Thelma Ritter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thelma Ritter nel film Eva contro Eva (1950)

Thelma Ritter (New York, 14 febbraio 1902New York, 5 febbraio 1969) è stata un'attrice statunitense particolarmente attiva fra gli anni quaranta e gli anni sessanta.

Specializzata in ruoli da caratterista, durante la sua carriera ricevette sei nomination al Premio Oscar senza mai vincerlo (record condiviso con la collega Deborah Kerr e con Glenn Close). Nel 1958 fu premiata con un Tony Award per il teatro come migliore attrice per la sua interpretazione nel musical New Girl in Town (andato in scena a Broadway nel 1957).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nativa del sobborgo di Brooklyn, la Ritter si avvicinò al palcoscenico già al tempo della high school, comparendo in numerose recite scolastiche. Dopo un periodo di studio e apprendistato all'American Academy of Dramatic Arts nei primi anni 1940 iniziò a lavorare, peraltro senza molto successo, per la radio. La Ritter ottenne il primo ruolo di un certo rilievo in campo cinematografico quando era ormai quarantenne, nel film Il miracolo della 34ª strada (1947), cui seguì subito dopo una parte nel dramma Lettera a tre mogli (1949), diretto da Joseph L. Mankiewicz. In entrambi i film il suo nome non comparve tuttavia nelle locandine.

L'anno successivo Mankiewicz la inserì nel cast di Eva contro Eva (1950), in cui la Ritter impersonò brillantemente la sagace Birdie Coonan, cameriera di Margo Channing (Bette Davis). Il ruolo le fruttò la prima nomination all'Oscar quale miglior attrice non protagonista (altre cinque sarebbero poi seguite) e le assicurò quella popolarità che l'attrice aveva precedentemente inseguito a lungo. Nel 1954 fu diretta da Alfred Hitchcock in La finestra sul cortile (1954), dove interpretò la sarcastica infermiera Stella, duettando con James Stewart in gustose sequenze in cui l'attrice infuse tocchi di macabro umorismo. Sempre con Hitchcock lavorò anche per la televisione, partecipando a diversi telefilm della serie Alfred Hitchcock presenta, molto popolare all'epoca.

Molto efficace anche nelle interpretazioni brillanti, con spunti comici al limite del sardonico, la Ritter venne scelta, in virtù dei sapienti tempi comici, come spalla di Bob Hope nella cerimonia di consegna dei Premi Oscar 1955. La sua verve comica fu messa in evidenza in diverse commedie, quali Il letto racconta (1959), con Doris Day e Rock Hudson, e Fammi posto tesoro (1963), ancora con Doris Day. All'inizio degli anni sessanta la Ritter fornì ancora notevoli prove drammatiche nei film Gli spostati (1961) di John Huston, accanto a Marilyn Monroe, Clark Gable e Montgomery Clift, e in L'uomo di Alcatraz (1962) di John Frankenheimer, dove interpretò la madre gretta e infelice del detenuto Robert Stroud (interpretato da Burt Lancaster). Morì nel 1969, improvvisamente, per un infarto, 9 giorni prima di festeggiare il suo 67esimo compleanno. Fino a poco tempo prima aveva partecipato al The Jerry Lewis Show, regalando momenti di autentica ilarità.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premio Oscar[modifica | modifica wikitesto]

Candidata all'Oscar alla migliore attrice non protagonista per:

La Ritter condivide il record di sei candidature senza vittoria con le attrici Deborah Kerr e Glenn Close; nella categoria maschile, l'attore con maggior numero di nomination è Peter O'Toole, con otto.

Golden Globe[modifica | modifica wikitesto]

Candidata come miglior attrice non protagonista per:

Emmy Award[modifica | modifica wikitesto]

Candidata come migliore attrice non protagonista per Goodyear Television Playhouse (episodio The Catered Affair)

Tony Award[modifica | modifica wikitesto]

È stata vincitrice nel 1958 del premio come miglior attrice protagonista per la recitazione nel musical New Girl in Town, portato in scena a Broadway nel 1957 al fianco di Gwen Verdon.

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

  • Franca Dominici ne La finestra sul cortile, La madre dello sposo, Lucy Gallant, Fammi posto tesoro, New York ore 3 - L'ora dei vigliacchi, L'uomo di Alcatraz, La conquista del West
  • Rina Morelli in Mano pericolosa, Anche gli eroi piangono, Titanic
  • Tina Lattanzi ne La dominatrice del destino, Mariti su misura, Papà Gambalunga
  • Wanda Tettoni ne Il letto racconta, Il mio amore con Samantha, Boeing Boeing
  • Maria Saccenti in Eva contro Eva
  • Lydia Simoneschi in Un uomo da vendere
  • Isa Bellini ne La finestra sul cortile (ridoppiaggio)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN59276310 · LCCN: (ENno97023390 · ISNI: (EN0000 0001 1571 8240 · GND: (DE129250139 · BNF: (FRcb139659780 (data)