Natasha Richardson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Natasha Richardson nel 1999

Natasha Jane Richardson (Londra, 11 maggio 1963New York, 18 marzo 2009) è stata un'attrice britannica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia dell'attrice Vanessa Redgrave e del regista Tony Richardson, era sorella maggiore dell'attrice Joely e sorellastra dello sceneggiatore e regista Carlo Nero. I suoi genitori divorziarono quando aveva 4 anni. All'età di 11 anni scoprì che il padre era bisessuale e che aveva contratto l'AIDS, malattia che lo portò alla morte nel 1991.[1] Dopo la separazione dei genitori, la Richardson e la sorella rimasero a vivere con la madre, all'epoca affetta da alcolismo[2].

Nel 1998 ha vinto il Tony Award per la migliore attrice nel musical Cabaret per la regia di Sam Mendes.

Il 16 marzo 2009 cadde su una pista di sci in Canada, mentre praticava una discesa accompagnata da un istruttore presso la stazione turistica di Mont-Tremblant. Non mostrava ferite alla testa, ma poco più tardi iniziò ad accusare fortissime emicranie. Morì due giorni dopo il 18 marzo 2009, a soli 45 anni, al Lennox Hill Hospital di New York, per il trauma irreversibile con emorragia cerebrale innescato dalla caduta. Dichiarata la morte cerebrale, i medici spensero l'apparecchiatura che la teneva in vita con il consenso del marito Liam Neeson e della famiglia.[3][4] I suoi organi furono donati.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1990 al 1992 fu sposata con l'attore Robert Fox. Dal 3 luglio 1994 fino alla morte è stata sposata con l'attore Liam Neeson, dal quale ha avuto due figli, Michael (1995) e Daniel Jack (1996). Come il marito, era molto amica dell'attore Ralph Fiennes.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Natasha Richardson è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'ultimo capitolo della "maledizione" dei Richardson-Redgrave, iltempo.it, 18 marzo 2009. URL consultato il 27 dicembre 2014.
  2. ^ Ein tragischer Tod!, Bunte, n. 14, 26 marzo 2009, pp. 30-32
  3. ^ Richardson Dies After Skiing Accident, abcnews.go.com, 19 marzo 2009. URL consultato il 27 dicembre 2014.
  4. ^ Natasha Richardson Dies After Ski Accident, cbsnews.com, 18 marzo 2009. URL consultato il 27 dicembre 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN46960648 · LCCN: (ENno98094337 · ISNI: (EN0000 0000 6302 2144 · GND: (DE129579130 · BNF: (FRcb14032176b (data)