Episodi di Alfred Hitchcock presenta (serie televisiva 1955) (prima stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alfred Hitchcock presenta.png

La prima stagione della serie televisiva 1955: Alfred Hitchcock presenta è composta da 39 episodi, trasmessi tra il 1955 e il 1956

Elenco degli episodi[modifica | modifica wikitesto]

Se la voce Titolo italiano è vuota, vuol dire che l'episodio non è mai stato trasmesso né pubblicato in italiano.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Revenge Vendetta 2 ottobre 1955
2 Premonition Presentimento 9 ottobre 1955 27 aprile 1959[1]
3 Triggers in Leash Grilletti al guinzaglio (già Duello all'ultimo sangue) 16 ottobre 1955 25 marzo 1959[2]
4 Don't Come Back Alive Non tornare viva 23 ottobre 1955
5 Into Thin Air Nell'aria rarefatta 30 ottobre 1955
6 Salvage Salvataggio 6 novembre 1955
7 Breakdown Crollo nervoso 13 novembre 1955
8 Our Cook's a Treasure La nostra cuoca è un tesoro 20 novembre 1955
9 The Long Shot Scommessa azzardata 27 novembre 1955
10 The Case of Mr. Pelham Il caso del signor Pelham 4 dicembre 1955
11 Guilty Witness Il testimone colpevole (già I vicini di casa) 11 dicembre 1955 30 aprile 1959[3]
12 Santa Claus and the Tenth Avenue Kid Babbo Natale e il ragazzo della Decima strada 18 dicembre 1955
13 The Cheney Vase Il vaso di Cheney 25 dicembre 1955
14 A Bullet for Baldwin Una pallottola per Baldwin 1º gennaio 1956
15 The Big Switch Scambio (già L'alibi perfetto) 8 gennaio 1956 23 aprile 1959[4]
16 You Got to Have Luck Bisogna avere fortuna 15 gennaio 1956
17 The Older Sister La sorella maggiore 22 gennaio 1956
18 Shopping for Death La morte in vendita 29 gennaio 1956
19 The Derelicts I derelitti 5 febbraio 1956
20 And So Died Riabouchinska E così morì Riabouchinska 12 febbraio 1956
21 Safe Conduct Salvacondotto 19 febbraio 1956
22 Place of Shadows Il posto delle ombre 26 febbraio 1956
23 Back for Christmas Ci rivedremo a Natale 4 marzo 1956
24 The Perfect Murder Il delitto perfetto 11 marzo 1956
25 There Was an Old Woman C'era una volta una vecchia 18 marzo 1956
26 Whodunit Chi è stato 25 marzo 1956
27 Help Wanted Cercasi aiutante 1º aprile 1956
28 Portrait of Jocelyn Ritratto di Jocelyn 8 aprile 1956
29 The Orderly World of Mr. Appleby Il mondo ordinato di Mr. Appleby 15 aprile 1956
30 Never Again Mai più 22 aprile 1956
31 The Gentleman from America Il gentiluomo americano 29 aprile 1956
32 The Baby Sitter 6 maggio 1956
33 The Belfry Il campanile 13 maggio 1956
34 The Hidden Thing 20 maggio 1956
35 The Legacy L'eredità 27 maggio 1956
36 Mink 3 giugno 1956
37 Decoy 10 giugno 1956
38 The Creeper 17 giugno 1956
39 Momentum Reazione a catena 24 giugno 1956

Vendetta[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Elsa Spann, ex ballerina con alle spalle un esaurimento nervoso, vive con il marito Carl in una roulotte. Mentre è sola, la donna subisce un'aggressione. Successivamente, in strada, indica un uomo come l'autore dell'aggressione e il marito compie la sua vendetta.

Presentimento[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Premonition
  • Diretto da: Robert Stevens
  • Scritto da: Harold Swanton

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Kim, un giovane ragazzo, torna a casa da Parigi dopo quattro anni di assenza. Al ritorno, però, ha lo strano presentimento che ci sia qualcosa di strano. Infatti la sorella Susan, poco tempo dopo, lo informa che suo padre, Greg, è deceduto per infarto poco dopo la sua partenza per Parigi mentre giocava a tennis. Kim non è però convinto sulla causa della morte e vuole riesumare il cadavere, sepolto in una baita di montagna di sua proprietà. Ma quando raggiunge la locazione appare la sorella Susan che lo informa che è stato lui a uccidere il padre, in un impeto di ira, e che tutti i compaesani hanno cercato di dimenticarlo e di farglielo dimenticare.

Grilletti al guinzaglio[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Triggers in Leash
  • Diretto da: Don Medford
  • Scritto da: Dick Carr, Allen Vaughn Elston

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ross, accusato di esser scappato per non perdere una partita a poker nel saloon della città, si rifugia all'osteria dell'anziana Maggie, la quale non vuole che accada qualcosa nel suo locale. Matt e Ross, infatti, hanno deciso di sfidarsi a duello proprio lì, a mezzogiorno in punto. L'orologio appeso ad una parete del locale, improvvisamente, si ferma a meno di un minuto dall'ora prestabilita, e i due se ne vanno. Il marito di Maggie le farà poi notare che bastava solamente muovere il pendolo per far riattivare l'orologio.

Non tornare viva[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Don't Come Back Alive
  • Diretto da: Robert Stevenson
  • Scritto da: Robert Dennis

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un signore, disoccupato e in problemi finanziari, si mette d'accordo con la moglie Ivy di farla scomparire per sette anni allo scopo di far credere che sia morta per ricevere 25.000$ dall'assicurazione. La donna si trasferisce a San Francisco, ma un ispettore di polizia crede che l'uomo abbia ucciso la moglie e sepolta chissà dove. Dopo 7 anni Ivy ritorna, ma con una terribile notizia: vuole chiedere il divorzio al marito e vuole 15.500$ per rifarsi una vita a San Francisco. L'uomo non sopporterà questa idea, e la ucciderà veramente, nascondendo il cadavere nel giardino. Ma l'ispettore di polizia, come ogni anno, rivolterà la terra del giardino, ma questa volta avrà completato il suo amato obiettivo: ritrovare il cadavere di Ivy.

Nell'aria rarefatta[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Into Thin Air
  • Diretto da: Don Medford
  • Scritto da: Marian Cockrell

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Diana Winthorp e sua madre sono appena arrivate a Parigi dopo un viaggio in India. La signora anziana, scesa dal calesse, si sente improvvisamente stanca e decide di andare subito a riposarsi nella stanza riservata dell'albergo, la 342. Le condizioni peggiorano, però, e Diana chiama un dottore, il quale le dice che sua madre ha la febbre ma che egli non ha con sé le medicine e che le farmacie sono tutte chiuse. Il dottore afferma che sua moglie è capace di preparare il necessario e Diana raggiunge in fretta l'abitazione dei coniugi. Passano due ore. Diana ritorna in albergo, ma sembra che tutti si siano dimenticati di lei e di sua madre. Anche la stanza 342 ora si scopre che è occupata da tre giorni. Considerata come stressata, Diana viene portata da uno psicologo, il quale non è convinto della misteriosa scomparsa della madre della ragazza. Diana ricorda perfettamente l'arredamento della stanza e vuole vederla a tutti i costi. Arrivata sul luogo, però, tutto è cambiato. Ma Diana si accorge che alle pareti c'è della carta da parati, e la strappa via, rivelando la pittura originale. Si verrà poi a sapere che la madre aveva contratto in India la peste bubbonica, che le due ore necessarie per i preparativi medici non erano altri che un pretesto per trasportare via al più presto la signora e che la stanza era stata cambiata e chiusa al pubblico (inventando che fosse riservata) per evitare delle infezioni.

Salvataggio[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Salvage
  • Diretto da: Justus Addiss
  • Scritto da: Dick Carr, Fred Freiberger

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Luise Williams fugge da Springfield e dal suo fidanzato Dan per rifugiarsi dall'amante, Tim. Dan, però, la rivuole indietro a tutti i costi, e sta per arrivare in città. Luise cerca aiuto sia da Tim sia dal proprietario di un locale, ma entrambi rifiutano. Una sera Dan arriva, e propone alla donna di lasciarsi senza combinare guai, dandole i soldi sufficienti per aprirsi una sartoria. Vari mesi dopo Dan ritorna, e scopre che Tim ha proposto a Luise di sposarla. Dan, preso dalla gelosia, ucciderà Luise.

Crollo nervoso[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Breakdown
  • Diretto da: Alfred Hitchcock
  • Scritto da: Francis Cockrell, Louis Pollock

Trama[modifica | modifica wikitesto]

William, il capo di una grande azienda, licenzia in tronco e senza troppe preoccupazioni un anziano dipendente. Nel pomeriggio, il capo, mentre guida per le strade di campagna, è vittima di un grave incidente, dopo essersi scontrato con una macchina agricola. William si sveglia, riesce a ragionare, a ricordare però non riesce a muoversi; il suo corpo è bloccato nella macchina, il volante gli preme sotto il mento, forse si è rotto l'osso del collo. Con grandissimi sforzi di volontà, William riesce a far muovere il suo dito mignolo della mano; felice di questo suo traguardo, aspetta impazientemente le prossime persone che passeranno di lì, così muovendo il dito potranno notarlo.

La nostra cuoca è un tesoro[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La cuoca dei Montgomery è veramente un tesoro. Prepara i pasti, si preoccupa che tutti i componenti della famiglia mangino a sufficienza, fa attenzione al padrone di casa che sta per rovesciare il latte sul giornale appena arrivato... È così un tesoro da sapere tutto sulle relazioni extraconiugali della signora Montgomery, ma di non essere a conoscenza che sta per essere scambiata per un'assassina che avvelena le giovani e belle padrone di casa.

Scommessa azzardata[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: The Long Shot
  • Diretto da: Robert Stevenson
  • Scritto da: Harold Swanton

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Charles, scommettitore ai cavalli, viene a sapere dal giornale che si cerca un autista, preferibilmente londinese, per un viaggio in auto fino a San Francisco. Sapendo che la paga è buona Charles coglie la palla al balzo e si mette in moto verso la California accompagnato da un certo signor Hendrix, che porta con sé un'interessante valigetta contenente dei documenti che gli farebbero fruttare molti soldi. Il giocatore, però, non vuole lasciare una simile fortuna nelle mani di quell'uomo, e una sera, con il pretesto di accamparsi in una strada in mezzo al deserto, fingendo di essersi perso, lo investe con l'automobile e ruba la valigia. Arrivato a San Francisco consegna i documenti ad un certo signor Knox, fingendosi Hendrix, il quale però gli dice che il vero signor Hendrix è stato assassinato. Charles si sente perduto, e confessa di averlo ucciso. Ma il sergente Baker non vuole credergli, perché dice che Hendrix è stato assassinato a colpi di pistola a New York più di un mese fa. Si viene così a capire che l'uomo con la valigia era un omicida e che Charles non ha fatto altro che aiutare la legge a catturarlo, seppur uccidendolo, e che verrà ricompensato. L'episodio si chiude con la risata incredula del giocatore.

Il caso del signor Pelham[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: The Strange Case of Mr Pelham
  • Diretto da: Alfred Hitchcock
  • Scritto da: Francis Cockrell, Anthony Armstrong

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il signor Pelham ha un grave problema: quando arriva a casa dal lavoro, Petersen, il maggiordomo, dice che fino a pochi minuti prima egli era lì, e quando va a lavorare trova già i documenti firmati. Cosa accade? E perché nella sua camera c'è un doppione dei suoi abiti e delle chiavi di casa? E perché quando un giorno torna a casa trova un suo sosia?

Il testimone colpevole[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Guilty Witness
  • Diretto da: Robert Stevens
  • Scritto da: Robert C. Dennis, Morris Hershman

Trama[modifica | modifica wikitesto]

I signori Verber non sono una coppia felice. Non lo sono mai stati, nemmeno dopo la nascita del loro primogenito. Una sera, però, i due litigano orribilmente, e il giorno dopo il marito scompare. Dopo tre giorni non v'è traccia dell'uomo e la signora Crane, moglie di un negoziante, che abitano al piano sottostante, chiama la polizia, e il Detective Halloran comincia a investigare. Perquisendo tutto il condominio si arriva anche alle cantine, e lì, nascosta dietro l'ascensore, c'è una carrozzina, e al suo interno...

Babbo Natale e il ragazzo della Decima strada[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Santa Claus and the Tenth Avenue Kid
  • Diretto da: Don Weis
  • Scritto da: Marian Cockrell, Margaret Cousins

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un ladro viene rilasciato pochi giorni prima di Natale, ma a una condizione: che faccia del volontariato per i bambini del circondario, vestendosi da Babbo Natale. Un giorno incontra un bambino, il quale non crede al suo travestimento, e lo sfida: se riuscirà a regalargli un jet-giocattolo, allora saprà che egli è il vero Babbo Natale. Così il ladro ruberà l'aeroplano e lo porterà al bambino, proprio la Vigilia di Natale.

Il vaso di Cheney[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: The Cheney Vase
  • Diretto da: Robert Stevens
  • Scritto da: Robert Blees

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Martha Cheney, anziana e invalida superstite di una ricca famiglia, vuole proteggere a tutti i costi un vaso antichissimo appartenuto ai suoi avi. Lyle Endicott, il curatore di un museo, desidera prendere l'oggetto alla signora, e le scriverà una lettera per avvicinarvisi sempre più.

Una pallottola per Baldwin[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: A Bullet for Baldwin
  • Diretto da: Justus Addiss
  • Scritto da: Eustace Cockrell, Francis Cockrell, Joseph Ruscoll

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stato licenziato, Mr. Stepp uccide a colpi di pistola il suo capo, ma al ritorno in ufficio quest'ultimo è misteriosamente vivo senza alcun ricordo dell'incidente...

Scambio[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: The Big Switch
  • Diretto da: Don Weis
  • Scritto da: Richard Carr, Cornell Woolrich

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'ispettore Al sta tenendo d'occhio da ormai molto tempo Sam Dunleavy, un affiliato malavitoso, nella Chicago del 1920, ma non ha le prove per incastrarlo. Sam vuole uccidere la sua fidanzata, Goldie, una ballerina, perché accusata di tradimento. Si avvale così della collaborazione del suo capo, Barney, che gli fornirà un alibi, fingendo di fare una partita a poker, in una stanza chiusa sul retro dell'edificio, e gli mostrerà un passaggio segreto, posto in una cabina telefonica, che immette all'esterno del locale. Sam si intrufola nell'appartamento di Goldie, armato di una pistola, pronto per ucciderla, ma lei si salva dicendo di aver chiamato suo figlio Dunleavy. Il malavitoso torna dal boss, il quale incidentalmente si spara un colpo di pistola, perché stava lucidando quest'ultima, e l'ispettore Al può finalmente arrestare Sam con l'accusa di omicidio, trascorrendo il resto dei suoi giorni nella prigione di San Quintino.

Bisogna avere fortuna[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: You Got to Have Luck
  • Diretto da: Robert Stevens
  • Scritto da: Eustace Cockrell, Francis Cockrell, S. R. Ross

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sam Cobbett è appena evaso da un penitenziario e la polizia è già sulle sue tracce, mettendo alle sue costole un elicottero. Durante la sua fuga incontra una fattoria e decide di prendere in ostaggio la sua occupante, Mary Schaffner. Dopo avere cucinato delle uova per Sam, Mary è obbligata a rispondere al telefono che squilla: è la figlia di Maude, la sua migliore amica, che le dice che verranno a trovarla. La bambina intuisce però che c'è qualcosa di strano nella voce della donna, e lo riferisce alla madre, che avviserà la polizia. Alle sei in punto, l'uomo viene catturato dai funzionari.

La sorella maggiore[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: The Older Sister
  • Diretto da: Robert Stevens
  • Scritto da: Robert C. Dennis, Lillian de La Torre

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una giornalista, Nell Cutt, si presenta, vari anni dopo la tragedia, a casa delle sorelle Borden, convinta di voler scoprire la verità. Emma, la sorella maggiore, è decisa ad andare via da Fall River lasciando così sola Lizzie, accusata di avere ucciso i propri genitori. La giornalista viene proprio scacciata da quest'ultima, dopo aver intuito che l'arma del delitto, un'ascia, era stata nascosta dietro il camino. Lizzie vuole sbarazzarsi dell'oggetto, ma ecco che entra la sorella, e durante il discorso si viene a sapere che l'assassina è Emma e che Lizzie l'ha protetta per tutti questi anni. La sorella maggiore lascia la casa proprio mentre entra ancora la giornalista, che intuisce la verità, ma Lizzie, brandendo l'ascia, la minaccia, e così Nell Cutt terrà per sé stessa la scoperta.

La morte in vendita[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Due negozianti in pensione, il signor Foxe e Shaw, hanno scoperto che quando la temperatura raggiunge i 92 gradi Fahrenheit si è più propensi a commettere un omicidio rispetto a quando fa meno caldo.

I derelitti[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: The Derelicts
  • Diretto da: Robert Stevenson
  • Scritto da: Robert C. Dennis, Terence Maples

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia Cowell non ha abbastanza denaro per vivere. È tutta colpa di Herta, che spende troppo, e di Alfred Sloane, socio in affari di Ralph Cowell, che ora gli chiede il 15% delle quote. Ma Ralph ha trovato una soluzione. E così, una sera, strangola il socio con la propria sciarpa e abbandona il cadavere su una panchina. Non ha tenuto conto di due cose, però: ha dimenticato un promemoria, nel quale è scritto che deve al suo socio le quote, nel portasigarette del morto e si è fatto vedere da due senzatetto, i quali non perdono l'occasione per ricattarlo.

E così morì Riabouchinska[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il signor Silver viene ucciso in un teatro. John Fabian, ventriloquo, è accusato dell'omicidio, ma la sua bambola, Riabouchinska, rivelerà il nome dell'assassino.

Salvacondotto[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Safe Conduct
  • Diretto da: Justus Addiss
  • Scritto da: Andrew Solt

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante un viaggio in treno verso un paese dell'Est Europa, la giornalista americana Mary Prescott farà molte conoscenze di personaggi piuttosto singolari, come il professor Klopka o il sergente Jan Gubak, che gli racconteranno la propria storia.

Il posto delle ombre[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Place of Shadows
  • Diretto da: Robert Stevens
  • Scritto da: Robert C. Dennis

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ray Clements si reca sotto falso nome, quello dell'amico Answer, in un monastero per vendicarsi di Rocco, che si è nascosto nell'edificio, perché gli ha sottratto 15.000 dollari. Padre Vincente, il monaco più importante, scopre la vera identità del giovane e lo sorprende nell'atto di uccidere l'altro ragazzo. Lo ferma e lo riaccompagna alla stazione ferroviaria. Ray Clements incontra lì Answer, che ha scoperto tutta la faccenda, il quale gli spara, ferendolo allo stomaco. Ma il ragazzo riesce a prendere la sua pistola e uccide l'aggressore. Ferito, si dirige verso il monastero dove Fratello Gerard lo aiuterà e lo nasconderà dalla polizia che ha già scoperto l'omicidio. Poco prima di morire, Padre Vincente gli rivelerà che Rocco era morto poco prima che lui arrivasse lì la prima volta.

Ci rivedremo a Natale[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Back for Christmas
  • Diretto da: Alfred Hitchcock
  • Scritto da: Francis Cockrell, John Collier

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La signora Carpenter è veramente insopportabile: in casa deve sempre comandare lei. Il povero marito, Herbert, sta diventando quasi pazzo a forza di vivere con lei. Tant'è che le ha già scavato la fossa, in cantina, fingendo di creare una cella per il vino nel pavimento. Così un giorno, mentre la donna è chinata per osservarla, Herbert la stordisce con un bastone e la seppellisce viva. Decide di trasferirsi da New York a Los Angeles, dicendo di essersi trasferito per motivi di lavoro, e che tornerà solamente a Natale. Un giorno, però, gli viene recapitato un documento nel quale viene specificato che erano stati richiesti degli scavi nella cantina per creare una cella per il vino nel pavimento dalla moglie defunta, a sua insaputa.

Il delitto perfetto[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: The Perfect Murder
  • Diretto da: Robert Stevens
  • Scritto da: Victor Wolfson, Stacey Aumonier

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Temendo d'essere lasciati fuori dal testamento della zia Rosalie, i fratelli Tallendier si organizzano per mettere le mani sull'eredità.

C'era una volta una vecchia[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Monica Laughton è un'anziana e ricca signora, ma piuttosto eccentrica, tant'è che molti pensano che non sia molto normale. I signori Bramwell, giovani coniugi, hanno scoperto che il furto è il loro lavoro e decidono di attirare nella trappola anche la signora Laughton. Il denaro però non si trova da nessuna parte e la padrona di casa non fa altro che parlare con delle persone invisibili, che solo lei riesce a vedere. Nella villa non c'è nemmeno cibo e i due ladri cominciano ad alterarsi. La sera, Frank Bramwell, brandendo un coltello a serramanico, minaccia Monica Laughton di uccidere lei e tutti gli invisibili presenti se non gli avesse rivelato l'ubicazione del denaro. La donna dice di aspettare fino a domattina. I due coniugi si svegliano alle 7 e si dirigono subito in cucina, dove la signora ha preparato delle deliziose tartine. Le divorano avidamente, non aspettandosi le conseguenze: i due infatti moriranno, perché il cibo era avvelenato. E quando il lattaio chiederà il conto alla signora, ella gli rivelerà l'ubicazione del denaro: la borsetta dalla quale non si separa mai.

Chi è stato[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Whodunit?
  • Diretto da: Francis Cockrell
  • Scritto da: Francis Cockrell, Marian Cockrell, C. B. Gilford

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Alexander Arlington, defunto scrittore, viene a scoprire che è stato ucciso. Verrà rimandato sulla Terra per scoprire l'omicida, ma ha solo due giorni di tempo.

Cercasi aiutante[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il signor Crabtree, 52 anni, sposato da 27 con Laura, ha urgente bisogno di denaro per la moglie malata, che richiede trattamenti e un'operazione costosissimi. Finalmente, un giorno, un dirigente lo chiama al telefono dicendo che ha trovato un lavoro per lui come giornalista. Dovrà scrivere articoli di vario genere e riceverà 100 dollari a settimana. Il signor Crabtree accetta e il giorno dopo si reca nel suo ufficio, che si trova ai piani alti di un grattacielo. Dopo un mese viene a trovarlo un signore misterioso, del quale non si conosce nulla di lui, nemmeno il nome, e che dice di essere il suo capo. Lo informa che tutti gli articoli che ha scritto li ha bruciati, perché a lui non interessavano, il suo scopo era un altro: trovare una persona adatta per uccidere il primo marito della moglie attuale, che si credeva fosse morto, e che ora lo ricatta. Dice, inoltre, al signor Crabtree, che non ha altra scelta, perché altrimenti sua moglie morirà. Il giorno seguente nell'ufficio si presenta un uomo che dice di essere venuto lì per ritirare dei soldi. Il signor Crabtree capisce che è lui il bersaglio, ma all'ultimo momento si arrabbia, comincia a gridare, e in un impeto di ira scaraventa fuori dalla finestra aperta l'uomo. Il dirigente senza nome vede l'uomo precipitare, capisce che il lavoro è stato fatto, e mette in una cassetta della posta una busta, indirizzata a Crabtree, che contiene un anno di stipendio. Chiama al telefono l'omicida e lo mette al corrente che non ha più bisogno di lui, che può vivere felice, e che il suo nome non è mai esistito in quel grattacielo. Pochi minuti dopo, però, si presenta nell'ufficio un altro uomo che chiede anch'egli i soldi del ricatto. Il povero signor Crabtree capisce di aver ucciso la persona sbagliata, e dice all'uomo che non sa nulla del denaro e che lì non è mai esistita nessuna persona che porta il suo nome.

Ritratto di Jocelyn[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Portrait of Jocelyn
  • Diretto da: Robert Stevens
  • Scritto da: Harold Swanton, Edgar Marvin

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mark e Debbie Halliday, giovani coniugi, stanno festeggiando il loro primo anniversario di matrimonio e il marito ha deciso di regalarle un ritratto raffigurante ella. Quando vanno a ritirarlo, però, hanno una sorpresa: il dipinto è sbagliato, perché il soggetto è Jocelyn, la prima moglie di Mark, scomparsa da 5 anni. Il giorno dopo, il marito si dirige subito da Jeff Harrison, il proprietario della galleria d'arte. Non sa spiegare nemmeno lui l'accaduto, ma gli rivela di aver ricevuto 2 anni fa una lettera da Jocelyn: era a Shell Harbour, e diceva di non aver mai amato Mark. I due si dirigono proprio in quella località e non solo ricevono in affitto la casa dove Jocelyn e Mark trascorrevano le vacanze, ma trovano anche i fiori preferiti della moglie, il suo cappotto, e un busto che la raffigura. Viene più tardi a ritirarlo un certo Arthur Clymer, dicendo che è uno dei suoi primi lavori. Afferma anche di avere avuto un soggetto vero: sua moglie. Mark Halliday, incuriosito, gli fa visita la sera e chiede di voler vedere Jocelyn. L'uomo però dice, dopo varie minacce, di averla uccisa e sepolta nel giardino. Ma Mark Halliday risponde che non può esser vero, perché è stato lui stesso ad averla uccisa, 5 anni prima. Dopo una breve lotta, Jeff Harrison compare sul luogo armato di pistola e la punta contro Mark. Arthur Clymer si rivela in verità essere un agente di polizia, che non riusciva a trovare le prove per incastrare il signor Halliday dell'omicidio di Jocelyn.

Il mondo ordinato di Mr. Appleby[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: The Orderly World of Mr. Appleby
  • Diretto da: James Neilson
  • Scritto da: Victor Wolfson, Robert C. Dennis, Stanley Ellin

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Laurence Appleby è un commerciante di antiquariato molto ordinato, e guadagna molto denaro. Un giorno, però, decide di uccidere la moglie, e cerca di trovare il modo più perfetto per farlo: toglierle un tappeto dai piedi mentre ci cammina sopra.

Never Again[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Karen, una donna con problemi per l'alcool, si risveglia in un ospedale. Cercherà di ricostruire cosa è accaduto la sera prima.

Il gentiluomo americano[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Londra, 1940. Howard Latimer, un gentiluomo americano, è un grande giocatore d'azzardo. Un giorno incontra due uomini, Sir Stephen Hurstwood e Hanson, i quali gli propongono una bizzarra scommessa: trascorrere una notte in un vecchio castello ritenuto infestato dai fantasmi. Latimer accetta. I due gli danno tre oggetti: una pistola, con 7 proiettili, che potrebbe servirgli per difendersi da un eventuale attacco degli spiriti; un solo fiammifero, con il quale dovrà accendere l'unica candela della stanza; un libro, narrante la storia dei due fantasmi. Latimer si mette a leggerlo, venendo a sapere che gli spiriti sono quelli di due ragazze uccise molti anni prima. Ad un certo punto l'uomo vede comparire nell'oscurità una figura totalmente illuminata e splendente, fluttuante e decapitata, che si avvicina sempre più. Latimer scarica la pistola contro il fantasma, che non si dissolve, e quindi sviene. Cinque anni dopo, Hurstwood e Hanson tornano al castello e scoprono che Latimer è fuggito. Ma, poco dopo, proprio quest'ultimo si presenta alla porta. All'improvviso, agguanta il collo di Sir Stephen e cerca di strangolarlo. I due iniziano un duello sulle scale che portano al primo piano, dove Latimer cerca di uccidere l'altro con un bastone, ma viene fermato da due uomini in camice bianco, che lo avvolgono in una camicia di forza.

The Baby Sitter[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lottie Slocum è la baby-sitter dei Nash. La signora Nash è una donna molto bella, e attira molto l'attenzione degli uomini. Un giorno viene trovata uccisa, strangolata, e sospettano dell'omicidio la baby-sitter. Ella però non sa niente, o non vuole dire nulla. Dopo insistenti interrogatori, la polizia si accorge che non è lei l'assassina. La donna decide di scrivere una lettera al signor Nash, nella quale dice che lei non ha visto nulla di ciò che è accaduto. Tramite un flashback, viene mostrato che, la sera dell'omicidio, la signora tornò a casa con l'amante, signor DeMario, e il signor Nash vide tutto. La scena torna al presente, e proprio quest'ultimo si presenta alla casa della baby-sitter. La donna gli mostra la lettera, ma lui, dopo averla letta velocemente, la brucia. Infine, strangola Lottie.

Il campanile[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: The Belfry
  • Diretto da: Herschel Daugherty
  • Scritto da: Robert C. Dennis, Allan Vaughan Elston

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Clint Ringle è innamorato della giovane Ella Marsh, la maestra di scuola del paese, e desidera ardentemente sposarla. Un giorno, però, ella gli dice di essersi da poco fidanzata con il signor Walt. Egli è fuori dalla scuola-chiesa che la aspetta. Clint, che ha preso male la notizia, uccide con un'accetta il signor Walt e ne abbandona il cadavere in mezzo alla strada, proprio di fronte alla ragazza. Fugge nel bosco, sotto un forte temporale, e l'intero paese si è già messo alla sua ricerca. Vede all'improvviso il campanile sulla scuola-chiesa e, dopo aver scalato l'edificio, si nasconde al suo interno. Nessuno sa della sua presenza. Ma un giorno, appena svegliato, la campana lo colpisce in pieno volto. Clint caccia un grido. Lo sceriffo, pensando che sia accaduto un altro omicidio, continua a suonare la campana, e la visuale si centra sulla torretta, lasciando immaginare la terribile fine.

The Hidden Thing[modifica | modifica wikitesto]

  • Diretto da: Robert Stevens
  • Scritto da: James Cavanagh, A. J. Russell

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Laura e Dana sono da poco fidanzati e già pensano a sposarsi. Una sera si fermano per fare ristoro in un ristorante in aperta campagna ma, sulla soglia dell'ingresso, la donna si accorge di aver dimenticato la borsa nell'automobile. Mentre attraversa la strada, un veicolo la travolge e la uccide proprio davanti agli occhi del fidanzato. Per catturare l'assassino, Dana si affida alle cure di uno psicologo che lo ipnotizza e gli fa ricordare la targa del veicolo.

L'eredità[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: The Legacy
  • Diretto da: James Neilson
  • Scritto da: Gina Kaus, Andrew Solt

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il principe Burhan è in vacanza sulle coste della California. Si innamora di una ragazza, Irene, la quale però è sposata e non accetta l'amore del principe. L'uomo si offende, e promette di suicidarsi e di lasciarle tutto in eredità. Vari giorni dopo, il principe muore in un grave incidente stradale. È stato suicidio o assassinio?

Mink[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una casalinga, con problemi di denaro, ruba ad una famiglia ricchissima un vaso che vale 400$.

Decoy[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Gil Larkin è l'amante di una cantante sposata, Mona, che vorrebbe uccidere il proprio marito. L'altro uomo, però, non vuole permetterle di fare una simile cosa e promette di andare a parlare direttamente con il marito. Arrivato sul posto, viene stordito davanti all'uomo che viene ucciso da un colpo di pistola. Gil si risveglia e si ritrova sospettato di omicidio.

The Creeper[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

"The Creeper" (il rampicante) terrorriza New York strangolando delle giovani e belle donne con problemi di gelosia da parte dei mariti. Una ragazza, che è in questa situazione, decide di barricarsi in casa per sfuggire all'assassino. Ma non sa che è già entrato nell'appartamento...

Reazione a catena[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dick Paine è in forti problemi finanziari e il suo capo rifiuta di dargli un aumento. Decide di entrare nella casa del principale e di derubargli la somma che serve. La sera, perciò, entra dalla finestra nello studio dell'uomo e prende il denaro. Ma il proprietario entra armato di pistola e, durante una colluttazione, viene ucciso da Dick. Questi prende l'arma e se la mette in tasca, quindi fugge. Sentendosi in pericolo, avvisa la moglie di fuggire per il Messico promettendole di raggiungerla dopo poche ore. Improvvisamente, suona alla porta un uomo e Dick pensa che sia la polizia. Accade un'altra colluttazione, e l'estraneo riesce a sparare e a ferire Paine. L'uomo però non è un poliziotto, bensì una persona che voleva comprare l'appartamento. Sentendo la sirena di una volante, Dick fugge e sale su un taxi. Ma a metà del percorso la radio trasmette la sua descrizione fisica, e l'autista lo riconosce. Dick lo porta in un bosco e lo stordisce. Rubato il veicolo, il fuggitivo raggiunge il deposito degli autobus. Ormai vicino alla morte, l'uomo raggiunge la moglie, che gli confessa, felice, di essere riuscita ad ottenere i soldi. Dick muore nelle braccia della ragazza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Radiocorriere TV, nº 17, Radiocorriere TV, 1959, p. 37. URL consultato il 22 gennaio 2017.
  2. ^ Radiocorriere TV, nº 12, Radiocorriere TV, 1959, p. 46. URL consultato il 10 dicembre 2016.
  3. ^ Radiocorriere TV, nº 17, Radiocorriere TV, 1959, p. 49. URL consultato il 22 gennaio 2017.
  4. ^ Radiocorriere TV, nº 16, Radiocorriere TV, 1959, p. 47. URL consultato il 22 gennaio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione