Pete Smith

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
(EN)

«For his witty and pungent observations on the American scene in his series of "Pete Smith Specialties".»

(IT)

«Per la sua spiritosa e pungente osservazione della scena americana nella sua serie di "Pete Smith Specialties".»

(Motivazione dell'Oscar onorario[1])
Statuetta dell'Oscar Oscar al miglior cortometraggio a colori 1938
Statuetta dell'Oscar Oscar al miglior cortometraggio 1941
Statuetta dell'Oscar Oscar onorario 1954

Peter Schmidt, conosciuto anche come Pete Smith (New York, 4 settembre 1892Santa Monica, 12 gennaio 1979), è stato un produttore cinematografico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1931 al 1955 diresse oltre 150 cortometraggi, lunghi mediamente dai 9 agli 11 minuti, per i quali ottenne 16 candidature al Premio Oscar, vincendolo per tre volte: per il miglior cortometraggio a colori nel 1938 per Penny Wisdom e per il miglior cortometraggio nel 1941 per Quicker'n a Wink, oltre che l'Oscar onorario nel 1954 per la sua spiritosa e pungente osservazione della scena americana nella sua serie di 'Pete Smith Specialties'.[1]

L'8 febbraio 1960 gli fu assegnata la stella della Hollywood Walk of Fame.[2]

Gli ultimi anni della sua vita le sue condizioni di salute si aggravarono sempre di più. Morì sucida il 12 gennaio 1979, a 86 anni, gettandosi dal tetto dell'ospedale in cui era ricoverato.[3]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premio Oscar

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b The 26th Academy Awards Memorable Moments, su oscars.org. URL consultato il 3 settembre 2018.
  2. ^ Pete Smith, su walkoffame.com. URL consultato il 4 settembre 2018.
  3. ^ Pete Smith - Hollywood Star Walk - Los Angeles Times, su projects.latimes.com. URL consultato il 4 settembre 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN59285352 · ISNI (EN0000 0000 3168 1559 · LCCN (ENn93110942 · BNF (FRcb14044081b (data) · WorldCat Identities (ENn93-110942