Peggy Ann Garner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Peggy Ann Garner nel film La porta proibita (1943)
Statuetta dell'Oscar Oscar giovanile 1946

Peggy Ann Garner (Canton, 3 febbraio 1932Woodland Hills, 16 ottobre 1984) è stata un'attrice cinematografica, teatrale e televisiva statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Grazie alla determinazione della madre nell'incoraggiarne il talento, Peggy Ann Garner debuttò sulle scene quando era ancora bambina, facendo la sua prima apparizione cinematografica nel film Little Miss Thoroughbred (1938) e proseguendo la carriera con altri ruoli di fanciulla, come quello della giovane Jane Eyre in La porta proibita (1943) e di Nora in Le chiavi del paradiso (1944).

Nel 1945, a tredici anni, vinse un premio Oscar giovanile per il ruolo di Francie Nolan nel dramma Un albero cresce a Brooklyn di Elia Kazan, ambientato in un popolare quartiere di New York e incentrato sulle difficoltà di una donna vedova con due figli e un terzo in arrivo. Malgrado la notevole performance, la Garner ebbe difficoltà ad affrontare la transizione della propria carriera verso l'età adulta.

Nella seconda metà degli anni quaranta partecipò ancora a Tuono nella valle (1947), il melodramma L'amante immortale (1947) e la commedia L'amabile ingenua (1949), dopodiché si dedicò quasi esclusivamente alla televisione, dove debuttò nel 1949 nella serie antologica The Ford Theatre Hour. Durante gli anni cinquanta partecipò ad altre serie come Robert Montgomery Presents (1954-1955) e Studio One (1952-1958).

La Garner proseguì a recitare sul piccolo schermo anche negli anni sessanta e apparve in episodi delle popolari serie Avventure in paradiso (1960-1962), Alfred Hitchcock presenta (1960), Gli intoccabili (1962-1963), Batman (1967), e La grande vallata (1968).

Dopo quest'ultima apparizione, l'attrice abbandonò temporaneamente cinema e televisione e fece alcune apparizioni sulle scene teatrali, oltre a lavorare per qualche tempo come agente immobiliare. Fu pertanto una sorpresa il suo ritorno al cinema, nel ruolo di Candice Rutledge, nella commedia Un matrimonio (1978) di Robert Altman, regista che l'aveva già diretta nel 1961 in un episodio della serie televisiva western Bonanza, nel quale la Garner aveva interpretato il ruolo di una ragazza corteggiata da Hoss Cartwright (Dan Blocker).

Dopo un'ultima apparizione nel film per la Tv This Year's Blonde (1980), la Garner si ritirò definitivamente dalle scene.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

La Garner si sposò una prima volta nel 1951 con il cantante Richard Hayes, dal quale divorziò nel 1953. Il secondo matrimonio fu con l'attore Albert Salmi, che sposò nel 1956, e da cui divorziò nel 1963. L'ultimo matrimonio con Kenyon Foster Brown durò dal 1964 al 1968.

L'attrice morì per un cancro al pancreas nel 1984, a 52 anni. Sei anni più tardi il suo secondo marito Albert Salmi morì suicida dopo aver ucciso la sua seconda moglie. L'unica figlia della Garner e dell'attore, Catherine Ann Salmi, nata nel 1957, morì nel 1995 per un attacco cardiaco.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Marc Best, Those Endearing Young Charms: Child Performers of the Screen (South Brunswick and New York: Barnes & Co., 1971), pp. 90-94.
  • David Dye, Child and Youth Actors: Filmography of Their Entire Careers, 1914-1985. Jefferson, NC: McFarland & Co., 1988, p. 83.
  • Sandra Grabman, Plain Beautiful: The Life of Peggy Ann Garner, Albany: BearManor Media, 2005. ISBN 1-59393-017-8.
  • (EN) Norman J. Zierold, "Where Are They Now?", The Child Stars, New York: Coward-McCann, 1965, p. 245.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN48207244 · ISNI (EN0000 0001 1103 7747 · LCCN (ENn85199220 · GND (DE130507873 · WorldCat Identities (ENn85-199220