Premi Oscar 1954

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La 26ª edizione della cerimonia di premiazione degli Oscar si è tenuta il 25 marzo 1954 a Los Angeles, al RKO Pantages Theatre, condotta dall'attore Donald O'Connor.

Vincitori e candidati[modifica | modifica wikitesto]

Vengono di seguito indicati in grassetto i vincitori.
Ove ricorrente e disponibile, viene indicato il titolo in lingua italiana e quello in lingua originale tra parentesi.

Miglior film[modifica | modifica wikitesto]

Miglior regia[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attore protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attrice protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attore non protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attrice non protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Miglior soggetto[modifica | modifica wikitesto]

Miglior sceneggiatura[modifica | modifica wikitesto]

Migliori soggetto e sceneggiatura[modifica | modifica wikitesto]

Miglior fotografia[modifica | modifica wikitesto]

Bianco e nero[modifica | modifica wikitesto]

Colore[modifica | modifica wikitesto]

Miglior montaggio[modifica | modifica wikitesto]

Miglior scenografia[modifica | modifica wikitesto]

Bianco e nero[modifica | modifica wikitesto]

Colore[modifica | modifica wikitesto]

Migliori costumi[modifica | modifica wikitesto]

Bianco e nero[modifica | modifica wikitesto]

Colore[modifica | modifica wikitesto]

Migliori effetti speciali[modifica | modifica wikitesto]

Migliore colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Film drammatico o commedia[modifica | modifica wikitesto]

Film musicale[modifica | modifica wikitesto]

Miglior canzone[modifica | modifica wikitesto]

Miglior sonoro[modifica | modifica wikitesto]

Miglior documentario[modifica | modifica wikitesto]

Miglior cortometraggio[modifica | modifica wikitesto]

Miglior cortometraggio a 2 bobine[modifica | modifica wikitesto]

Miglior cortometraggio documentario[modifica | modifica wikitesto]

Miglior cortometraggio d'animazione[modifica | modifica wikitesto]

Premio alla carriera[modifica | modifica wikitesto]

A Pete Smith per la sua arguta e pungente osservazione della scena americana nella sua serie Pete Smith Specialties.

Alla 20th Century-Fox Film Corporation in riconoscimento all'immaginazione, alla presentazione e alla previdenza nell'introdurre il rivoluzionario processo noto come Cinemascope.

A Joseph I. Breen per la sua consapevole, aperta e nobile gestione del Motion Picture Production Code.

A Bell and Howell Company per i loro pionieristici e basilari risultati nello sviluppo dell'industria cinematografica.

Premio alla memoria Irving G. Thalberg[modifica | modifica wikitesto]

A George Stevens

Statistiche vittorie/nomination[modifica | modifica wikitesto]

Premi vinti/nomination:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema