Hewlett-Packard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altre voci che possono riferirsi alla stessa combinazione di 2 caratteri, vedi HP (disambigua).
Hewlett-Packard Company
Logo
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Borse valori NYSE: HPQ
Fondazione 1939 a Palo Alto
Fondata da
Sede principale Palo Alto
Persone chiave
Settore Computer e periferiche
Prodotti
Fatturato Red Arrow Down.svg 119,89 miliardi $[1] (2012)
Risultato operativo Red Arrow Down.svg -11,05 miliardi $[1] (2012)
Utile netto Red Arrow Down.svg -12,65 miliardi $[1] (2012)
Dipendenti 331.800[2] (2012)
Slogan The computer is personal again
Sito web www.hp.com

La Hewlett-Packard Company (nota anche con la sola sigla HP) è una multinazionale statunitense dell'informatica attiva sia nel mercato dell'hardware (dai personal computer ai server e, nel mercato di massa, per le stampanti per le quali è uno dei maggiori produttori mondiali) quanto in quello del software e dei servizi collegati all'informatica. Ad inizio 2011 era il primo produttore mondiale di computer portatili per unità vendute.

Tra i suoi prodotti si annoverano notebook, desktop e tablet PC. L'HP è tra le aziende leader, a livello mondiale, nel campo dell'innovazione tecnologica per quanto riguarda notebook e portatili: ne è recentemente conferma la presentazione (gennaio 2009) dell'HP TouchSmart, il primo computer portatile mai prodotto con schermo touch screen multitouch[3].

Un altro motivo per cui Hewlett-Packard è famosa deriva dal fatto che nei suoi laboratori Alexander Stepanov e Meng Lee crearono la Standard Template Library (STL). Essa prende il nome dalle loro ricerche nel campo della programmazione generica, a cui diede un contributo significativo anche David Musser, che ora fa parte dello standard ANSI-ISO.

Recentemente la HP ha ricevuto, nel corso del CES 2009, un altro prestigioso riconoscimento per l'innovazione tecnologica e di alta qualità[4] che premia gli sforzi dell'azienda nel settore della qualità e dell'innovazione nel campo dei PC Notebook.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Microprocessore prodotto dalla HP
Miniatura del logo di HP usata fino al 2008

La società nata come produttrice di componenti elettroniche, fu fondata da Bill Hewlett e David Packard, due ingegneri elettronici laureatisi a Stanford, nel 1939; la prima sede fu un piccolo garage in legno sul retro della casa dove abitava David Packard con la moglie, al numero 367 della Addison Avenue, a Palo Alto vicino Santa Clara (California). Il primo prodotto dell'azienda fu un oscillatore audio (l'HP 200A), coperto da brevetto, che Walt Disney nel 1940 sfruttò per verificare la sonorizzazione di Fantasia, il lungometraggio d'animazione che per primo utilizzò la stereofonia nei cartoni animati. Da notare, come curiosità, la nomenclatura dell'apparecchio: i due ingegneri scelsero appositamente di numerare il componente 200a in maniera che non sembrasse essere il primo e che in precedenza fossero stati prodotti altri modelli. Il colore scelto per l'estetica dei propri prodotti fu il verde militare, nei decenni, per i prodotti di fascia alta rimase fedele a questo colore.

L'azienda progredì rapidamente ampliando la propria importanza, diventando leader mondiale nel campo della strumentazione elettronica coprendo anche il settore informatico con soluzioni hardware all'avanguardia, ad essa si deve l'introduzione sul mercato dello standard di comunicazione IEEE 488, detto anche HP-IB, utilizzato universalmente per interfacciare i computer con gli strumenti di misura elettronici.

Nel 1987 il vecchio garage dove l'impresa mosse i primi passi è stato dichiarato monumento nazionale dello stato della California e la "Valle di Santa Clara" è nel frattempo diventata, grazie alla massiccia presenza di numerose altre aziende del settore, la cosiddetta "Silicon Valley".

Nel 1991 introduce HP 95LX, il primo pocket computer MS-DOS.

Nel 1999 l'intero settore degli strumenti elettronici viene scorporato e trasferito ad una società nata allo scopo, la Agilent Technologies.

Nel 2002, in seguito alle decisioni dell'allora CEO Carly Fiorina, HP si fonde con Compaq.

Come conseguenza di questa e di altre scelte che la mettono in contrasto con il consiglio di amministrazione e con gli azionisti di riferimento, Carly Fiorina, nel 2005, viene rimossa dall'incarico.

Nel 2008 HP acquista per 13,9 miliardi di dollari l'Electronic Data Systems.

Il 12 aprile 2010 HP ha annunciato di aver completato l'acquisizione di 3Com per $2,7 miliardi di dollari.[5]

Il 28 aprile 2010 la società di Palo Alto ha reso nota l'acquisizione di Palm per $1,2 miliardi di dollari.[6]

All'acquisizione di nuove aziende e mercati, HP alterna annunci di riduzione del personale. Nel 2005 l'azienda aveva infatti annunciato un taglio di 15000 posti, nel 2008 viene annunciata una ulteriore riduzione di 25.000 posti (di cui 9000 nella regione EMEA); a giugno 2010 viene infine reso noto un piano per la riduzione di altri 9000 posti[7]. A tali riduzioni, sono corrisposte delle politiche assunzionali che hanno elevato il livello di turnover.

Il 6 agosto 2010 l'allora CEO Mark Hurd si dimette a seguito delle accuse di molestie da parte di un ex collaboratrice della società. Gli subentrerà Leo Apotheker, ex CEO della SAP.

Il 1º luglio 2011 HP lancia il Touchpad, un tablet, basato sul sistema operativo WebOS 3.0. Tuttavia il prodotto non incontra i favori del mercato e già il 5 agosto il prezzo di listino viene tagliato di 100 dollari. Il 18 agosto è ufficialmente ritirato dal mercato.[8]

Nello stesso periodo varie fonti[9] sostengono che HP sarebbe intenzionata a dismettere anche la produzione di personal computer (desktop e notebook). Tuttavia tale notizia non è mai stata confermata (né smentita) dall'azienda e attualmente non vi sono voci consistenti nella stampa internazionale di trattative in tale senso. Nel 2013 la Hewlett-Packard ha messo in vendita i primi tablet muniti di sistema Android (Jelly Bean,4.0 e 4.1), come l' HP Slate 7.

Controversie[modifica | modifica sorgente]

  • Nel 2007 HP denuncia Acer per la violazione di alcuni dei brevetti relativi a sistemi di variazione della frequenza operativa, del consumo energetico e dei drive ottici. In seguito HP ha aggiunto alla lista altri brevetti violati, quali, tecnologie di risparmio energetico, gestione della temperatura, del flusso dati e miglioramenti per la visualizzazione di immagini; Acer, dal canto suo, ha presentato una causa contro HP per la violazione di altri brevetti in suo possesso relativi a prodotti per PC, server e periferiche, tecnologie di trasmissioni dati wireless e DVD-ROM.[10]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Profilo finanziario Hewlett-Packard su Google Finance
  2. ^ (EN) NYSE:HPQ su Google Finance
  3. ^ HP TouchSmart
  4. ^ Articolo de Il sole 24Ore
  5. ^ HP completa l’acquisizione di 3Com Corporation e accelera la strategia Converged Infrastructure, hp.com, 12 aprile 2010.
  6. ^ (EN) HP to Acquire Palm for $1.2 Billion, hp.com, 28 aprile 2010.
  7. ^ Hp avvia un piano di tagli da 9mila posti - Il Sole 24 ORE
  8. ^ (EN) HP punts on WebOS, discontinues TouchPad, cuts outlook.
  9. ^ (EN) Should HP spin off its PC unit?.
  10. ^ Attacchi legali tra Acer e HP

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]