Triple H

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Triple H
Triple H a WrestleMania 31
Triple H a WrestleMania 31
Nome Paul Michael Levesque
Ring name Hunter Hearst Helmsley
Jean-Paul Lévesque
Terra Ryzing
Terror Risin'
Triple H
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Nashua (New Hampshire)
27 luglio 1969 (46 anni)
Residenza Greenwich
Altezza dichiarata 193 cm
Peso dichiarato 116 kg
Allenatore Killer Kowalski
Debutto 24 marzo 1992
Federazione WWE
Progetto Wrestling

Paul Michael Levesque[1] (Nashua, 27 luglio 1969) è un wrestler e attore statunitense meglio conosciuto con il ring name di Triple H (l'abbreviazione del nome completo del suo personaggio, Hunter Hearst Helmsley). Levesque è uno degli azionisti di minoranza e vicepresidente esecutivo (Talenti/Live Event/Creativo) della WWE e appare come il direttore operativo (kayfabe), oltre ad essere l'attuale detentore del WWE World Heavyweight Championship al suo nono regno.

Ha iniziato la sua carriera nella International Wrestling Federation come Terra Ryzing prima di entrare nella World Championship Wrestling (WCW) nel 1994. Ben presto divenne Jean-Paul Lévesque, un franco-canadese aristocratico, simile al personaggio di Hunter Hearst Helmsley che avrebbe poi interpretato nella World Wrestling Federation (WWF). In seguito ha abbreviato il suo nome in Triple H e ha adottato un'immagine alternativa nella D-Generation X (DX). Dopo lo scioglimento della DX, Triple H è stato spinto come un main eventer, vincendo diversi titoli singoli. Triple H ha poi preso parte a una storyline che lo ha visto sposare Stephanie McMahon, che in seguito divenne sua moglie nella vita reale. Nel 2003 formò un'altra fazione, nota come Evolution (con Ric Flair, Batista e Randy Orton), e ha riformato la D-X con Shawn Michaels nel 2006 e nel 2009.

Levesque è fortemente coinvolto nel processo di scrittura della programmazione WWE e detiene il completo controllo creativo sul suo personaggio delle sue storyline televisive, del record vittorie/sconfitte e dei regni titolati. Ha vinto ventiquattro titoli nella WWE ed è un quattordici volte campione del mondo, avendo vinto il WWF/E Championship/WWE World Heavyweight Championship nove volte e il World Heavyweight Championship cinque volte. È stato il primo World Heavyweight Champion, avendo ricevuto il titolo nel settembre 2002, ha vinto il King of the Ring (1997), la Royal Rumble (2002 e 2016) ed è stato il secondo vincitore del Grand Slam Championship. Al di fuori del wrestling ha fatto numerose apparizioni cinematografiche e televisive.

Dalla metà del 2013 ha dato vita a una storyline in cui lui e sua moglie Stephanie McMahon si comportano come co-proprietari della WWE dispotici e privi di scrupoli, giustificando il tutto affermando di fare quello che è il meglio per il business: il duo diverrà poi noto col nome "The Authority" e ad esso si aggiungeranno diversi altri wrestler.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi (1992–1994)[modifica | modifica wikitesto]

Levesque è nato a Nashua. In gioventù, era un fan del wrestling e il suo wrestler preferito era Ric Flair. Le prime attività da lui praticate furono il basket e il baseball. In seguito iniziò ad appassionarsi al body-building, ma il suo sogno nel cassetto era avere un contratto come wrestler professionista. A tal proposito, si iscrive alla scuola di wrestling del leggendario Killer Kowalski, dal quale apprende le arti fondamentali di questo sport. Nel 1992 fa il suo esordio nella Independent Wrestling Federation sotto il nome di Terra Ryzing. Nel luglio dello stesso anno vince l'IWF Heavyweight Championship. Resterà qui fino al 1994, anno in cui verrà messo sotto contratto dalla World Championship Wrestling (WCW).

World Championship Wrestling (1994–1995)[modifica | modifica wikitesto]

Nei primi mesi del 1994 passò dunque alla WCW; per qualche tempo continuò a lottare col nome di Terra Ryzin, ottenendo poco successo ed una sola title shot per il Television title, ma intorno alla metà del 1994 cambiò gimmick, interpretando Jean-Paul Lévesque, un aristocratico heel franco-canadese. Terminato il suo primo feud con Alex Wright, culminato in un match a Starrcade 1994, Levesque formò per alcuni mesi un tag team con Lord Steven Regal. Dopo circa un anno di permanenza nella WCW, Levesque rifiutò un contratto per un altro anno in WCW e passò alla World Wrestling Federation (WWF).

World Wrestling Federation/Entertainment/WWE[modifica | modifica wikitesto]

The Connecticut Blueblood (1995–1997)[modifica | modifica wikitesto]

Helmsley indossa un frac e qui ha una tradizionale bottiglia spray per evidenziare il suo snobismo effeminato.

In WWF il suo personaggio non cambia, rimanendo l'aristocratico snob della WCW; cambierà solo nome, che diverrà "The Connecticut Blueblood" Hunter Hearst Helmsley. Debutta nella puntata di Raw del 22 maggio sconfiggendo John Crystal.

A Summerslam 1995 sconfigge Bob Holly. A In Your House 4: Great White North sconfigge Fatu. Il suo personaggio cominciò a funzionare ed ebbe molto effetto la sua manovra finale, la Pedigree. Alle Survivor Series 1995 i Dark Side (The Undertaker, Fatu, Henry O. Godwinn e Savio Vega) sconfiggono i Royals (HHH, Jerry Lawler, Isaac Yankeem e King Mabel). A In Your House 5: Season's Beatings sconfigge Henry O. Godwinn in un Arkansas Hog Pen Match, dove lo Special Referee era Hillbilly Jim. Partecipa alla Royal Rumble 1996 entrando con il numero 1, ma viene eliminato da Diesel.

HHH nel 1996

Intanto nel backstage si forma un gruppo influente chiamato Kliq composto da HHH, Shawn Michaels, Razor Ramon, Diesel e altri wrestler. Prende vita un gruppo che detta legge nel backstage ed impone le proprie scelte al booking team, cosa che gli attira forti antipatie nel backstage.

Il suo primo incontro importante è a WrestleMania XII nel 1996, dove viene sconfitto in soli tre minuti da Ultimate Warrior. Nella puntata di Raw del 21 ottobre 1996, accompagnato da Mr. Perfect, sconfigge Marc Mero conquistando il suo primo titolo nella WWF, ovvero l'Intercontinental Championship. Ma quando Perfect passa alla WCW, si trova un nuovo bodyguard, Curt Hughes. Alle Survivor Series 1996, il team di HHH (Triple H, Crush, Goldust e Jerry Lawler) perde contro il team Mero (Marc Mero, Jake Roberts, Rocky Maivia e The Stalker). A In Your House 12: It's Time perde contro Marc Mero un match valido per l'Intercontinental Championship, ma solo per Count-Out, quindi mantiene la cintura.

Alla Royal Rumble 1997, sconfigge Goldust difendendo l'Intercontinental Championship con l'aiuto di Hughes. Nella stessa sera, partecipa al Royal Rumble Match, ma Goldust si vendica eliminandolo. Nella puntata di Raw del 3 febbraio, sconfigge Marc Mero difendendo l'Intercontinental Championship. Intanto Hughes lo abbandona, quindi rimane senza qualcuno che lo aiuti a vincere i match. Nella puntata di Raw del 10 febbraio, perde contro Rocky Maivia un match per l'Intercontinental Championship a causa dell'interferenza di Goldust e della sua valletta Marlena. Il rematch avviene a In Your House 13: Final Four che viene vinto da Rocky Maivia. Intanto assume un nuovo bodyguard, Chyna.

A WrestleMania XIII sconfigge Goldust. Nella puntata di Raw del 21 aprile il suo match contro The Undertaker valido per il WWF Championship finisce in no contest.

D-Generation X (1997–1999)[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: D-Generation X.

A King of the Ring 1997 sconfigge prima Ahmed Johnson e poi Mankind, diventando King of the Ring, mentre l'anno precedente era stato eliminato già al primo turno, sebbene dopo il match avesse massacrato Mankind colpendolo addirittura con la corona.

A SummerSlam 1997 perde uno Steel Cage Match contro Mankind. Dopo il torneo la rivalità con Mankind continuerà e i due si sfidano in numerosi match. La vera svolta nella carriera di Triple H avviene però con la nascita della D-Generation X, una stable che rivoluzionò il wrestling. I membri originari di questa stable erano Chyna, Rick Rude, Shawn Michaels (il leader) e appunto Triple H. Quelli erano gli anni della Monday Night War, ossia la guerra di ascolti con la WCW. Gli show della WWF diventavano sempre più rudi, spregiudicati e politicamente scorretti: era l'inizio della cosiddetta Era Attitude. Tra i simboli di questa era spiccava appunto la D-X per il suo stile contro le regole.

Intanto, verso la fine del 1997, Triple H conquista il suo primo WWF European Championship, vinto in un match-farsa contro il suo capo Shawn Michaels. Il primo sfidante di Triple H sarà Owen Hart,

  1. ^ John Milner and Jason Clevett, SLAM! Sports biography, CANOE, 5 dicembre 2004. URL consultato l'11 luglio 2007.