Batman (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Batman
Batman.JPG
Logo della serie
Titolo originale Batman
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1966-1968
Formato serie TV
Genere azione, supereroi, commedia, fantastico
Stagioni 3
Episodi 120
Durata 25 min (ogni episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Colore colore
Audio mono
Crediti
Ideatore William Dozier
Soggetto Bob Kane e Bill Finger (creatori dei personaggi)
Sceneggiatura Lorenzo Semple Jr., Stanley Ralph Ross, Stanford Sherman, Charles Hoffman
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Montaggio James Blakeley, Hugh Chaloupka, Byron Chudnow, Ronald J. Fagan, Newell P. Kimlin, Sam Levitt, Bill Murphy, Frank O'Neil, Robert Phillips, Homer Powell, Leon Selditz
Musiche Warren Barker, Neal Hefti, Nelson Riddle
Scenografia Franz Bachelin, Jack T. Collis, Ed Graves, Serge Krizman, Russell C. Menzer, Frank T. Smith, Jack Martin Smith
Costumi Jan Kemp, Andrew Pallack
Produttore William Dozier, Howie Horwitz
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 12 gennaio 1966
Al 14 marzo 1968
Rete televisiva ABC

Batman è una serie televisiva basata sull'omonimo personaggio dei fumetti e trasmessa dall'ABC dal 12 gennaio 1966 al 14 marzo 1968.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La serie è caratterizzata dai costumi sgargianti dei nemici storici del super eroe, dalla caratteristica Batmobile, creata da George Barris modificando il prototipo della Lincoln Futura, e dalle scazzottate a tempo di musica tra Batman, il suo aiutante Robin e i super criminali loro nemici (il Joker, il Pinguino, ecc.), nelle quali i "colpi" venivano enfatizzati con scritte onomatopeiche che rendevano il telefilm simile a un fumetto animato.[1][2]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

La serie si compone complessivamente di 120 episodi suddivisi in tre stagioni televisive. La particolarità è che ogni singola puntata da 25 minuti fa parte di una coppia di episodi uniti da un cliffhanger (tipicamente una situazione in cui Batman rischia la vita in una trappola mortale); questa struttura vale per tutta la prima e la seconda serie (94 episodi in totale), a eccezione di due avventure divise in 3 parti. Nella terza serie prevalgono gli episodi auto-conclusivi e compaiono più trame tripartite. Ogni coppia di episodi è dedicata a un singolo supercriminale, mentre le avventure da tre episodi hanno come antagonisti vari cattivi riunitisi in un team up.

Originariamente gli episodi andavano in onda il martedì e il mercoledì, quindi il pubblico doveva aspettare solo un giorno per vedere la conclusione dell'avventura della settimana.

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 34 1966
Seconda stagione 60 1966-1967
Terza stagione 26 1967-1968

Gli avversari[modifica | modifica wikitesto]

Nella serie appaiono diversi avversari classici dei fumetti di Batman, ma anche alcuni altri creati appositamente.

Tratti dai fumetti[modifica | modifica wikitesto]

Cesar Romero, Burgess Meredith e Frank Gorshin interpretano rispettivamente il Joker, il Pinguino e l'Enigmista
  • Il Joker: appare in 19 episodi per un totale di 10 avventure e ciò ne fa il nemico più presente della serie. Ha solo due team up, uno con Catwoman e uno col Pinguino, quindi con gli altri criminali principali della serie. È interpretato da César Romero. Curiosità: Romero veniva truccato con cerone bianco per simulare la carnagione del Joker, ma senza tagliare i suoi celebri baffetti che restavano visibili sotto il trucco.
  • Il Pinguino: appare in 18 episodi, per un totale di 9 avventure, distribuiti su tutte e tre le stagioni. Ha avventure in coppia col Joker, con Marsha la Regina dei Diamanti e con Lola Lasagna; con una sua avventura si chiude la prima serie e con un'altra si apre la terza. È interpretato da Burgess Meredith.
  • Catwoman: appare in 14 episodi, per un totale di 7 avventure, e condivide un'avventura con il Joker. È la supercriminale più presente nella seconda serie e il successo che riscosse presso il pubblico fu uno dei motivi che indusse la produzione a introdurre un altro personaggio femminile dalla presenza quasi fissa nella terza serie, la supereroina Batgirl. È interpretata da Julie Newmar (prima stagione e seconda stagione), Lee Meriwether (nel film) e da Eartha Kitt (terza stagione).
  • L'Enigmista: appare in 10 episodi per un totale di 5 avventure; nello specifico appare in 8 dei 34 episodi della prima stagione, aprendola con i primi due episodi della serie. Nella sua ultima apparizione è affiancato da Anna Gram e non appare nella terza serie. È interpretato da Frank Gorshin (prima stagione e terza stagione) e da John Astin (seconda stagione).
  • Mister Freeze: appare in 6 episodi per un totale di 3 avventure. Chiude con una sua avventura, che sarà anche l'ultima, la seconda serie. È interpretato da George Sanders (prima stagione), Otto Preminger e da Eli Wallach (seconda stagione).[3][4][5] Nella serie il suo cognome è Schivel, anziché Fries, mentre il nome non viene mai pronunciato.[6]
  • Il Cappellaio Matto: appare in 4 episodi per un totale di due avventure. È interpretato da David Wayne.
  • Falsa Faccia: appare negli episodi 17 e 18 della prima stagione, quindi per una sola avventura. In realtà sarebbe dovuto essere Due Facce, interpretato da Clint Eastwood, ma il personaggio venne ritenuto troppo cruento e rimpiazzato da una sua versione più comica.[7] È interpretato da Malachi Throne.
  • Il Maniaco degli Orari: appare in due episodi per una sola avventura. Creato nell'agosto del 1960 come nemico di Freccia Verde, apparirà in tutti i fumetti e tutte le serie animate che coinvolgono Batman. È interpretato da Walter Slezak.
  • L'Arciere: appare in un solo episodio in apertura della seconda stagione e, secondo gli archivi della casa produttrice, è un personaggio diverso dal nemico di Superman creato nel 1941. Successivamente affronterà anche Batman e Freccia Verde in un episodio della serie animata del 2008 Batman: The Brave and the Bold. È interpretato da Art Carney.

Creati per la serie televisiva[modifica | modifica wikitesto]

  • La Batmobile della serie
    Re Tut: appare in 8 episodi per un totale di 5 avventure. È l'avversario creato appositamente per la serie che ha avuto più successo di tutti: si tratta di un professore di egittologia dell'università di Yale che, in seguito a un colpo alla testa, si crede la reincarnazione di Tutankhamon e vuole trasformare Gotham City nell'Antico Egitto. Ha esordito nei fumetti nel 2008. È interpretato da Victor Buono.
  • Testa d'Uovo: appare in 5 episodi per un totale di 3 avventure. In questa serie è uno dei pochi nemici di Batman a conoscerne l'identità. Apparirà anche in una serie animata, ma a tutt'oggi è ancora materia di dibattito se sia mai apparso o meno nei fumetti. È interpretato da Vincent Price.
  • Marsha la Regina dei Diamanti: appare in 4 episodi per un totale di due avventure. È interpretata da Carolyn Jones.
  • Shame: appare in 4 episodi per un totale di due avventure di cui una in coppia con Calamity Jane. È interpretato da Cliff Robertson.
  • Louie Lillà: il bandito elegante con la passione per i fiori, appare in 2 episodi per due avventure. È interpretato da Milton Berle.
  • Zelda la Grande: appare solo in 2 episodi, quindi in una sola avventura. È la prima criminale creata appositamente per la serie e un personaggio a lei ispirato ha esordito nei fumetti nel 2007. È interpretata da Anne Baxter.
  • Bookworm: appare solo per 2 episodi (1x29 e 1x30) ed è interpretato da Roddy McDowall.
  • Chandell e il gemello cattivo Harry: appaiono solo per 2 episodi, quindi in una sola avventura. Sono entrambi interpretati da Liberace.
  • Il Menestrello: appare in un solo episodio della seconda stagione. È interpretato da Van Johnson.
  • Ma' Parker: appare solo per 2 episodi, quindi in una sola avventura. È interpretato da Shelley Winters.
  • Lorelei Circe, la Sirena: appare negli episodi 2 e 3 della terza stagione. È interpretata da Joan Collins.

Infine va ricordata la celebre Batmobile nera bordata di rosso utilizzata quasi in ogni episodio della serie; essa deriva dalla Lincoln Futura, una concept car della Ford realizzata nelle officine Ghia di Torino nel 1955 e presentata nello stesso anno al Chicago Auto Show.[8][9]

Parodie[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso degli anni sono state realizzate numerose parodie in chiave pornografica della serie, tra cui Bat Pussy del 1973 e Batman XXX: A Porn Parody del 2010.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Top 10 Comic to TV Adaptations, in IGN, 22 giugno 2007.
  2. ^ (EN) A History of Batman on TV, IGN, 17 luglio 2008.
  3. ^ (EN) Batmania UK: 1966 Batman: Villains: Mr. Freeze, in Bat-Mania.
  4. ^ (EN) Batmania UK: 1966 Batman: Villains: Mr. Freeze 2, in Bat-Mania.
  5. ^ (EN) Batmania UK: 1966 Batman: Villains: Mr. Freeze 3, in Bat-Mania.
  6. ^ (EN) UGO's World pf Batman - Rogues Gallery: Mr. Freeze, batman.ugo.com. URL consultato il 17 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 27 maggio 2008).
  7. ^ (EN) Clint Eastwood Biography, in Tvguide.com, 31 maggio 1930.
  8. ^ The 1966 Batmobile, 1966batmobile.com. URL consultato il 16 settembre 2015.
  9. ^ La storica Batmobile è stata venduta a 4,6 milioni di dollari, today.it. URL consultato il 16 settembre 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia:
0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z