Servizio ferroviario metropolitano di Potenza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Servizio ferroviario metropolitano di Potenza
Servizio di trasporto pubblico
FAL-SB8-PZ2.JPG
Treno in arrivo a Potenza Inferiore
StatiItalia Italia
Apertura2007
Linee impiegatePotenza-Avigliano
 
GestoreFAL
 
Pass. giornalieri400 (2008)[1][2]
Mappa servizio ferroviario metropolitano di Potenza.png
Trasporto pubblico
SFM di Potenza
White dot.svg  Potenza Inferiore Scalo
Metropolitana di Milano Treno.svg FS White dot.svg  Potenza Inferiore
White dot.svg  Potenza San Rocco
White dot.svg  Potenza Città
White dot.svg  Potenza Rione Mancusi
Metropolitana di Milano Treno.svg FS White dot.svg  Potenza Santa Maria
Metropolitana di Milano Treno.svg FS White dot.svg  Potenza Macchia Romana
Lim. tratta urbana -
White dot.svg  Tiera
Metropolitana di Milano Treno.svg FS White dot.svg  Avigliano Lucania
White dot.svg  Moccaro
White dot.svg  Avigliano Città

Il servizio ferroviario metropolitano di Potenza è gestito dalle Ferrovie Appulo Lucane sulla linea a scartamento ridotto Potenza–Avigliano Lucania. La linea ha un'estensione di circa 20 km.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'attivazione del servizio avvenne il 1º novembre 2007[3] con 25 corse per direzione scese poi a 16 al giorno dal successivo 3 novembre[4].

Il servizio[modifica | modifica wikitesto]

Al 2013 il servizio si basa su 1 corsa all'ora per direzione con alcuni rinforzi. L'orario in ogni caso non è cadenzato.[5]

Integrazione tariffaria[modifica | modifica wikitesto]

Nel tratto comune a RFI e alla Ferrovie Appulo-Lucane, Potenza Inferiore-Avigliano Lucania, è possibile utilizzare il biglietto Trenitalia sulle corse delle Ferrovie Appulo-Lucane e viceversa[6].

Stazioni[modifica | modifica wikitesto]

Schema della linea

Gli interscambi con la rete statale RFI avvengono nelle stazioni di Potenza Centrale/Inferiore, Superiore/Santa Maria, Macchia Romana e Avigliano Lucania.

Progetti[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 gennaio 2011 è stato approvato dal consiglio comunale del capoluogo lucano il Programma Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile (PISUS)[7], finanziato dall'Unione europea e che comprende una serie di progetti atti a migliorare la qualità urbana della città, per renderla a livello di altre città italiane ed europee. Per quanto riguarda il servizio metropolitano, i vari progetti sono[7][8]:

  • tempo di percorrenza Gallitello - Ospedale/Macchia Romana = 15 minuti;
  • orario cadenzato, nelle ore di punta (ogni 15 minuti) per favorire le coincidenze per Pietragalla, Acerenza;
  • costruzione della fermata capolinea Gallitello (presso l'attuale depositi dei treni dove sorgerà un nuovo terminal);
  • costruzione della fermata Ospedale (presso viale dell'Ateneo Lucano, dove verrà sdoppiato l'attuale binario unico e migliorata la fermata per l'ospedale e l'Università);
  • costruzione del terminal Betlemme (nelle vicinanze del deposito SITA, via Appia);
  • costruzione del terminal Lavangone (presso Avigliano di Lucania FS - Avigliano Scalo, la zona denominata nel progetto Porta Nord, dove una serie di parcheggi e una migliorata stazione, consentiranno all'utenza, soprattutto di tipo pendolare, di prendere i mezzi pubblici senza dover attraversare completamente la città, cercando così di migliorare la situazione traffico);
  • costruzione di 3 sottopassi ferroviari: Via Roma - Via Angilla Vecchia e Via Calabria;
  • miglioramento e messa in sicurezza di tutte le fermate già presenti e costruzione di:
    • fermata Parco Aurora (Parco Baden Powell - via Domenico Di Giura);
    • collegamenti dal terminal Ospedale alla struttura sanitaria e universitaria;
    • miglioramento dell'accessibilità e del collegamento tra la fermata Centrale FS e la stazione centrale e di Piazza Marconi.

Nel mese di settembre 2015 le Ferrovie Appulo Lucane danno il via ai lavori di miglioramento del servizio metropolitano che comprendono l'eliminazione dei passaggi a livello nella città (precisamente in via Angilla Vecchia, via Campania e via Roma) tramite la costruzione di sottopassi ferroviari, l'ammodernamento delle stazioni e la costruzione di una stazione capolinea in via del Gallitello con annessi parcheggi per l'interscambio.[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]