FinecoBank

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Fineco)
FinecoBank S.p.A.
Logo
Stato Italia Italia
Tipo Società per azioni
Borse valori Borsa Italiana: FBK
Fondazione 1999 a Milano
Sede principale Milano, Via Marco D'Aviano 5
Gruppo UniCredit
Persone chiave Alessandro Foti (amministratore delegato e direttore generale)
Settore Bancario
Prodotti servizi finanziari
Utile netto 162 milioni di euro (2016)
Dipendenti 1066 (2016)
Slogan «La banca che semplifica la banca»
Sito web

FinecoBank S.p.A. è la banca diretta multicanale del gruppo UniCredit, con 1.101.500 clienti e una delle maggiori Reti di consulenza in Italia, con oltre 2.600 Personal Financial Advisor, una raccolta netta di 3,6 miliardi di euro e circa 21 miliardi di patrimonio nel segmento Private al 30 settembre 2016.

Dal 1º aprile 2016 è quotata nell'indice FTSE MIB della Borsa di Milano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999 Fineco SIM lancia il servizio retail di trading online in Italia, poco dopo la creazione di OnBanca S.p.A.. A fine 1999 Fineco diventa una vera banca e lancia il primo conto corrente remunerato in Italia. Nei mesi successivi vengono aggiunti i servizi di conto corrente e il servizio si trasforma da conto di deposito a conto completo, con carte di pagamento, assegni, ricariche telefoniche e tutto ciò che oggi è parte dell'offerta Fineco. Al 2001 Fineco raggiunge quota 250.000 clienti.

Dal 2003 al 2007 fa parte del gruppo Capitalia seguendone le sorti a seguito della fusione per incorporazione in Unicredit S.p.A. di Capitalia S.p.A..

Il 7 luglio 2008 viene integrata con Unicredit Xelion Banca.

Quotazione in Borsa[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2 luglio 2014 è quotata alla Borsa di Milano con una capitalizzazione iniziale di 2,24 miliardi di euro corrispondente ai 3,70 euro per azione del prezzo dell'IPO.[1]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

L'applicazione di Fineco ha vinto il premio Premio WWW Il Sole 24 ore 2012. Il sito ha vinto il premio "Sito web dell'anno" nella categoria "Finanza" nel 2011, 2012, 2013, 2014, 2015 e nella categoria ''Attività bancarie e investimenti'' nel 2016. Nel 2015 è stata definita dal Boston Consulting Group la banca più consigliata al mondo grazie al passaparola.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]