Donna Murphy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Donna Murphy

Donna Murphy (New York, 7 marzo 1959) è un'attrice statunitense, attiva in campo cinematografico, televisivo e teatrale. È nota soprattutto per le sue interpretazioni di musical di Broadway, per cui ha vinto due Tony Award alla miglior attrice protagonista in un musical.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Donna, la più grande di sette figli, nacque a Corona, nel Queens da Jean Fink e Robert Murphy, un ingegnere aerospaziale. L'attrice ha origini irlandesi, francesi, tedesche e ceche.[1] La sua famiglia si trasferì a Hauppauge, Long Island. Già all'età di tre anni, iniziò a seguire lezioni di dizione, visto che già da bambina cominciò a recitare in spettacoli a Hauppauge. Si trasferì poi a Topsfield, nel Massachusetts e si diplomò alla Masconomet Regional High School nel 1977.

La Murphy lasciò lo studio di recitazione alla New York University nel secondo anno di studio quando fu scelta per sostituire la corista nel musical di Broadway del 1979 Stanno Suonando La Nostra Canzone. Studiò anche al Lee Strasberg Theatre Institute.[2]

Apparve in molte produzioni Off Broadway, fra cui il musical Francis nel 1981 al teatro di York al St. Peter's, Il mistero di Edwin Drood nel 1985 al Delacorte Theatre, Birds of Paradise nel 1987 (Promenade Theatre), Privates on Parade nel 1989, nel musical Song of Singapore nel 1991, in quello di Michael John LaChiusa Hello Again al Lincoln Center Mitzi Newhouse Theatre nel 1993, Twelve Dreams al Mitzi Newhouse Theatre nel 1995, ed Helen al Public Theater/New York Shakespeare Festival nel 2002.

Lavorò poi nel musical La Commedia Umana nell'aprile del 1984. Nel 1994, recitò la parte di Fosca nel musical di Stephen Sondheim e James Lapine Passion, per il quale vinse il Tony Award come "Migliore Attrice in un Musical". Nel 1996, ottenne il ruolo di Anna Leonowens nel revival di The King and I accanto a Lou Diamond Philips. Per questo ruolo vinse un secondo Tony Award per Migliore Attrice in un Musical.[3] Apparve come Ruth Sherwood in un revival di Wonderful Town dal 2003 al 2005, fu nominata per il Tony Award e vinse il Drama Desk Award per "Migliore Attrice in un Musical". Nel 2007 recitò in un allestimento semi-scenico di Follies e nel 2011, apparve in Lovemusik come Lotte Lenya, accanto a Michael Cerveris, ricevendo varie nomination.[4][5] Nel 2017 e 2018 recita a Broadway nel musical Hello, Dolly!, in cui ha interpretato la protagonista una volta a settimana, alternandosi a Bette Midler.[6][7]

Per quanto riguarda la carriera cinematografica uno dei ruoli più importanti per l'attrice furono sicuramente quello di Anij, oggetto d'amore del capitano Jean-Luc Picard, in Star Trek - L'insurrezione (1998), quello di Judy, la madre della tata (Scarlett Johansson) nel film Il diario di una tata e quello di Rosalie Octavius, in Spider-Man 2. Apparve anche nel film Il ritmo del successo nel ruolo di un'insegnante di danza nel 2000 e nel film di Darren Aronofsky del 2006 The Fountain - L'albero della vita nel ruolo di Betty.

Nel 2010 dà la voce alla malvagia strega Madre Gothel nel film Disney Rapunzel - L'intreccio della torre.[8]

Fra le serie TV più importanti a cui l'attrice prese parte troviamo Destini dal 1989 al 1991 nel ruolo di Morgan Graves, Liberty! The American Revolution (come Abigail Adams) (1997), Murder One (1995–1996), Law & Order come Carla Tyrell (2000), Hack (2002–2003) e Trust Me (2009).

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Donna Murphy è stata sposata con l'attore e cantante Shawn Elliott dal 1990 alla morte dell'uomo, avvenuta nel 2016.[9] Oltre alle due figlie del precedente matrimonio di Elliott, la coppia ha adottato una bambina del Guatemala, Darmia Hope, nel 2005.[10]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • They're Playing Our Song, libretto di Neil Simon, colonna sonora di Marvin Hamlisch, regia di Robert Moore. Imperial Theatre di Broadway (1979)
  • Francis, libretto di Joseph Leonardo, colonna sonora di Steve Jankowski, regia di Frank Martin. St Peter's Church di New York (1981)
  • The Human Comedy, libretto di William Dubaresq, colonna sonora di Galt MacDermot, regia di Wilford Leach. Public Theatre di New York (1983)
  • A... My Name is Alice, di Julianne Boyd e Joan Micklin Silver. American Place Theatre di New York (1984)
  • La piccola bottega degli orrori, libretto e regia di Howard Ashman, colonna sonora di Alan Menken. Orpheum Theatre di New York (1984)
  • The Human Comedy, libretto di William Dubaresq, colonna sonora di Galt MacDermot, regia di Wilford Leach. Royal Theatre di Broadway (1984)
  • The Mystery of Edwin Drood, libretto e colonna sonora di Rupert Holmes, regia di Wilford Leach. Public Theatre di New York e Imperial Theatre di Broadway (1985-1986)
  • Birds of Paradise, libretto di Winnie Holzman, colonna sonora di David Evans, regia di Arthur Laurents. Promenade Theatre di New York (1987)
  • Dangerous Music, libretto e regia di Tom Eyes, colonna sonora di Herny Krieger. Burt Reynolds Dinner Theatre di Jupiter (1988).
  • Song of Singapore, di Allan Kats ed Erik Frandsen, regia di A. J. Antoon. Irving Plaza di New York (1991)
  • Pal Joey, libretto di John O'Hara, versi di Lorenz Hart, colonna sonora di Richard Rodgers, regia di David Warren. Huntington Theatre di Boston (1992)
  • Hello Again, libretto e colonna sonora di Michael John LaChiusa, regia di Graciela Danielle. Lincoln Center di New York (1994)
  • Passion, libretto e regia di James Lapine, colonna sonora di Stephen Sondheim. Plymouth Theatre di Broadway (1994)
  • The King and I, libretto di Oscar Hammerstein II, colonna sonora di Richard Rodgers, regia di Christopher Renshaw. Neil Simon Theatre (1996)
  • Wonderful Town, libretto di Joseph Fields, Jerome Chodorov, parole di Betty Comden ed Adolph Green, colonna sonora di Leonard Bernstein. City Center Encores, New York (2000)
  • Wonderful Town, libretto di Joseph Fields, Jerome Chodorov, parole di Betty Comden ed Adolph Green, colonna sonora di Leonard Bernstein. Al Hirschfeld Theatre di Broadway (2003)
  • Follies, libretto di James Goldman, colonna sonora di Stephen Sondheim, regia di Casey Nicholaw. City Center Encores! di New York (2007)
  • LoveMusik, libretto di Alfred Uhry, colonna sonora di Kurt Weill. Biltmore Theatre di Broadway (2007)
  • Anyone Can Whistle, libretto di Arthur Laurents, colonna sonora di Stephen Sondheim, regia di Casey Nicholaw. City Center Encores! di New York (2010)
  • The People in the Picture, libretto di Iris Rainer Dart, colonna sonora di Mike Stoller e Artie Butler, regia di Leonard Foglia. Studio 54 di Broadway (2011)
  • Into the Woods, libretto e regia di James Lapine, colonna sonora di Stephen Sondheim. Public Theatre di New York (2012)
  • Hello, Dolly!, libretto di Michael Stewart, colonna sonora di Jerry Herman, regia di Jerry Zaks. Shubert Theatre di Broadway (2017-2018)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Cast recording[modifica | modifica wikitesto]

  • 1994: Hello Again
  • 1995: Passion.
  • 1996: The King and I
  • 2003: Wonderful Town
  • 2007: LoveMusik
  • 2011: The People in the Picture

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Tony Awards

Drama Desk Award

Drama League Award

Outer Critics Circle Award

Daytime Emmy Award

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Donna Murphy è stata doppiata da:

Come doppiatrice è sostituita da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Robin Pogrebin, A Perfectionist Is at Home in a Role Funny and Loose, in The New York Times, 15 dicembre 2003. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  2. ^ Robert Emmet Long, Acting: Working in the Theatre, p. 27.
  3. ^ (EN) Peter Marks, Rent' and 'Master Class' Win Tonys; No Award for Andrews, in The New York Times, 3 giugno 1996. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  4. ^ (EN) Donna Murphy | Playbill, su Playbill. URL consultato il 20 agosto 2017.
  5. ^ (EN) Ben Brantley, Follies - Theater - Review, in The New York Times, 10 febbraio 2007. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  6. ^ (EN) Ryan McPhee, Donna Murphy Sets Last Night in Hello, Dolly!; Bernadette Peters to Play 8 Performances a Week, su Playbill, Wed Sep 06 08:42:11 EDT 2017. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  7. ^ (EN) Ryan McPhee, Bette Midler, David Hyde Pierce, Taylor Trensch, Beanie Feldstein Bid Farewell to Hello, Dolly! January 14, su Playbill, Sun Jan 14 00:00:00 EST 2018. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  8. ^ (EN) Bill Graham, Donna Murphy Exclusive Interview TANGLED, su Collider, 25 novembre 2010. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  9. ^ (EN) Actor Shawn Elliott, Husband of Donna Murphy, Dies at 79 | Playbill, su Playbill. URL consultato il 20 agosto 2017.
  10. ^ (EN) Campbell Robertson, Donna Murphy - LoveMusik - Theater, in The New York Times, 30 aprile 2007. URL consultato il 15 gennaio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN78361224 · ISNI (EN0000 0000 5554 5965 · LCCN (ENno95019816 · GND (DE135022509 · WorldCat Identities (ENno95-019816