TLC: Tables, Ladders & Chairs (2011)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
TLC: Tables, Ladders & Chairs (2011)
Colonna sonora Days Are Forgotten dei Kasabian feat. LL Cool J
Prodotto da WWE
Data 18 dicembre 2011
Sede 1st Mariner Arena
Città Baltimora, Maryland
Spettatori 9.000[1][2]
Cronologia pay-per-view
Survivor Series (2011) TLC: Tables, Ladders & Chairs (2011) Royal Rumble (2012)
Progetto Wrestling

TLC: Tables, Ladders & Chairs (2011) è stata la terza edizione dell'omonimo evento in pay-per-view prodotto dalla WWE. Si è tenuto il 18 dicembre 2011 alla 1st Mariner Arena nella città di Baltimora, Maryland[1][2][3].

Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

Nella puntata di SmackDown seguente a Survivor Series, Daniel Bryan incassa il Money in the Bank contract sconfiggendo Mark Henry, dopo che questi era stato messo KO da Big Show, conquistando il World Heavyweight Championship, ma subito dopo la sua vittoria Teddy Long esce sullo stage cancellando la vittoria di Bryan in quanto Henry non era abilitato a combattere[4][5]. Nella stessa sera, nel main event, Bryan sconfigge in un Fatal Four-Way match Wade Barrett, Randy Orton e Cody Rhodes, diventando il primo contendente al World Heavyweight Championship[4][5]. Nella puntata del 29 novembre, nello speciale di Natale di SmackDown, Daniel Bryan affronta in uno Steel Cage match Mark Henry con in palio il World Heavyweight Championship, dove Henry riesce a schienare Bryan dopo aver eseguito una World Strongest Slam dalla terza corda[6]. Alle Survivor Series Big Show aveva sconfitto Mark Henry in un match titolato, ma solamente per squalifica, dato che Henry aveva colpito Show con un low-blow, e dunque senza cambio di titolo. Perciò è stato annunciato che i due si riaffronteranno a TLC in un Chairs match con il titolo dei pesi massimi di Henry in palio.

Nella puntata di Raw del 5 dicembre il General Manager John Laurinaitis programma quattro match per determinare i contendenti al WWE Championship di CM Punk. Il primo match è tra The Miz e Randy Orton, dove The Miz vince per count-out grazie all'intervento di Wade Barrett che distrae Orton facendosi rincorrere fin sulla rampa, permettendo all'arbitro un conto di 10[7][8]. Il secondo match è tra l'ex WWE Champion Alberto Del Rio e Daniel Bryan, dove Del Rio riesce a vincere facilmente grazie alla sua Cross Armbreaker[7][8]. Il terzo match è tra Dolph Ziggler e Sheamus, dove quest'ultimo sconfigge Ziggler, non permettendogli di partecipare al match per il WWE Championship[7][8]. Il quarto match è tra Zack Ryder e John Cena, dove Cena vince, ma rinuncia alla sua title shot per il WWE Championship per permettere a Ryder di diventare il primo sfidante allo United States Championship di Ziggler[7][8]. Zack Ryder dunque deve affrontare Mark Henry per acquisire ciò e ci riesce dopo che John Cena interviene ed effettua una Attitude Adjustment su Henry. Dunque a TLC, Punk dovrà difendere il WWE Championship contro The Miz e Del Rio in un Triple Threat Tables, Ladders and Chairs match; mentre Ziggler dovrà difendere lo United States Championship contro Ryder [7][8].

Nella puntata di SmackDown del 9 dicembre viene indetto un match per TLC, valido per l'Intercontinental Championship, dopo che Booker T e Cody Rhodes si sono attaccati a vincenda. Dunque Cody dovrà difendere il titolo contro Booker[9]. Nella stessa sera c'è un Beat the clock Challenge, dove Randy Orton e Wade Barrett hanno affrontato rispettivamente Dolph Ziggler e Ezekiel Jackson, e quello che avrebbe vinto nel minor tempo avrebbe scelto la stipulazione del match del pay-per-view. Randy batte Dolph Ziggler grazie ad un RKO in 7:51, vincendo la sfida per soli due secondi (Wade Barrett aveva vinto contro Ezekiel Jackson in 7:53). Orton, in virtù della sua vittoria, decide per un Tables Match[9].

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Incontri[3] Stipulazioni Durata[3]
Dark Drew McIntyre ha sconfitto Alex Riley Single match 04:37
1 Zack Ryder ha sconfitto Dolph Ziggler (c) (con Vickie Guerrero) Single match per il WWE United States Championship 10:21
2 Air Boom (Evan Bourne e Kofi Kingston) (c) hanno sconfitto Primo e Epico (con Rosa Mendes) Tag Team match per il WWE Tag Team Championship 07:32
3 Randy Orton ha sconfitto Wade Barrett Tables match 10:16
4 Beth Phoenix (c) ha sconfitto Kelly Kelly Single match per il WWE Divas Championship 05:36
5 Triple H ha sconfitto Kevin Nash Sledgehammer Ladder match 18:18
6 Sheamus ha sconfitto Jack Swagger (con Vickie Guerrero) Single match 05:05
7 Big Show ha sconfitto Mark Henry (c) Chairs match per il World Heavyweight Championship 05:30
8 Daniel Bryan ha sconfitto Big Show (c) Single match per il World Heavyweight Championship
Bryan ha incassato il Money in the Bank contract.
00:07
9 Cody Rhodes (c) ha sconfitto Booker T Single match per il WWE Intercontinental Championship 09:16
10 CM Punk (c) ha sconfitto The Miz e Alberto Del Rio (con Ricardo Rodriguez) Triple Threat Tables, Ladders and Chairs match per il WWE Championship 18:22

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling