WrestleMania 22

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
WrestleMania 22
Tagline Big Time!
Colonna sonora Big Time di Peter Gabriel
I Dare You degli Shinedown
Save Me Sorrow dei Bullets and Octane
Baby Hates Me di Danko Jones
Prodotto da WWE
Brand Raw
SmackDown!
Data 2 aprile 2006
Sede Allstate Arena
Città Rosemont, Illinois
Spettatori 17,159
Cronologia pay-per-view
No Way Out (2006) WrestleMania 22 Backlash (2006)
Progetto Wrestling

WrestleMania 22 è stata la ventiduesima edizione dell'annuale pay-per-view di wrestling WrestleMania prodotto dalla World Wrestling Entertainment (WWE). Ha avuto luogo il 2 aprile 2006 presso la Allstate Arena di Rosemont, nell'Illinois. Fu la terza edizione dell'evento a svolgersi nella zona metropolitana di Chicago dopo WrestleMania II e WrestleMania XIII.

A questa edizione presero parte i wrestler di entrambi i roster presenti allora, Raw e SmackDown!. La tagline dell'evento fu "Big Time", come il titolo della colonna sonora ufficiale di Peter Gabriel. La seconda colonna sonora dell'evento fu I Dare You degli Shinedown.

Durante WrestleMania 22 si disputarono due main event: il primo vide affrontarsi Rey Mysterio, Kurt Angle e Randy Orton per il World Heavyweight Championship in un Triple Threat match, mentre nel secondo si sfidarono John Cena e Triple H per il WWE Championship.

Tra i match dell'undercard figurano Shawn Michaels contro Vince McMahon in un No Holds Barred match (giudicato poi match dell'anno) e The Undertaker contro Mark Henry in un Casket match.

Evento[modifica | modifica wikitesto]

La rivalità principale di WrestleMania per quanto riguarda il roster di Raw fu quella tra John Cena e Triple H per il WWE Championship detenuto da Cena. Dopo aver fallito la vittoria del Royal Rumble match, Triple H partecipò al Road to WrestleMania Tournament, dove il vincitore sarebbe diventato il contendente numero uno al WWE Championship a WrestleMania. Nella finale del torneo, svoltasi il 20 febbraio, Triple H affrontò Rob Van Dam e Big Show in un Triple Threat match. Triple H vinse il match dopo aver schienato RVD in seguito ad un Pedigree.[1]

La rivalità principale per quanto riguarda il roster di SmackDown fu quella tra Kurt Angle, Rey Mysterio e Randy Orton per il World Heavyweight Championship di Angle. Alla Royal Rumble, Mysterio vinse il Royal Rumble match eliminando per ultimo Randy Orton ottenendo il diritto di avere un'opportunità titolata a WrestleMania.[2] A No Way Out, Orton sconfisse Mysterio vincendo l'opportunità titolata di Mysterio di WrestleMania.[3] Il 24 febbraio a SmackDown, il General Manager, Theodore Long, annunciò che il match per il World Heavyweight Championship sarebbe diventato un Triple Threat match includendo Mysterio, Orton e il campione Angle.[4]

Un'altra rivalità del roster di Raw fu quella tra Shawn Michaels e Vince McMahon. Il 26 dicembre a Raw, McMahon e Michaels ebbero una discussione finita con McMahon che disse di voler fregare Michaels come ha fatto con Bret Hart. Il 23 gennaio a Raw, Shawn Michaels affrontò Shelton Benjamin e Mr. McMahon disse che in caso di sconfitta, Michaels non avrebbe potuto patercipare al Royal Rumble match. Shawn vinse il match e rimase nel Royal Rumble match. Alla Royal Rumble nell'omonimo match, HBK venne distratto da Vince permettendo al figlio Shane McMahon, che non era tra i partecipanti, di eliminarlo dal match.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Brand Risultati Stipulazioni Durata
Dark Interbrand Viscera (Raw) vince eliminando per ultimo Snitsky (Raw) 18-man Interpromotional battle royal 09:01
1 Raw Big Show e Kane (c) hanno sconfitto Carlito e Chris Masters Tag team match per il World Tag Team Championship 06:42
2 Interbrand Rob Van Dam (Raw) ha sconfitto Shelton Benjamin (Raw), Ric Flair (Raw), Finlay (SmackDown!), Matt Hardy (SmackDown!) e Bobby Lashley (SmackDown!) Money in the Bank ladder match 12:14
3 SmackDown! John Bradshaw Layfield (con Jillian Hall) ha sconfitto Chris Benoit (c) Single match per il WWE United States Championship 09:48
4 Raw Edge (con Lita) ha sconfitto Mick Foley Hardcore match 14:36
5 SmackDown! The Boogeyman ha sconfitto Booker T e Sharmell 2-on-1 Handicap match 03:43
6 Raw Mickie James ha sconfitto Trish Stratus (c) Single match per il WWE Women's Championship 08:48
7 SmackDown! The Undertaker ha sconfitto Mark Henry Casket match 09:28
8 Raw Shawn Michaels ha sconfitto Mr. McMahon No Holds Barred match 18:22
9 SmackDown! Rey Mysterio ha sconfitto Randy Orton e Kurt Angle (c) Triple threat match per il World Heavyweight Championship 09:19
10 Raw Torrie Wilson ha sconfitto Candice Michelle Playboy Pillow Fight 03:54
11 Raw John Cena (c) ha sconfitto Triple H per sottomissione Single match per il WWE Championship 22:02

Altri talenti on screen[modifica | modifica wikitesto]

Commentatori
Commentatori in lingua spagnola
  • Carlos Cabrera
  • Hugo Savinovich
Intervistatori
Annunciatori
Arbitri
  • Mike Chioda - Raw
  • Jack Doan - Raw
  • Mickie Henson - Raw
  • Chad Patton - Raw
  • Chris Kay - SmackDown!
  • Jim Korderas - SmackDown!
  • Nick Patrick - SmackDown!
  • Charles Robinson - SmackDown!

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Michelle Williams cantò America the Beautiful prima dello show.
  • Per la prima volta da WrestleMania XV il vincitore della Royal Rumble non prese parte al match finale dello show.
  • Uno dei gangster che hanno accompagnato l'entrata in stile mafia di Cena era Phil Brooks, che sarebbe poi diventato famoso in WWE col nome CM Punk; un altro era Mike Mizanin, futuro The Miz.
  • Triple H entrò nel ring vestito alla Conan il barbaro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Plummer, Dale, Raw: Gee, Triple H wins, surprise, surprise, slam.canoe.com, 20 febbraio 2006. URL consultato il 7 agosto 2015.
  2. ^ Rey Mysterio enters the Royal Rumble at No. 2 and wins it all, WWE, 29 gennaio 2006. URL consultato il 15 agosto 2015.
  3. ^ Sokol, Chris, Main events salvage No Way Out, slam.canoe.com, 19 febbraio 2006. URL consultato il 15 agosto 2015.
  4. ^ Back in business, WWE, 24 febbraio 2006. URL consultato il 15 agosto 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling