Settimo San Pietro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Settimo San Pietro
comune
(IT) Settimo San Pietro
(SC) Sètimu
Settimo San Pietro – Stemma Settimo San Pietro – Bandiera
Settimo San Pietro – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Sardegna-Stemma.svg Sardegna
Provincia Provincia di Cagliari-Stemma.png Cagliari
Amministrazione
Sindaco Gian Luigi Puddu (lista civica) dal 31/05/2015
Territorio
Coordinate 39°17′N 9°11′E / 39.283333°N 9.183333°E39.283333; 9.183333Coordinate: 39°17′N 9°11′E / 39.283333°N 9.183333°E39.283333; 9.183333
Altitudine 70 m s.l.m.
Superficie 23,29 km²
Abitanti 6 697[1] (30-11-2015)
Densità 287,55 ab./km²
Comuni confinanti Sinnai, Maracalagonis, Quartucciu, Quartu Sant'Elena, Selargius, Serdiana, Sestu, Soleminis
Altre informazioni
Cod. postale 09040
Prefisso 070
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 092075
Cod. catastale I699
Targa CA
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti settimesi
Patrono san Pietro
Giorno festivo prima domenica di settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Settimo San Pietro
Settimo San Pietro
Sito istituzionale

Settimo San Pietro (Sètimu in sardo) è un comune italiano di 6.697 abitanti[1] della città metropolitana di Cagliari in Sardegna.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le tracce più antiche di frequentazione umana risalgono al Neolitico. Durante l'età del bronzo si diffuse nel territorio la civiltà nuragica; in questo periodo venne costruito il complesso di "Cuccuru Nuraxi".

Più tardi, con l'arrivo dei romani, il territorio venne dotato di monumenti e servizi. Nel 1880 venne ritrovato nei pressi del paese un acquedotto risalente all'epoca romana.

Nel medioevo appartenne al giudicato di Cagliari e, dopo la caduta di quest'ultimo nel 1257, entrò a far parte dei possedimenti d'oltremare della repubblica di Pisa. Nel 1324 il paese passò al regno di Sardegna aragonese e fu infeudato a Berengario Carroz. Nel 1363 venne creata la Contea di Quirra, infeudata ai Carroz, in cui entrò a farvi parte anche la villa di Settimo.

Toponimo[modifica | modifica wikitesto]

Il nome è di origine romana e proviene dall'espressione "Septimo ab urbe lapide", che si riferiva alle sette miglia che separavano il centro abitato da Cagliari.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di San Pietro

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Persone legate a Settimo San Pietro[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'attività economica principale è l'agricoltura, che viene praticata soprattutto grazie alle pianure fertili. Nella zona abbondano i vigneti e i mandorli.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione al 30 novembre 2015, demo.istat.it. URL consultato il 4 giugno 2016.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Il costume tradizionale

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN183658396
Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna