 1,95% 0,29% (0,15%)
Alcatel 7,5% 6,38%
DirecTV 7,5% 4,87%
Microsoft 7,5% 6,38% 4,25% 0,62% 0,62% 0,63%
NEC 7,5% 6,38% 1,7%
Carlton 5,5% 5,52%
Vector TCH (Lux) 1 S.à r.l 20,70% 12,94%
Bpi + CDC 8,29% 7,98%
OppenheimerFunds 10,04%
Cisco Systems 5,18%
DNCA Finance SA e
DNCA Finance Luxembourg
5,04%
Buy-back 1,2% 0,93% 4,62% 1,89% 0,35% 0,18% 0,11% 0,18%
Dipendenti 5,8% 4,44% 3,51% 2,40% 2,05% 0,35%
Flottante 32,2% 62,52% 92,84% 90,44% 93,48% 99,01% 79,12% 78,65% 71,58%
1997 1998 1999 2000 2001 2002 2004 2006 2008 2010 2012 2014 2016

Partecipate[modifica | modifica wikitesto]

Organizzazione operativa delle principali società consolidate[127]
Technology Connected Home Entertainment Services
Francia
  • Thomson Licensing SAS
  • Thomson Licensing DTV SAS
  • RCA Trademark Management SAS
  • Technicolor R&D France SNC
  • Technicolor Trademark Management SAS
  • Technicolor Delivery Technologies SAS
  • Technicolor Connected Home Rennes SNC
  • Technicolor Distribution Services France SARL
  • Technicolor Entertainment Services France SAS
  • Mikros Image SAS
  • Technicolor Animation Productions SAS
Europa (Francia esclusa)
  • Deutsche Thomson OHG[128]
  • Technicolor Polska Sp.Z.o.o.
  • The Moving Picture Company Ltd. (MPC)
  • Technicolor Disc Services International Ltd. (Hammersmith)
  • Technicolor Video Services (UK) Ltd.
  • Thomson Multimedia Distribution (Netherlands) BV
  • Technicolor Ltd.
  • The Mill (Facility) Ltd.
America
  • Thomson Licensing LLC
  • Technicolor Brasil Midia E Entretenimento Ltda
  • Technicolor Connected Home USA LLC
  • Thomson Telecom Mexico, S.A. de C.V.
  • Comercializadora Thomson de Mexico S.A. de C.V.
  • Technicolor Connected Home Canada Inc.
  • Technicolor USA Inc.
  • Technicolor Videocassette of Michigan, Inc.
  • Technicolor Home Entertainment Services Inc.
  • Technicolor Creative Services USA Inc.
  • Technicolor Canada Inc.
  • Technicolor Home Entertainment Services de Mexico S. de R.L. de C.V.
  • Technicolor Mexicana, S. de R.L. de C.V.
  • Technicolor Home Entertainment Services Southeast, LLC
  • The Mill Group Inc.
  • Mr.X Inc.
Asia
  • Technicolor Delivery Technologies Australia, Pty, Ltd
  • Technicolor (China) Technology Co., Ltd.
  • Technicolor Malaysia Sdn Bhd
  • Technicolor Connected Home India Private Ltd
  • Technicolor, Pty, Ltd.
  • Technicolor India Privat Ltd.
  • Technicolor Distribution Australia, Pty. Ltd.
Technology Connected Home Entertainment Services
Lista delle principali società consolidate (al 31 dicembre 2016)[129]
Technology
  • Thomson Licensing SAS (France)
  • Technicolor R&D France SNC (France)
  • Technicolor Trademark Management SAS (France)
  • RCA Trademark Management SAS (France)
  • Deutsche Thomson OHG (Germany)[128]
  • Thomson Licensing LLC (USA)
Connected Home
  • Technicolor Delivery Technologies SAS (France)
  • Technicolor Connected Home Rennes SNC (France)
  • Technicolor Brasil Midia E Entretenimento Ltda (Brasil)
  • Technicolor Connected Home USA LLC (USA)
  • Thomson Telecom Mexico, S.A. de C.V. (Mexico)
  • Comercializadora Thomson de Mexico S.A. de C.V. (Mexico)
  • Technicolor Delivery Technologies Australia, Pty, Ltd (Australia)
  • Technicolor (China)
  • Technology Co., Ltd. (China)
  • Technicolor Malaysia Sdn Bhd (Malaysia)
  • Connected Home Hong Kong Ltd. (Hong Kong)
  • Technicolor Connected Home India Private Ltd. (India)
  • Technicolor Connected Home Italy S.r.l. (Italy)
Entertainement Services
  • Technicolor Distribution Services France SARL (France)
  • Technicolor Entertainment Services France SAS (France)
  • Mikros Image SAS (France)
  • Technicolor Animation Productions (ex Ouido Productions SAS) (France)
  • Technicolor Polska Sp.Z.o.o. (Polska)
  • The Moving Picture Company Ltd. (MPC) (UK)
  • Technicolor Disc Services International Ltd. (Hammersmith) (UK)
  • Technicolor Video Services (UK) Ltd. (UK)
  • Thomson Multimedia Distribution (Netherlands) BV (Netherlands)
  • Technicolor Ltd. (UK)
  • The Mill (Facility) Ltd. (UK)
  • Badger Bidco Limited (UK)
  • Technicolor Inc. (USA) [ex Technicolor Corporation]
  • Technicolor Videocassette of Michigan, Inc. (USA)
  • Technicolor Home Entertainment Services Inc. (USA)
  • Technicolor Creative Services USA Inc. (USA)
  • Technicolor Canada Inc. (Canada)
  • Technicolor Home Entertainment Services de Mexico S. de R.L. de C.V. (Mexico)
  • Technicolor Mexicana, S. de R.L. de C.V. (Mexico)
  • Mr. X Inc. (Canada)
  • Technicolor Global Logistics, LLC (USA)
  • Technicolor Home Entertainment Services Canada ULC (Canada)
  • Technicolor Home Entertainment Services Southeast, LLC (USA)
  • The Mill group Inc. (USA)
  • Beam Tv Inc. (USA)
  • Badger USA, Inc. (USA)
  • MPC (Shanghai)
  • Digital technology CO., Ltd (China)
  • Technicolor, Pty, Ltd. (Australia)
  • Technicolor India Privat Ltd. (India)
  • Technicolor Distribution Australia, Pty. Ltd. (Australia)
  • Trace VFX LLC (USA)
  • Technicolor Milan S.r.l. (Italy)
Others (Corporate)
  • Gallo 8 SAS (France)
  • Sté Fr.d’Invest.et d’Arbitrage - Sofia (France)
  • Technicolor Treasury USA LLC (USA)
  • Technicolor Asia Pacific Holdings Pte. Ltd (Singapore)
  • Technicolor USA Inc. (USA) [ex Thomson Inc.]
Accounted for under the equity method
  • TechFund Capital Europe (France)
  • Technicolor SFG Technology Co. Ltd (China)
  • Trace VFX LLC (USA)

Relazioni con stakeholders[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni in gruppi con stakeholders[130]
Nome Tipo
Allseen Alliance[131] Sviluppo degli standards
Advanced Television Systems Committee Sviluppo degli standards
Blu-ray Disc Association Sviluppo degli standards
Cap Digital (FR)[132] Cluster di ricerca
Networked and Electronic Media InitiativeEuropean Technology Platform Ricerca
Digital Video Broadcasting Group Sviluppo degli standards
High Definition Forum (FR)[133] Sviluppo degli standards
High-Definition Multimedia Interface Forum Sviluppo degli standards
Moving Pictures Expert Group Impostazione degli standards
Society of Motion Picture and Television Engineers Sviluppo degli standards
Consumer Technology Association[134] Sviluppo degli standards
Images & Reseaux (FR)[135] Cluster di ricerca
ETSI Impostazione degli standards
UHD Alliance Impostazione degli standards
Virtual Reality Industry Forum[136] Sviluppo degli standards

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Thomson revit grâce aux licences, su lsa-conso.fr, 07/07/2011.
  2. ^ (EN) Technicolor Academy's Scientific and Technical Awards [collegamento interrotto], su awardsdatabase.oscars.org.
  3. ^ (EN) Scientific or Technical Award – Class II / Scientific and Engineering Award, su cinemasight.com.
  4. ^ (EN) Scientific or Technical Award – Class III / Technical Achievement Award, su cinemasight.com.
  5. ^ Vedi anche fr:SIMIV.
  6. ^ (FR) SOCIETE INTERNATIONALE DE MICRO INFORMATIQUE ET DE VIDEO (SIMIV), su infogreffe.fr.
  7. ^ Vedi anche fr:Gamme MOTO
    (FR) La saga de Thomson, in SVM n°61 mai 1989.
    (FR) Thomson : Une famille de micro-ordinateurs, su silicium.org.
    (FR) Thomson Machines, su system-cfg.com.
  8. ^ a b Ditte anni 60 - Prandoni, su carlobramantiradio.it. ; (EN) Obsolete Technology Tellye ! - Prandoni, su obsoletetellyemuseum.blogspot.com.
  9. ^ a b c d (EN) Technicolor 100 - Around the World, su eastman.org.
  10. ^ (EN) Techniscope, su widescreenmuseum.com.
  11. ^ Lidia Baratta, Technicolor, così chiude una stella del cinema italiano, in Linkiesta, 13/12/2013.
  12. ^ Christian Raimo, Addio Technicolor il made in Italy dei grandi film, in La Repubblica, 31/12/2013.
  13. ^ Christian Raimo, Life in Technicolor, in minima&moralia, 01/01/2014.
  14. ^ (EN) Technicolor - 100 years - Timeline, su 100years.technicolor.com (archiviato dall'url originale il 9 novembre 2017).
  15. ^ (EN) Technicolor Inc., su bloomberg.com.
  16. ^ (FR) Thomson, su infogreffe.fr.
  17. ^ (FR) Thomson Grand Public, su infogreffe.fr.
  18. ^ (FR) Thomson Electroménager, su infogreffe.fr.
  19. ^ a b c d (EN) Brand Licensing with Technicolor, su technicolor.com.
  20. ^ (FR) Jean-Michel Quatrepoint, Un échec exemplaire : l'affaire Grundig, in Revue d'économie industrielle, vol. 27, nº 1, 1984, pp. 31-41, DOI:10.3406/rei.1984.1171, ISSN 1773-0198 (WC · ACNP).
  21. ^ (FR) 8-17 mars 1983 France – République fédérale d'Allemagne. Rachat de Telefunken par Thomson, su universalis.fr.
  22. ^ (FR) Thomson Semiconducteurs, su infogreffe.fr.
  23. ^ (FR) Thomson Brandt Armements, su infogreffe.fr.
  24. ^ (FREN) Thales TDA Armements SAS, su tda-armements.com.
  25. ^ (FR) Thomson Consumer Electronics, su infogreffe.fr.
  26. ^ (FR) Décret du 29 décembre 1992 autorisant la société Thomson à céder la société Thomson Electroménager au Crédit national et à la société Elfi, su legifrance.gouv.fr, 29/12/1992.
  27. ^ (FR) Le NICAM, su nicam.free.fr, 1995-09.
  28. ^ (FR) Décret n°96-137 du 20 février 1996 autorisant le transfert au secteur privé de la société Thomson S.A., su legifrance.gouv.fr, 20/02/1996.
  29. ^ (FR) Décret n°97-172 du 26 février 1997 autorisant le transfert au secteur privé de la société Thomson S.A., su legifrance.gouv.fr, 26/02/1997.
  30. ^ (FR) Décret n°98-952 du 26 octobre 1998 relatif au transfert du secteur public au secteur privé d'une part minoritaire du capital de la société Thomson Multimédia, su legifrance.gouv.fr, 26/10/1998.
  31. ^ (EN) Technicolor Digital Cinema, LLC, su bloomberg.com.
  32. ^ (EN) Barbara Murphy, Technicolor Purchases Firm for $48 Million, in Los Angeles Times, 21/03/2000.
  33. ^ (EN) Consolidated Film Industries, su niume.com, 11/06/2016.
  34. ^ (FR) Décret n°2000-700 du 26 juillet 2000 décidant le transfert au secteur privé d'une part majoritaire du capital de la société Thomson Multimedia, su legifrance.gouv.fr, 26/07/2000.
  35. ^ (EN) Barbara Murphy, Thomson Multimedia to Acquire Carlton's Technicolor Unit, in Los Angeles Times, 19/12/2000.
  36. ^ (EN) SEVEN COMPANIES PROMOTE DVD+RW AT 2001 INTERNATIONAL CES, 08/01/2001.
  37. ^ (EN) Thomson, Thomson Annual Report on form 20-F (PDF), 30/05/2003.
  38. ^ (EN) SThomson Broadcast Solutions Confirms Viper FilmStream Camera Announcement for Digital Cinematography Applications, su thomsongrassvalley.com:, 08/04/2002 (archiviato dall'url originale il 26 marzo 2003).
  39. ^ (EN) Viper FilmStream Camera System (PDF), su cinematography.net, 2003.
  40. ^ (EN) Disclosure of Specifications for Large Capacity Optical Disc Recording Format Utilizing Blue-Violet Laser "Blu-ray Disc" Begins, in Sony, 20/05/2002.
  41. ^ (EN) Thomson Expands Content and Nework Business into Asia with Acquisition of Cinecolor Film and Post Production Facility in Thailand, in BusinessWire, 27/10/2003.
  42. ^ (EN) TCL Home > Company Introduction > History, su news.tcl.com.
  43. ^ (FR) Thomson : la création de TTE devrait être approuvée le 2 juillet, in Les Echos, 03/06/2004.
  44. ^ (FR) Grâce à Thomson, un géant chinois est né, in Liberation, 30/07/2004.
  45. ^ (FR) L'échec européen du chinois TCL, allié de Thomson, in Le Monde, 02/11/2006.
  46. ^ (EN) Thomson (TMS) - History of Relationship with TCL/TTE, su wikinvest.com, 21/04/2008.
  47. ^ (FR) Jamal Henni e R. M., Thomson acquiert la start-up française Inventel, in Les Echos, 30/03/2005.
  48. ^ (EN) Thomson intends to complete its debt restructuring by February 2010 using the ‘sauvegarde’ proceeding, 30/11/2009 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2009).
  49. ^ (EN) Thomson makes its ‘sauvegarde’ restructuring plan public, 09/12/2009 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2009).
  50. ^ (EN) Shareholders approve restructuring plan. Thomson becomes Technicolor, 27/01/2010.
  51. ^ (FR) Thomson, pour se restructurer, devient Technicolor, in Challenges, 27/01/2010.
  52. ^ (EN) Technicolor sells its Convergent Media Systems activities to Sony Electronics Inc., 28/01/2010.
  53. ^ (EN) Technicolor reaches 100 million digital set-top box milestone, 04/02/2010 (archiviato il 4 luglio 2017).
  54. ^ (EN) Technicolor: End of ‘Sauvegarde’ Proceeding, 17/02/2010.
  55. ^ (EN) Technicolor Announces Grass Valley Reorganization Plan, 31/03/2010.
  56. ^ (EN) Technicolor Receives a Binding Offer from Francisco Partners for Grass Valley Broadcast Business, 26/07/2010.
  57. ^ (EN) Thomson to Sell Grass Valley, 29/01/2009.
  58. ^ (EN) Francisco Partners Completes Acquisition of Grass Valley, 03/01/2011.
  59. ^ (FR) Technicolor cède la majeure partie de Grass Valley, in Le Figaro, 27/07/2010.
  60. ^ (EN) Technicolor Sells Majority of its Stake in Screenvision, 27/09/2010.
  61. ^ (EN) Technicolor Receives a Binding Offer from PARTER Capital Group for Grass Valley Transmission Business, 23/10/2010.
  62. ^ (EN) Technicolor completes the disposal of Grass Valley Broadcast Business to Francisco Partners, 03/01/2011.
  63. ^ (EN) Technicolor Receives a Binding Offer from the FCDE for Grass Valley Head-end Business, 23/02/2011.
  64. ^ (EN) Mercury Filmworks and Technicolor finalize development deal with TELETOON Canada for new animated television series, Atomic Puppet, 29/01/2013.
  65. ^ (EN) New Animated Comedy Series Atomic Puppet from Technicolor and Mercury Filmworks Acquired by Disney XD and Teletoon, 03/12/2013.
  66. ^ a b c d (EN) Original Content - Animation - Technicolor.html, su technicolor.com.
  67. ^ (EN) Atomic Puppet, su atomic-puppet.com.
  68. ^ (EN) Technicolor reaches milestone of 100th million set-top box delivered to DIRECTV, 01/07/2013 (archiviato il 19 agosto 2013).
  69. ^ (EN) Technicolor Acquires Rights from Fun Crew to Develop and Produce New Animated Series COSMO, BUD & BOO, 04/02/2014.
  70. ^ (EN) Technicolor reaches 300 million CPEs milestone, 02/04/2014.
  71. ^ (EN) Captain America: The Winter Soldier, 07/04/2014.
  72. ^ (EN) Technicolor to Acquire Mr. X Inc., Toronto’s Leading VFX Studio, 10/06/2014.
  73. ^ (EN) Technicolor, Nerd Corps Entertainment and A Stark Production partner on new animated Series, The Deep, 09/09/2014.
  74. ^ (EN) Hollywood Studios, Consumer Electronics Brands, Content Distributors, Post-Production and Technology Companies Announce UHD Alliance to Establish Premium Quality Standards Across Content and Devices at CES 2015, 05/01/2015.
  75. ^ (EN) Technicolor acquires Paris-based OuiDo Productions, 20/02/2015.
  76. ^ (ITENFR) Alcatel One Touch Idol 3, su alcatel-mobile.com.
  77. ^ (EN) Technicolor Brings Color Enhance Technology to the ALCATEL ONETOUCH IDOL3, 05/03/2015.
  78. ^ (EN) Technicolor Enters an Exclusive Agreement to Acquire Production House Mikros Image, 08/04/2015.
  79. ^ (EN) Deluxe And Technicolor Launch Joint Venture In Digital Cinema, 22/04/2015.
  80. ^ (EN) 06, CANAL+ Group and Technicolor partner to bring first ever HD service direct-to-consumers, 10.
  81. ^ (EN) STRATACACHE acquires IZ-ON Media, 01/07/2015.
  82. ^ (EN) Technicolor to acquire Cisco Connected Devices Division for €550m in stock and cash, 23/07/2015.
  83. ^ (EN) Technicolor Acquires Visual Effects Leader in Advertising The Mill for €259 Million, 15/09/2015.
  84. ^ (EN) Technicolor Confirms The Expansion of its Packaged Media Activities in North America, 13/11/2015.
  85. ^ (EN) Technicolor completes the acquisition of Cisco Connected Devices, 20/11/2015.
  86. ^ (EN) Technicolor Accelerates Delivery Of HDR And Other Next Gen Entertainment Experiences To Consumers With Partnerships And Joint Go-To-Market Initiatives At CES 2016, 05/01/2016.
  87. ^ (EN) Technicolor To Collaborate With LG Electronics On Next-Generation Ultra HD And HDR Video, 04/01/2016.
  88. ^ (EN) Technicolor and Philips Join Forces to Co-Develop High Dynamic Range (HDR) Distribution Technologies, 04/01/2016.
  89. ^ (FR) Stanislas Du Guerny, Thomson Video Networks va passer sous pavillon nord-américain, in Les Echos, 17/12/2015.
  90. ^ (EN) Harmonic Completes Acquisition of Thomson Video Networks, 29/02/2016.
  91. ^ (EN) Technicolor Celebrates 100 Years of Creative Technology With A Hollywood Star of Recognition, 30/03/2016.
  92. ^ (EN) Technicolor Receives An Iconic Hollywood Star Of Recognition, 01/04/2016.
  93. ^ (EN) Technicolor Supports Sara Taksler’s Documentary, Tickling Giants, su technicolor.com, 12/04/2016.
  94. ^ (EN) Tickling Giants Website, su ticklinggiants.technicolor.com.
  95. ^ (EN) Marvel Sides With Technicolor In Captain America: Civil War, 06/05/2016.
  96. ^ (EN) SKIPPER - OTT set-top box, su technicolor.com, 26/05/2016.
  97. ^ TIM lancia il nuovo decoder TIMvision con il sistema Android TV, 26/05/2016.
  98. ^ (EN) Technicolor, DHX Media And A Stark Production Announce The U.S. Debut Of The New CG-animated Series, The Deep, 31/05/2016.
  99. ^ (EN) Fastweb Launches New Gateway With Powerful Wifi And Ultra-Broadband Technology Supplied By Technicolor, 07/07/2016.
  100. ^ Fastweb - MyFastPage - Configurazioni, su fastweb.it.
  101. ^ (EN) Technicolor Dives Deep Into The Odyssey, 11/10/2016.
  102. ^ (EN) Technicolor Helps Marvel Cast A Spell On Doctor Strange, 04/11/2016.
  103. ^ (EN) Telstra And Technicolor Deploy Most Advanced Home Gateways For Australian Subscribers, 17/11/2016.
  104. ^ (EN) Telstra And Technicolor Deploy Most Advanced Home Gateways For Australian Subscribers, 03/01/2017.
  105. ^ (EN) Technicolor Hits the Road With Logan, 03/03/2017.
  106. ^ (EN) Creating the Immersive Cyberpunk World of Ghost in the Shell, 31/03/2017.
  107. ^ (EN) Guardians of the Galaxy Vol. 2 Amps Up the Intergalactic Fun, 05/05/2016.
  108. ^ (EN) Superhero Antics Explode Off the Screen in Thor: Ragnarok, 06/11/2016.
  109. ^ Negli ultimi anni Technicolor ha contribuito alla realizzazione di più di 75 videogiochi, tra cui: Call of Duty, Dragon Age: Inquisition, Resident Evil 7: Biohazard, Tomb Raider 2013, FIFA, Madden NFL, NBA Live, NHL, Gears of War 2, Hitman: Absolution, Silent Hill: Shattered Memories, The Saboteur, Grand Theft Auto V, ecc.; vedi: (EN) Technicolor Games Portfolio, su games.technicolor.com (archiviato dall'url originale il 19 novembre 2017).
  110. ^ (EN) Mikros Image, su mikrosimage.com.
  111. ^ (EN) The Mill, su themill.com.
  112. ^ (ENFR) MPC Moving Picture Company, su moving-picture.com.
  113. ^ (EN) Mr. X, su mrxfx.com.
  114. ^ (EN) Cisco Connected Devices, su technicolor.com.
  115. ^ (EN) RCA, su rca.com.
  116. ^ Vedi anche en:RCA (trademark).
  117. ^ (ENFR) Thomson Consumer, su thomsonconsumer.com.
  118. ^ Vedi anche fr:Thomson (marque).
  119. ^ (EN) NordMende Ireland, su nordmende.ie.
    (EN) NordMende United Kingdom, su nordmende.co.
  120. ^ (EN) Proscan Video, su proscanvideo.com.
  121. ^ a b c d (EN) Hirux International S. p. A., su hirux.com.
  122. ^ (FR) Thomson informatique, su thomsoncomputing.eu.
    (EN) MonpcFrançais.fr, su monpcfrancais.fr.
  123. ^ a b c d (FRENES) ADMEA Brands, su admea.com.
  124. ^ (EN) Thomson-CSF privatization, su thomson-csf.com, 19/02/1997 (archiviato dall'url originale il 20 luglio 1997).
  125. ^ a b c TSA è una società holding detenuta interamente dallo Stato e dipendente dell'APE: (FR) TSA Holding, su tsa-holding.fr.
  126. ^ (FR) Vincent Collen, L'Etat se désengage totalement de Thomson, in Les Echos, 05/11/2003.
  127. ^ Reg-Doc-EN, pp. 170-172
  128. ^ a b Ex Telefunken: (DE) Lars Ruzic, Das Aus für die letzten Telefunken-Reste, in Hannoversche Allgemeine Zeitung, 21/01/2016.
  129. ^ Reg-Doc-EN, pp. 254-255
  130. ^ Reg-Doc-EN, pp. 155
  131. ^ (EN) AllSeen Alliance Members, su allseenalliance.org.
  132. ^ (FR) CAP Digital Member Technicolor, su forumaudiovisuelnumerique.fr.
  133. ^ (FR) Forum Audiovisuel Numérique (ex HF Forum) Members, su connect.capdigital.com.
  134. ^ (EN) Consumer Technology Association (ex Consumer Electronics Association), su cta.tech.
  135. ^ (FR) Images & Reseaux - Technicolor, su visir.images-et-reseaux.com.
  136. ^ (EN) VR Industry Forum Members, su vr-if.org.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Historique Thomson : le groupe de 1893 à 1977, Thomson-Brandt, 1979, OCLC 468315046, bnf:37162612 .
  • (FR) AA.VV., La Restructuration sans fin, un défi pour les politiques de personnel? : enquête comparative franco-allemande au sein d'un groupe multinational du secteur Électronique grand public, Parigi, GST, 1989, OCLC 462128484, bnf:35080589 .
  • (FR) Histoire du groupe Thomson, Jouy-en-Josas, Université Thomson, 1995, OCLC 468515924, bnf:37561133 .

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 4662 3510