Tranvia Porto Empedocle-Lucia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tranvia Porto Empedocle-Lucia
Lucia-Porto Empedocle.JPG
InizioPorto Empedocle
FineSolfara Lucia|Zolfare Lucia
Inaugurazione1894 o 1897
Chiusura1920?
GestoreSocietà Anonima Italiana Consumatori e Fabbrica di Concimi e Prodotti chimici
Vecchi gestoriUnione Italiana Concimi
Lunghezza15 km
Mezzi utilizzaticarri ippotrainati, locomotive tranviarie a vapore
Scartamento600 mm
Trazionea vapore
Trasporto pubblico

La tranvia Porto Empedocle-Lucia era una tranvia a vapore della lunghezza di 15 km circa per il trasporto dei minerali e dei minatori nelle miniere di zolfo di Lucia, nel territorio comunale di Favara.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La linea venne costruita nel 1894[1] o 1897 secondo altre fonti[2] dall'impresa concessionaria della commercializzazione del minerale, l'Unione Italiana Concimi.

A sostituzione dei convogli ippotrainati, un servizio a vapore fu attivato nel 1897.

La ragione sociale di questa era cambiata in seguito in Società Anonima Italiana Consumatori e Fabbrica di Concimi e Prodotti chimici[3].

Con l'esaurimento delle miniere di zolfo, nel 1920, la linea fu chiusa in quanto non più necessaria[4].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

La linea era stata costruita, come del resto era prassi per le ferrovie e tranvie minerarie e da cantiere con lo scartamento ridotto di 600 mm e con rotaie di basso peso per metro lineare (16 kg/m); aveva un percorso di poco più di 15 km dei quali 11 in sede propria e il rimanente su sede stradale. Il suo scopo era quello di convogliare i prodotti minerari verso il vicino porto di imbarco.

Per la trazione dei piccoli convogli in primo tempo venivano usati cavalli; in seguito furono utilizzate 7 locomotive a vapore[4] di rodiggio 0-2-0[5].

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Unknown route-map component "uexKBHFa"
Porto Empedocle
Unknown route-map component "uexHST"
San Leone
Unknown route-map component "uexHST"
Miniere di Crocca
Unknown route-map component "uexHST"
Stabilimento UIC
Unknown route-map component "uexKBHFe"
Zolfare di Lucia

Il tracciato iniziava dai caricatori del porto di Porto Empedocle dirigendosi verso est, parallelamente alla costa, per poi prendere la direzione nord est e raggiungere la zona delle solfare, Lucia e Ciavolotta di Favara.

Pur non svolgendo la tranvia servizio pubblico di trasporto passeggeri, i convogli erano utilizzati per lo spostamento dei minatori che dovevano raggiungere le miniere o ritornare da esse; per tale motivo anche l'abitato di Lucia era servito dal binario della tranvia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gli effetti delle ferrovie sul commercio zolfifero. URL visitato nel novembre 2013.
  2. ^ Rolle, p. 314.
  3. ^ N. Molino, Linee ferroviarie, p. 9.
  4. ^ a b Rolle, p. 315.
  5. ^ Notizia su Mondo ferroviario, n. 148, ottobre 1998, p. 6.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Nico Molino, La rete FS a scartamento ridotto della Sicilia, Torino, Edizioni Elledi, 1985, ISBN 88-7649-037-X.
  • Roberto Rolle, Porto Empedocle - Lucia, ricordo di una vecchia tranvia in Sicilia, "Bollettino GRAF" n. 23/24, Roma, 30 novembre 1976, pp. 314-315

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]