George Pal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
George Pal
Statuetta dell'Oscar Oscar onorario 1944

George Pal, alla nascita György Pál Marczincsak, (Cegléd, 1º febbraio 1908Los Angeles, 2 maggio 1980), è stato un regista, produttore cinematografico e tecnico degli effetti speciali statunitense di origine ungherese. Fra i film da lui girati figura L'uomo che visse nel futuro, del 1960, tratto dal romanzo La macchina del tempo di Herbert George Wells, interpretato fra gli altri da Rod Taylor, del quale è stato prodotto nel 2002 un remake dal titolo The Time Machine.

Pal è stato fra i primi registi a usufruire negli anni cinquanta e sessanta dei moderni mezzi per la riproduzione di effetti speciali nella cinematografia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Cegléd in Ungheria, nell'allora Impero Austro-ungarico, figlio di György Pál Marczincsak Sr. e della moglie Maria. Si diplomò alla Budapest Academy of Arts nel 1928 (all'età di 20 anni). Dal 1928 al 1931, diresse alcune pellicole per la Hunnia Films di Budapest.

Nel 1931, a 23 anni sposò Elisabeth "Zsoka" Grandjean, e si trasferì a Berlino, dove fondò la società Trickfilm-Studio Gmbh Pal und Wittke. In questo periodo collaborò principalmente con gli UFA Studios, e creò la tecnica d'animazione che in seguito utilizzò per la serie di pupazzi animati chiamata Puppetoons.

Nel 1933, lavorò a Praga; nel 1934 a Eindhoven, dapprima in una ex macelleria riadattata a studio, e poi in una villa chiamata Suny Home. Lasciò definitivamente la Germania dopo la presa del potere da parte del partito nazista.

Prima del 1939, girò cinque film per la compagnia britannica Horlicks Malted Milk. Nel dicembre dello stesso anno, trentaduenne, emigrò negli Stati Uniti con moglie e figlio, ed iniziò a lavorare per la Paramount Pictures. L'amico Walter Lantz lo aiutò ad ottenere la cittadinanza statunitense.

In qualità di animatore, ottenne ottimi riscontri con la serie Puppetoons negli anni quaranta, che gli fruttò un premio Oscar onorario nel 1943.

Negli anni cinquanta produsse svariate pellicole di genere science-fiction e fantastico, come Uomini sulla Luna (1950), Quando i mondi si scontrano (1951),[1] e La guerra dei mondi (1953). Egli stesso diresse in prima persona Le meravigliose avventure di Pollicino (1958), L'uomo che visse nel futuro (1960), ritenuto probabilmente il suo capolavoro, Atlantide, il continente perduto (1961) e, in coppia con Henry Levin, Avventura nella fantasia (1962).

Il 2 maggio 1980 George Pal morì all'età di 72 anni a Los Angeles, a seguito di un attacco cardiaco, e venne sepolto nell'Holy Cross Cemetery di Culver City, California. Il suo ultimo film, The Voyage of the Berg, al quale stava lavorando all'epoca del decesso, rimase incompiuto e non venne mai portato a termine.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The New York Times

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN76501106 · LCCN: (ENn84050504 · ISNI: (EN0000 0000 8395 6673 · GND: (DE12456609X · BNF: (FRcb13898204p (data)