Rete tranviaria di Cagliari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la rete tranviaria dismessa nel 1973, vedi Rete tranviaria di Cagliari (1893-1973).
Rete tranviaria di Cagliari
Servizio di trasporto pubblico
Tram Metrocagliari.jpg
Tram in sosta a Monserrato Gottardo
Tiporete tranviaria
StatiItalia Italia
CittàCagliari
Apertura2008
Ultima estensione2015
Linee impiegate2
 
GestoreARST
Vecchi gestoriARST Gestione FdS (2008-2010)[1]
 
Lunghezza12 km
Scartamento950 mm
Alimentazioneelettrica, 750 V cc
Metrocagliari mappa apr.png
Trasporto pubblico

La rete tranviaria di Cagliari (nota commercialmente come Metrocagliari, o anche impropriamente come metropolitana leggera o metropolitana di superficie) è al servizio dei comuni di Cagliari, Monserrato, Selargius e Settimo San Pietro.

Dall'aprile 2015 l'esercizio è espletato su due linee, ricavate in parte dalla ricostruzione del tratto urbano della ferrovia a scartamento ridotto per Isili e dalla destinazione di una parte della linea ferroviaria all'uso promiscuo con i tram.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La fermata Redentore a Monserrato, lungo la linea 1

La città di Cagliari ebbe in passato una rete tranviaria di tipo tradizionale.

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Rete tranviaria di Cagliari (1893-1973).

Il progetto[modifica | modifica wikitesto]

Nei decenni successivi si sentì l'esigenza di riutilizzare il tram per migliorare la mobilità all'interno del capoluogo sardo e del suo hinterland. A metà degli anni novanta tale auspicio si tramutò nell'affidamento alle Ferrovie della Sardegna del compito di predisporre il progetto per la realizzazione di una tranvia[2]: le FdS nel 1996 presentarono quindi un primo progetto di collegamento ad anello nell'area ovest del comune[3], con l'intenzione di individuare in fase successiva il percorso per un secondo anello atto al collegamento con la parte orientale dell'hinterland cagliaritano.

Nel corso degli anni numerose modifiche ai progetti furono presentate[4][5][6], e si dovette attendere il gennaio 2003 per l'avvio dell'iter di costruzione della prima linea del progetto[7]: si trattava della tratta Cagliari (Piazza Repubblica)-Monserrato (via San Gottardo), frutto della riconversione all'esercizio tranviario della tratta urbana della ferrovia Cagliari-Isili, su cui dalla metà degli anni novanta veniva espletato un servizio di trasporto di tipo ferroviario-metropolitano[8][9].

La costruzione della linea fu finanziata dalla Regione Sardegna e dall'Unione europea, per complessivi 33 milioni di Euro. Con il finanziamento vennero inoltre acquistate le vetture tranviarie e furono costruiti il centro rimessa e manutenzione (CRM) di Monserrato ed il capolinea cagliaritano di piazza Repubblica, che ospita alcuni uffici della tranvia.

La costruzione e i primi anni di esercizio[modifica | modifica wikitesto]

La fermata Policlinico, capolinea della linea 1, nell'ottobre 2014.

I lavori della linea 1 ebbero inizio nel giugno 2004[7] e furono completati nel maggio 2007[7]. Nei mesi successivi fu dato il via al pre-esercizio della linea, che fu infine inaugurata il 17 marzo 2008[10] con nove fermate: Repubblica, Gennari, Genneruxi, Mercalli, Versalio, Centro Commerciale, Caracalla, Redentore e Gottardo. Sempre quell'anno importanti cambiamenti al tracciato della rete furono intrapresi in accordo tra regione e comuni[11], ulteriormente modificato negli anni successivi, specie per quanto riguarda il passaggio dei tram nel centro di Cagliari[12].

L'estensione della rete[modifica | modifica wikitesto]

I lavori di ampliamento della rete hanno ebbero inizio negli anni dieci: nel 2010 furono aperti i cantieri di prolungamento della linea 1 da Monserrato Gottardo all'omonima cittadella del Policlinico Universitario[13].

Nel 2012 fu dato inizio alla realizzazione della linea 2 (da Monserrato Gottardo a Settimo)[14][15].

La tratta Gottardo-Policlinico fu inaugurata il 14 febbraio 2015[16] (assieme alla stazione intermedia in via dell'Argine) mentre la linea 2 Monserrato Gottardo-Settimo San Pietro fu attivata il 3 aprile dello stesso anno senza fermate intermedie[17][18].

Il 21 aprile 2018 fu inaugurata la fermata di Selargius Camelie della linea 2.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La fermata di Cagliari Vesalio sulla linea 1, nata negli anni novanta come fermata ferroviaria

La rete è elettrificata a 750 Volt a corrente continua ed è in buona parte a binario unico salvo la tratta Gottardo - Policlinico e due ulteriori brevi sezioni che sono a doppio binario[19]. Lo scartamento è quello ridotto a 950 mm, che ha permesso fra l'altro l'utilizzo del deposito ferroviario ARST di Monserrato.

La tranvia, risultando in gran parte dalla ricostruzione di una linea ferroviaria, è totalmente in sede riservata, allontanandosi spesso dai tracciati stradali; le numerose intersezioni sono regolate da semafori con asservimento in favore del transito dei veicoli tranviari. Il tratto Gottardo-Policlinico, dove sono operative le linee 1 e 2, è di costruzione più recente ed è invece interamente su viadotto.

Le fermate, con banchina lunga 30 m, derivano in vari casi dalla ricostruzione delle preesistenti fermate ferroviarie. La fermata di Monserrato Gottardo è situata nella parte ovest dell'area occupata dagli impianti della stazione di Monserrato, da dove ha origine la ferrovia per Isili.

I primi 4 km di questa ferrovia sono percorsi anche dai tram in servizio sulla linea 2 Gottardo-Settimo San Pietro; si tratta pertanto di un sistema di tipo tram-treno. La stazione di Settimo San Pietro è dotata di un binario tronco adibito a capolinea della linea 2.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Linea 1[modifica | modifica wikitesto]

Urban head station
0,00 Cagliari Piazza Repubblica
Urban station on track
0,64 Cagliari Largo Gennari
Urban station on track
1,49 Cagliari Via Genneruxi
Urban station on track
2,42 Cagliari Via Mercalli
Urban station on track
3,42 Cagliari Via Vesalio
Urban stop on track
4,17 Cagliari Centro Commerciale
Urban station on track
4,80 Monserrato Via Caracalla
Urban stop on track
5,55 Monserrato Via del Redentore
Unknown route-map component "uCONTg@Gq" + Unknown route-map component "cCONTgq" + Unknown route-map component "nSTRq"
Unknown route-map component "uABZg+r" + Unknown route-map component "nSTR+r"
Linea 2 per Settimo San Pietro/Ferrovia per Isili
Urban station on track + Unknown route-map component "lHST" + Unknown route-map component "nKSTRe" + Unknown route-map component "lhSTRa@f"
6,30 Monserrato Via San Gottardo
Unknown route-map component "uhBHF"
- Monserrato Via dell'Argine
Unknown route-map component "uhKBHFe"
8,06 Monserrato Policlinico Universitario
Interno della fermata terminale di Monserrato Policlinico

La linea collega piazza Repubblica (Cagliari) al Policlinico Universitario di Monserrato e all'attigua Cittadella Universitaria, dove sono concentrate quasi tutte le facoltà scientifiche dell'Ateneo cagliaritano; comprende undici stazioni, di cui due capolinea e nove fermate. È in gran parte a binario unico eccetto i tratti fra piazza Repubblica e largo Gennari, la ex stazione di Pirri e la fermata di Monserrato Via Caracalla e dalla stazione di Monserrato San Gottardo al Policlinico; sono inoltre presenti i raddoppi alle stazioni, eccetto quelle Centro Commerciale e via del Redentore. Il tratto a doppio binario compreso fra la stazione di Monserrato e il Policlinico, costruito ex novo sovrapponendosi in parte al percorso del mai completato tracciato ferroviario Monserrato-San Paolo e inaugurato nel febbraio 2015[16] è lungo 1,760 km[16] e si sviluppa interamente su viadotto scavalcando la statale 554; le due fermate attive lungo questo percorso si presentano quindi sopraelevate e sono servite ciascuna da due ampie rampe di scale e due ascensori.

La linea è in funzione dalle 5:40 alle 23:10 e le corse vengono effettuate con una frequenza massima di 10 minuti dalle 6:26 a fine giornata (partenze da Monserrato Policlinico)[20], con sei tram in circolazione, e di 20 minuti a inizio giornata e nei festivi, con tre convogli in circolazione. Il tempo di percorrenza dell'intera tratta è di 22 minuti.

Linea 2[modifica | modifica wikitesto]

Unknown route-map component "uhCONTg" + Unknown route-map component "lhSTRe@f"
Linea 1 per Monserrato Policlinico
Urban station on track + Unknown route-map component "lHST" + Unknown route-map component "nKSTRa"
0,00 Monserrato San Gottardo capolinea ferrovia per Isili
Unknown route-map component "uCONTgq"
Unknown route-map component "uABZgr" + Unknown route-map component "nSTR"
Linea 1 per Cagliari Piazza Repubblica
Urban straight track + Unknown route-map component "nKSTRa" + Unknown route-map component "nKSTRe" + Unknown route-map component "lDST"
stazione ferroviaria di Monserrato
Urban straight track + Unknown route-map component "nSTR" + Unknown route-map component "ulHST"
Selargius Camelie[21][22]
Unknown route-map component "mBHFa" + Unknown route-map component "nKSTRe" + Unknown route-map component "ulHST"
4,25 Settimo San Pietro
Continuation forward
Ferrovia per Isili

La linea collega lo scalo di Monserrato Gottardo col paese di Settimo San Pietro. Si tratta di un sistema tram-treno, in quanto la stessa tratta è percorsa anche dai treni locali da e per Mandas e Isili. Il tratto di linea interessato dal sistema tram-treno è interamente a binario unico; il capolinea è situato nella parte sud della stazione di Settimo San Pietro, in un binario appositamente ricavato per la sosta dei convogli tranviari.

La linea è in funzione nei giorni feriali dalle 6:18 (direzione Settimo) alle 21:20 (direzione Monserrato), con un solo tram in circolazione, data la brevità del percorso. Sono previste 32 corse per entrambe le direzioni di marcia nei giorni feriali, con una frequenza che oscilla mediamente fra i 20 e i 30 minuti, mentre nei giorni festivi vi sono 39 corse con frequenza fissa ogni 20 minuti, sempre per entrambe le direzioni. La relazione viene percorsa in circa 6 minuti.[23]

Parco rotabili[modifica | modifica wikitesto]

La prima fornitura di veicoli era composta da 6 unità prodotte dalla Škoda Transportation del tipo Škoda 06 T, consegnate in occasione dell'inaugurazione della linea 1 e in seguito integrate con ulteriori 3 unità analoghe.

Nel 2013 la fornitura di ulteriori 3 tram articolati, con opzione per ulteriori 6 veicoli, venne aggiudicata alla CAF con un'offerta da 7,7 milioni di euro[24][25]. Tali mezzi sono entrati in servizio il 21 aprile 2018[21].

Progetti di estensione[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto originale[modifica | modifica wikitesto]

Il capolinea di piazza Repubblica della linea 1, costruito laddove sorgeva la vecchia stazione ferroviaria. La struttura è predisposta per un possibile prolungamento della linea verso il centro cittadino.

Il sistema venne inizialmente progettato con l'intento di realizzare una rete formata da due anelli: il primo a essere interessato ai lavori ful'anello Ovest (costituito dall'attuale linea 1) il quale colegava piazza Repubblica (Cagliari) a Monserrato, poi al Policlinico ed infine alla frazione di Selargius Su Planu. L'anello Est, mai realizzato, riguardava il collegamento tra Cagliari e gli altri centri del retroterra.

Il progetto del 2008[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 febbraio 2008, la Regione presentò, assieme alle FdS, un nuovo progetto per 8 linee tranviarie[11], con un investimento pari a 319 milioni di euro (da utilizzare per la costruzione delle linee da 3 a 8) per un'estensione totale di 43,75 km. Oltre alle già previste linee 1 (Piazza Repubblica-San Gottardo) e 3 (San Gottardo-Policlinico), altre linee prevedevano il collegamento del capoluogo con Quartu, Settimo e Sinnai e la realizzazione di ulteriori direttrici che da tali comuni permettessero di raggiungere l'aeroporto di Cagliari-Elmas, la stazione FS di Cagliari e il porto, ma il progetto non ha avuto seguito.

Il progetto definitivo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2016 venne presentato il progetto di prolungamento della linea 1, che consiste nel collegare l'attuale capolinea di Piazza Repubblica alla stazione di Cagliari FS con cinque fermate: Municipio, Darsena, Lussu, Bonaria, San Saturnino[26]. Nel 2019 venne presentato il progetto definitivo e i lavori avrebbero dovuto partire nell'ottobre dello stesso anno e terminare nel 2021[27], ma nel corso del 2020, per ragioni in parte legate alla pandemia del virus Sars-Covid-19, i lavori vennero rinviati. Il 17 dicembre 2020 è stato annunciato che i lavori sarebbero dovuti partire il 16 gennaio 2021, ma per altri problemi essi sono partiti il 26 marzo 2021 per potersi concludere nel 2023[28] [29].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Da marzo a giugno 2008 la società portava il vecchio nome di Ferrovie della Sardegna
  2. ^ Pronti 30 miliardi per la metropolitana, in L'Unione Sarda, 13 dicembre 1995.
  3. ^ Giulio Zasso, Sogno chiamato metropolitana, in L'Unione Sarda, 26 aprile 1996.
  4. ^ Metrò, tunnel in via Roma, in L'Unione Sarda, 19 maggio 1998.
  5. ^ Metropolitana meno leggera, in L'Unione Sarda, 31 ottobre 1998.
  6. ^ Il nuovo progetto di metropolitana leggera elaborato dalle Ferrovie della Sardegna, in L'Unione Sarda, 24 febbraio 1999.
  7. ^ a b c Progetto definitivo - Metropolitana leggera di Cagliari - Linea 2 (PDF), su ferroviesardegna.it, ARST Gestione FdS, novembre 2009. URL consultato il 26 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 25 gennaio 2014).
  8. ^ Caterina Pinna, È un treno ma è un metrò La prima fermata sarà in via Vesalio, in L'Unione Sarda, 30 dicembre 1994.
  9. ^ Luigi Ziccheddu, La fermata alla Città Mercato, in L'Unione Sarda, 24 giugno 1996.
  10. ^ Ferrovie della Sardegna, Metrocagliari: programma del servizio di trasporto sulla linea 1 Repubblica (Cagliari) - Gottardo (Monserrato) (PDF), su ferroviesardegna.it, pp. 1-2. URL consultato il 29 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 2 maggio 2011).
  11. ^ a b Una rete di metro-tram nell'area di Cagliari, su regione.sardegna.it, Regione Autonoma della Sardegna, 2 febbraio 2008. URL consultato il 26 gennaio 2014.
  12. ^ Maria Sciola, La nuova tratta della metropolitana leggera collegherà Piazza Matteotti a Piazza Repubblica, in Comunecagliarinews.it, Comune di Cagliari, 19 dicembre 2013. URL consultato il 26 gennaio 2014.
  13. ^ Giuseppe Concu, Gli 8 km da piazza Repubblica al Policlinico: la nuova vita del binario a scartamento ridotto (PDF), su archivio.ingegneri-ca.net, p. 11. URL consultato il 22 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2017).
  14. ^ Antonio Serreli, C’è l’appalto per la metro (PDF), in L'Unione Sarda, 22 dicembre 2011. URL consultato il 26 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  15. ^ Antonio Serreli, Un contributo per la bretella sulla provinciale (PDF), in L'Unione Sarda, 5 marzo 2012. URL consultato il 26 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  16. ^ a b c Metropolitana, oggi inaugurata la tratta San Gottardo-Policlinico, in UnioneSarda.it, 14 febbraio 2015. URL consultato il 14 febbraio 2015.
  17. ^ Inaugurata tratta Tram Settimo-Monserrato. Presidente Pigliaru: "Progetto su cui territorio ha dimostrato coesione", su Regione.Sardegna.it, 3 aprile 2015. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  18. ^ Metrocagliari: inaugurazione Linea 2 - Tratta San Gottardo Settimo San Pietro, su arst.sardegna.it, ARST, 2 aprile 2015. URL consultato il 3 aprile 2015.
  19. ^ Sono a doppio binario le tratte Repubblica - Gennari, Pirri - Caracalla e Gottardo - Policlinico; vi sono inoltre punti d'incrocio nelle fermate Genneruxi, Mercalli, Vesalio e Gottardo ed in alcune zone del tracciato.
  20. ^ ARST, Orari Cagliari Piazza Repubblica-Policlinico Monserrato (PDF), su arstspa.info. URL consultato il 14 febbraio 2015.
  21. ^ a b Federica Lai, Selargius, inaugurata la fermata della metro in via delle Camelie, in L'Unione Sarda, 21 aprile 2018. URL consultato il 4 maggio 2018.
  22. ^ Sabato 21 Aprile MetroCagliari di ARST celebra i suoi primi 10 anni: una giornata ricca di sorprese, eventi e manifestazioni., su arst.sardegna.it, 17 aprile 2018. URL consultato il 4 maggio 2018.
  23. ^ ARST, Orari Monserrato Gottardo-Settimo San Pietro (PDF), su arstspa.info. URL consultato il 12 aprile 2015.
  24. ^ Railway gazette. URL consultato nel marzo 2014.
  25. ^ Notizia su Tutto treno, n. 277, settembre 2013, p. 7.
  26. ^ gazzettadeitrasporti.it, Sviluppi per la rete di MetroCagliari, su gazzettadeitrasporti.it. URL consultato il 17 febbraio 2016.
  27. ^ sardegnalive.net, Arst, metro leggera: ecco in anteprima i lavori per il collegamento ‘piazza Repubblica-Matteotti’, su sardegnalive.net. URL consultato il 4 aprile 2019.
  28. ^ unionesarda.it, Metro a Cagliari, dopo l'Epifania i lavori per il nuovo tracciato via Roma-piazza Repubblica, su unionesarda.it. URL consultato il 17 dicembre 2020.
  29. ^ Redazione Cagliaripad, Metropolitana leggera, al via la tratta Piazza Repubblica-Stazione | Video | Prima pagina, Videogallery, su Cagliaripad, 8 ottobre 2021. URL consultato il 14 novembre 2021.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Metrocagliari, su arst.sardegna.it, ARST. URL consultato il 14 giugno 2011.
  • (EN) Cagliari, in urbanrail.net. URL consultato il 14 giugno 2011.