Servizio ferroviario metropolitano di Palermo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Logo SFM Palermo.svgServizio ferroviario metropolitano di Palermo
Servizio di trasporto pubblico
Punta Raisi staz ferr treni.jpg
Treni in sosta alla stazione di Punta Raisi
Tiposervizio ferroviario metropolitano
StatiItalia Italia
CittàPalermo
Apertura1990
 
GestoreTrenitalia
Mezzi utilizzatiETR 425
 
N. stazioni e fermate29
Lunghezza40 km
Distanza media tra stazioni2353 m
Scartamento1 435 mm
ElettrificazionekV cc
Palermo - mappa nodo ferroviario.png
Trasporto pubblico
SFM di Palermo
  White dot.svg  Palermo Centrale
White dot.svg  Guadagna
White dot.svg  Vespri
  White dot.svg  Palazzo Reale-Orleans
White dot.svg  Lolli
White dot.svg  Palermo Notarbartolo
White dot.svg  Imperatore Federico
White dot.svg  Fiera
White dot.svg  Giachery

Il servizio ferroviario metropolitano di Palermo, gestito da Trenitalia, si articola su tre linee che utilizzano le infrastrutture ferroviarie RFI.

Il servizio è anche impropriamente noto come Metropolitana di Palermo.

Rete[modifica | modifica wikitesto]

La rete è costituita da due relazioni regionali[1]:

Linea Palermo Centrale-Aeroporto Punta Raisi[modifica | modifica wikitesto]

Da Palermo Centrale a Tommaso Natale-Punta Raisi e viceversa le corse sono cadenzate con una corsa ogni mezz'ora. Non tutte le corse effettuano tutte le fermate.[2] Nei giorni pre-festivi e festivi le corse sono ridotte. A queste corse vanno aggiunte le corse dirette/provenienti da altre destinazioni regionali che però non effettuano alcune fermate intermedie alla fermata di Punta Raisi.[3]

Il servizio della linea è anche aeroportuale ed è chiamato Trinacria Express. Dal 29 giugno 2015 però tale servizio è sospeso a causa dei lavori di potenziamento del passante ferroviario di Palermo. È stato temporaneamente istituito un servizio bus sostitutivo tra le stazioni di Palermo Notabartolo e Piraineto[4]. La riattivazione della tratta è prevista per il 2018.[5]

Linea Palermo Notarbartolo-Giachery[modifica | modifica wikitesto]

In entrambe le direzioni il servizio è anche cadenzato con una corsa ogni mezz'ora. Il servizio è sospeso nei giorni festivi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il servizio ferroviario metropolitano di Palermo venne attivato il 26 maggio 1990 sulla tratta da Palermo Centrale a Giachery[6]. L'opera venne realizzata in occasione dei mondiali di calcio Italia 90 per facilitare gli spostamenti verso lo Stadio della Favorita.

I treni percorrevano il primo tratto (fino a Palermo Notarbartolo) della linea per Trapani già esistente e quindi la linea per il porto anch'essa esistente, sebbene non prevista per il trasporto passeggeri. Sul tracciato furono attivate la nuova stazione di Fiera, e le fermate di Vespri, Imperatore Federico e Giachery edificate con moduli prefabbricati, mentre il previsto capolinea all'interno dell'area portuale non fu attivato, per motivi doganali[6].

Nel novembre del 1992 venne attivata una seconda linea, sui binari della linea per Trapani, da Palermo Notarbartolo a Tommaso Natale, con la stazione intermedia di San Lorenzo Colli[7]. Non essendo la linea elettrificata, vennero utilizzati locomotori a trazione diesel.

Il 15 agosto 1994 su questa tratta vennero attivate le due nuove fermate di Francia e Cardillo-Zen[8].

Il 22 giugno 2001 venne attivata la stazione di Palazzo Reale-Orleans, e contemporaneamente fu attivata l'elettrificazione da Palermo Notarbartolo a Tommaso Natale[9].

Qualche mese dopo il servizio venne esteso fino alla stazione di Punta Raisi, percorrendo la nuova diramazione da Piraineto[10] e la linea per Trapani elettrificata.

Nel 2004 vengono sostituiti molti dei mezzi di trasporto con i nuovi Minuetto.

Dal 4 ottobre 2010 al 16 gennaio 2012 la linea per Punta Raisi è stata in funzione, a causa dei lavori per la realizzazione delle nuove stazioni, solo dalla stazione Notarbartolo a Punta Raisi[11][12][13].

Dal 29 giugno 2015 la tratta tra le stazioni di Palermo Notarbartolo e Piraineto è chiusa per consentire i lavori di raddoppio della tratta e interramento dei binari. La riapertura è prevista per il 2018.

Il 17 febbraio 2016 sono state inaugurate le nuove stazioni di Maredolce, Guadagna e Lolli.[14]

Lavori e progetti[modifica | modifica wikitesto]

Il sistema di trasporti urbani di Palermo è interessato da importanti lavori di potenziamento.

Linea Palermo Centrale-Aeroporto Punta Raisi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Passante ferroviario di Palermo.

Il passante ferroviario è interessato dai lavori di ammodernamento. Questi lavori prevedono:

  • il raddoppio dei binari della ferrovia Palermo-Trapani (attualmente a binario unico fra le stazioni Palazzo Reale-Orleans e Carini)
  • la costruzione di nuove fermate[15]: Guadagna, Tribunale, Lolli, Lazio, Belgio, Ugo La Malfa, Sferracavallo, Kennedy.
  • l'eliminazione di tutti i passaggi a livello cittadini e dei comuni limitrofi, grazie all'interramento di alcuni tratti di linea o lo spostamento in trincea, con la realizzazione di cavalcavia per l'attraversamento.

Grazie a questi lavori, se il servizio sarà finanziato, la linea verrà potenziata con l'istituzione di un maggior numero di corse; sarà anche possibile ridurre i tempi di percorrenza. I lavori sono iniziati il 22 febbraio 2008. Le fermate di Guadagna, Maredolce e Lolli sono state attivate il 16 febbraio 2016.[16]

Linea Palermo Notarbartolo-Giachery[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Anello ferroviario di Palermo.

Il tragitto è stato già modificato nel 1993 quando ha abbandonato la tratta Centrale - Notarbartolo. La linea verrà trasformata completando la restante tratta ottenendo così un anello completo, prolungandola da piazza Giachery a Notarbartolo con le nuove fermate Porto, Politeama e Malaspina-Catania. La nuova tratta sarà sotterranea.

Sulla tratta già esistente verrà aperta la nuova fermata Lazio-Libertà.

Data la brevità della tratta non è previsto il raddoppio del binario.

Dopo una fase delicata, i lavori sono cominciati il 21 gennaio 2015 in via Emerico Amari[17] e il 7 maggio 2015 in viale Lazio, viale Campania e via Sicilia[18].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Orario ufficiale Trenitalia, quadro M95
  2. ^ Orari Trinacria Express dal 15 giugno 2014 (PDF), su gesap.it. URL consultato il 22 febbraio 2016.
  3. ^ Orario regionale Calabria e Sicilia 2015 (PDF), su trenitalia.com, 75-82. URL consultato il 22 febbraio 2015.
  4. ^ Modifiche circolazioni treni (PDF), su trenitalia.com.
  5. ^ (IT) Passante a Palermo, ritardi nei cantieri: primo treno per Punta Raisi a giugno, in Giornale di Sicilia. URL consultato il 4 marzo 2018.
  6. ^ a b Caliri, Ferrovia metropolitana..., p. 18
  7. ^ Palermo più metropolitana, in "I Treni Oggi" n. 133 (gennaio 1993), p. 8
  8. ^ Caliri, Nuove fermate..., p. 14
  9. ^ Novità a Palermo, in "I Treni" n. 228 (luglio 2001), p. 4.
  10. ^ Minari, op. cit., p. 31
  11. ^ Luigi Ansaloni, Niente metropolitana fra Notarbartolo e Centrale, arrivano i bus, in Giornale di Sicilia, 21 dicembre 2010. URL consultato il 7 febbraio 2012.
  12. ^ Tornano i treni tra stazione Centrale e Notarbartolo, tutti gli orari, in PalermoToday, 13 gennaio 2012. URL consultato il 7 febbraio 2012.
  13. ^ Lavori a Palermo, in "I Treni" n. 331 (novembre 2010), p. 5
  14. ^ Maredolce, Guadagna e Lolli: a Palermo nuove fermate del passante ferroviario. Delrio: sono opere del futuro, su palermo.gds.it, 16 febbraio 2016. URL consultato il 16 febbraio 2016.
  15. ^ Passante Ferroviario | Mobilita Palermo
  16. ^ Rete Ferroviaria Italiana, Circolare territoriale PA 1/2016.
  17. ^ Lavori nel centro di Palermo, via Emerico Amari diventa una «trincea», in Gds.it (Palermo), 21 gennaio 2015. URL consultato il 12 maggio 2015.
  18. ^ Roberto Immesi, Via Lazio e viale Campania. Parte la rivoluzione del traffico, in LiveSicilia.it (Palermo), 7 maggio 2015. URL consultato il 12 maggio 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ettore Caliri, Ferrovia metropolitana a Palermo, in "I Treni Oggi" n. 108 (ottobre 1990), pp. 16-19.
  • Ettore Caliri, Nuove fermate a Palermo, in "I Treni" n. 154 (novembre 1994), pp. 14-15.
  • Marco Minari, Treni in aeroporto, in "I Treni" n. 280 (aprile 2006), pp. 28-32.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]