Ironside (serie televisiva 1967)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima serie televisiva statunitense nata nel 2013, vedi Ironside (serie televisiva 2013).
Ironside
Ironside.png
Titolo originale Ironside
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1967-1975
Formato serie TV
Genere drammatico, poliziesco
Stagioni 8 Modifica su Wikidata
Episodi 199 + pilota e film tv
Durata 48 min circa
Lingua originale inglese
Rapporto 1,33:1
Crediti
Ideatore Collier Young
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Primi episodi Rai anni settanta
  • Sergio Rossi: Robert T. Ironside
  •  ?: Sergente Ed Brown (1ªvoce)
  • Sandro Iovino: Sergente Ed Brown (2ªvoce)
  •  ?: Mark Sanger
  •  ?: Agente Eve Withfield
  • Gino Donato: Commissario Randall (1ªvoce)
  •  ?:Commissario Randall (2ªvoce)

Restanti episodi trasmissioni Mediaset/tv locali

Produttore Cy Chermak (145 ep.)
Prima visione
Prima TV originale
Dal 28 marzo 1967
Al 6 febbraio 1975
Rete televisiva NBC
Prima TV in italiano
Data 29 gennaio 1970
Rete televisiva Rai 1 (dal 1970)
Italia 1 (dal 1984)

Ironside è una serie televisiva statunitense di genere poliziesco, trasmessa per 8 stagioni dalla NBC, dal 1967 al 1975. Gli episodi sono stati 200, compreso il pilot (Ironside): a questi viene spesso aggiunto il film tv del 1993 per un totale di 201.

Protagonista della serie è Raymond Burr, che aveva appena smesso i panni di Perry Mason nell'omonima serie televisiva di successo (1957-1966): qui interpreta un consulente della Squadra Omicidi di San Francisco, costretto sulla sedia a rotelle dopo essere stato vittima di un attentato.

Grazie alla serie, Raymond Burr si è guadagnato sei Emmy e due candidature al Golden Globe. Il celebre tema musicale della serie è di Quincy Jones.

La serie uscì anche col titolo A Man Called Ironside in Gran Bretagna; in Italia è stata sottotitolata spesso Ironside, a qualunque costo.

Nel 2013 è stato realizzato un rifacimento televisivo intitolato Ironside, ma la serie non ha riscontrato il successo sperato ed è stata cancellata dopo pochi episodi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ironside, ex-capo e consulente speciale della polizia di San Francisco, costretto su una sedia a rotelle in seguito a un attentato, combatte il crimine con i suoi assistenti Ed Brown, Eve Whitfield e Mark Sanger.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 28 1967-1968 1970
Seconda stagione 26 1968-1969
Terza stagione 26 1969-1970
Quarta stagione 26 1970-1971
Quinta stagione 25 1971-1972
Sesta stagione 24 1972-1973
Settima stagione 25 1973-1974
Ottava stagione 19 1974-1975

Film TV[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 maggio 1993 è anche andato in onda un film per la televisione "reunion": Il ritorno di Ironside (The Return of Ironside).

Guest-star[modifica | modifica wikitesto]

Durante le 8 stagioni dello show si sono alternate moltissime guest star: Kim Darby, Antonio Fargas, Tiny Tim, Randolph Mantooth, Sharon Gless, Bernie Kopell, Frank Gorshin, Jess Walton, Pernell Roberts, Alan Oppenheimer, E.G. Marshall, Harrison Ford, John Schuck, Ingrid Pitt, Susan Saint James, Ivan Dixon, Harry Townes, Pat Hingle, Norman Alden, Anne Francis, David Carradine, Charo, Joseph Campanella, Bernard Fox Bernard Fox, Tyler McVey, Robert Webber, Alan Hale Jr., Marion Ross, Marcia Strassman, Susan Sullivan, Suzanne Pleshette, Bo Hopkins, James Hong, Jeanne Cooper, Paul Winfield, Harold Gould, James Farentino, Robert Reed, Bill Bixby, David Cassidy, David Hartman, E.G. Marshall, Dana Elcar, Tina Louise, Lincoln Kilpatrick, Robert Karnes, Greg Mullavy, Rod Serling, Gene Raymond, Francine York, Peter Mark Richman, Clu Gulager, Joel Grey, James Hong, Van Williams, John Hoyt, Scott Glenn, William Windom, Dorothy Malone, Robert Alda, Barbara Rush, Jack Kelly, Jason Wingreen, George Takei, George Wallace, Diana Muldaur, Jodie Foster, William Katt, Lee Grant, Steve Forrest, Susan Olsen, David Hartman, Michael Lerner, Edward Asner, Darwin Joston, John Rubinstein, Jack Lord, Scott Marlowe, Norman Fell, Gavin MacLeod, Gary Collins, William Shatner, Bobby Darin, Martin Sheen, Cheryl Ladd, William Daniels, William Schallert, Burgess Meredith, Vic Tayback, Arch Johnson, James Drury, John Saxon, Bruce Lee, Ricardo Montalbán e David Wayne.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

"La serie ha il merito di sciogliere Burr dall'identificazione con il personaggio di Perry Mason e di offrire vaghi riferimenti alle istanze di contestazione, assai vive negli anni di produzione del telefilm, e incarnate soprattutto nel personaggio di Mark Sanger e dalla sua voglia di riscatto" (Aldo Grasso[1]).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aldo Grasso, Enciclopedia della televisione, Garzanti, 2002, p. 349

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • L. Damerini, F. Margaria - Dizionario dei telefilm - Garzanti, 2004

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN184527056 · LCCN: (ENno2003009203
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione