Ferrovie del Gargano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ferrovie del Gargano
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà a responsabilità limitata
Fondazione1962 a Bari
Sede principaleVia Zuppetta, 7/d 70121 Bari
Persone chiaveVincenzo Germano Scarcia (presidente)
Settoretrasporto pubblico
Prodottitrasporti ferroviari
Fatturato€ 60.167.812[1] (2017)
Utile netto€ 2.938.908[2] (2017)
Slogan«Viaggia con noi»
Sito web

La Ferrovie del Gargano (conosciuta anche con il nome di FerGargano, in passato Ferrovie e Tramvie del Mezzogiorno[3]) è una società a responsabilità limitata italiana, operante nel settore del trasporto ferroviario passeggeri del Sud Italia.

Settori di attività[modifica | modifica wikitesto]

Le FG, la più importante società di trasporto pubblico della Capitanata, operano come gestore dell'infrastruttura delle linee ferroviarie San Severo–Peschici e Foggia–Lucera, e come impresa ferroviaria effettuano servizi sulle linee RFI San Severo–Foggia–Bari[4] nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Puglia.

Le Ferrovie del Gargano hanno inoltre sviluppato negli anni una fitta rete di collegamenti urbani e interurbani su gomma, anche a livello nazionale, con servizi dai centri del promontorio garganico verso le principali città italiane. La divisione trasporti su gomma fa parte del consorzio Cotrap (Consorzio Trasporti Aziende Pugliesi).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In origine, la società gestiva esclusivamente la ferrovia San Severo-Peschici, rilevata nel 1962 dal precedente concessionario, la Società Ferrovie e Tramvie del Mezzogiorno[5]. Dal 14 luglio 2009 gestisce la linea Foggia-Lucera, già delle Ferrovie dello Stato. Dal 12 dicembre 2011 le FG effettuano anche dei servizi sulla linea San Severo-Foggia gestita da RFI.

Dati societari[modifica | modifica wikitesto]

Materiale rotabile[modifica | modifica wikitesto]

Il parco rotabile comprende[6]:

Unità Tipo Anno di acquisizione Costruttore Note
L.80 Locomotive elettriche 1989 ricostruzione di locomotive del 1931
V 100 Locomotiva Diesel 1962 Ex DB V 100 e ÖBB 2048[7]
Elettromotrici E.52 1934 Elettromotrice storica
Elettromotrici E.106-E.108 1957 Stanga-Tibb Acquisite dalla Ferrovia Centrale Umbra, 107 radiata nel 2011
Elettromotrici ALe 80 01-06 1981 Stanga-Tibb
Elettromotrice+rimorchiate E.200 001-003 2006-2007 Stanga-Tibb Ricostruzione di E.100
Elettrotreni ETR 330 001-004 2008-2010 Stadler Tipo Flirt
Elettrotreni ETR 330 101-103 2013 Stadler Tipo Flirt

Materiale rotabile[modifica | modifica wikitesto]

Per lo svolgimento dei servizi ferroviari di competenza vengono utilizzati attualmente circa 40 veicoli la maggior parte a composizione bloccata. Per perseguire obiettivi di mobilità sostenibile e vista anche la richiesta di maggiore comfort e qualità da parte degli utenti, negli ultimi anni la società ha sostenuto fortemente il rinnovo del parco rotabile[8].

  • Elettrotreni (ETR) ed elettromotrici (ALe):
    • Stadler FLIRT (Fast Light Innovative Regional) denominazione ETR 330, tre casse, monotensione a 3 kV c.c., velocità massima 160 km/h. Flotta: sette veicoli[9].
    • Automotrici FS ALe 801 e ALe 940 destinati al traffico pendolare. Convogli composti da quattro elementi: un'elettromotrice ALe 801, due rimorchiate Le108 e un'elettromotrice ALe 940. La differenza tra le due elettromotrici è il bagagliaio da 8 metri quadrati, con portello di carico a serrandina, che sottrae 14 posti alla ALe 801. Il convoglio standard è lungo 109,7 metri. Flotta: 5 veicoli[10].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ reportaziende.it, https://www.reportaziende.it/ferrovie_del_gargano_srl. URL consultato il 4 novembre 2018.
  2. ^ reportaziende.it, https://www.reportaziende.it/ferrovie_del_gargano_srl. URL consultato il 4 novembre 2018.
  3. ^ ferroviedelgargano.com, http://www.ferroviedelgargano.com/Chi-siamo/Storia. URL consultato il 4 novembre 2018.
  4. ^ linee ferroviarie Archiviato il 17 gennaio 2012 in Internet Archive. sul sito ferroviedelgargano.com
  5. ^ Decreto del Ministero dei Trasporti 25 ottobre 1962, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n° 294 del 19 novembre 1962
  6. ^ Photorail - Info FG - Ferrovie del Gargano
  7. ^ Scheda della locomotiva su v100.de
  8. ^ ferroviedelgargano.com, http://www.ferroviedelgargano.com/Chi-siamo/La-nostra-flotta/Servizi-su-rotaia. URL consultato il 4 novembre 2018.
  9. ^ ferroviedelgargano.com, http://www.ferroviedelgargano.com/Chi-siamo/La-nostra-flotta/Servizi-su-rotaia. URL consultato il 4 novembre 2018.
  10. ^ ferroviedelgargano.com, http://www.ferroviedelgargano.com/Chi-siamo/La-nostra-flotta/Servizi-su-rotaia. URL consultato il 4 novembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]