Castello di San Michele (Cagliari)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Castello di San Michele
C'era una volta il castello.JPG
Veduta del castello
Ubicazione
Stato attuale Italia Italia
Regione Sardegna Sardegna
Città Cagliari
Coordinate 39°14′41.19″N 9°06′34.93″E / 39.244776°N 9.109702°E39.244776; 9.109702Coordinate: 39°14′41.19″N 9°06′34.93″E / 39.244776°N 9.109702°E39.244776; 9.109702
Mappa di localizzazione: Sardegna
Castello di San Michele (Cagliari)
Informazioni generali
Tipo Castello medievale
Inizio costruzione XII
[senza fonte]
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il castello San Michele è un edificio fortificato, risalente al periodo giudicale, che sorge sull'omonimo colle di Cagliari.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Gli scavi del 1990 hanno messo in luce i resti di una chiesa campestre, probabilmente di periodo altomedievale, sulla quale sorse in seguito il castello, almeno nel XII secolo, a difesa della città di Santa Igia, capitale del Giudicato di Cagliari. Il complesso presenta tre torri e un fossato che circonda la struttura. Il periodo più importante del Castello è senza dubbio tra il 1350 e il 1511, periodo in cui fu abitato dalla Famiglia Carroz, nobile casata spagnola.

Successivamente fu abbandonato e utilizzato come lazzaretto durante l'epidemia di peste "di Sant'Efisio" (1652-1656). Fu nuovamente fortificato in funzione difensiva degli attacchi francesi tra Seicento e Settecento. Intorno al 1940, fu presidiato dalla Regia Marina (poi Marina Militare) e poi sdemanializzato fino a passare allo Stato e al Comune di Cagliari. Attualmente il Castello ha subito una sostanziale modificazione nella struttura, adibita a Centro d'Arte e Cultura.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]