WrestleMania XXX

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
WrestleMania XXX
WrestleMania XXX.JPG
Il momento della sconfitta di The Undertaker.
Tagline Laissez les Bons Temps Rouler
Colonna sonora Celebrate di Kid Rock
Legacy di Eminem
In Time di Mark Collie
Prodotto da WWE
Data 6 aprile 2014
Sede Mercedes-Benz Superdome
Città New Orleans, Louisiana
Spettatori 75.167
Cronologia pay-per-view
Elimination Chamber (2014) WrestleMania XXX Extreme Rules (2014)
Progetto Wrestling

WrestleMania XXX (anche scritto come WrestleMania 30) è stata la 30esima edizione dell'annuale pay-per-view di wrestling WrestleMania, evento prodotto dalla WWE, che si è tenuto il 6 aprile 2014 presso il Mercedes-Benz Superdome di New Orleans, Louisiana. È stato il primo evento WWE che è stato contemporaneamente trasmesso in diretta dalla televisione in pay-per-view e dal nuovo servizio streaming della WWE, il WWE Network. Sette incontri di wrestling sono state programmati nella card dell'evento e un match nel pre-show è stato in streaming sul WWE Network.

Daniel Bryan ha sconfitto Triple H nel primo incontro dello show principale per qualificarsi al triple threat match titolato del main-event, dove ha avuto la meglio di Batista ed il campione in carica Randy Orton, diventando così il nuovo WWE World Heavyweight Champion. L'evento ha visto anche la fine della striscia di imbattibilità a WrestleMania di The Undertaker, che durava da 21 anni, terminata con una sconfitta contro Brock Lesnar.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

WrestleMania è considerata l'evento di punta della WWE,[1] ed è stata descritta come il Super Bowl dello sport spettacolo.[2]

Panoramica del Mercedes-Benz Superdome, sede dell'evento

Il 18 febbraio 2013, la WWE ha annunciato che WrestleMania XXX si terrà presso il Mercedes-Benz Superdome nella città di New Orleans il 6 aprile 2014.[3] Il 12 agosto, i pacchetti di viaggio per WrestleMania XXX sono andati in vendita, comprendendo i biglietti per WrestleMania, alloggio in una camera d'albergo e altre attività, tra cui i WrestleMania Axxess, la cerimonia della WWE Hall of Fame 2014 e il Raw successivo; il pacchetto più economico costa 795$ a persona.[4] Il 16 novembre, i biglietti singoli sono andati in vendita attraverso Ticketmaster, con prezzi che vanno dai $25 agli $850.[5] Mentre l'ordinazione di WrestleMania attraverso i pay-per-view televisivi costa tra i $55-$70, la WWE ha anche reso WrestleMania XXX disponibile in diretta attraverso il suo nuovo servizio di streaming online, il WWE Network, che costa $9.99 al mese con un contratto di sei mesi;[6][7] WrestleMania è stato il primo evento disponibile contemporaneamente in pay-per-view e sul WWE Network.[8]

L'evento è stata la prima WrestleMania ad essersi tenuta nello stato della Louisiana.[9] Ci sono tre ufficiali theme song per l'evento, "Celebrate" di Kid Rock, Legacy di Eminem e "In Time" di Mark Collie.[10] Un poster promozionale per l'evento è stato pubblicato attraverso i fornitori di pay-per-view come In Demand, con il motto laissez les bons temps rouler (lasciate che i bei tempi rotolino).[11]

Alla fine di gennaio 2014, dopo la Royal Rumble, è stato riportato che CM Punk ha legittimamente abbandonato la WWE mentre era ancora sotto contratto e la WWE ha fermato la promozione dell'atleta per gli eventi futuri;[12][13] l'editore di Wrestling Torch, Wade Keller, ha analizzato ciò come ha giocato una parte nella WrestleMania journey di Daniel Bryan.[14]

Scenario[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver sconfitto Triple H nell'incontro d'apertura di WrestleMania XXX, Daniel Bryan conquistò il WWE World Heavyweight Championship, sconfiggendo il campione Randy Orton e Batista in un Triple Threat match, nel main event dello show.

Il 26 gennaio un rientrante Batista vince il Royal Rumble match 2014, diventando il quinto multiplo vincitore della Rumble e guadagnandosi un match per il WWE World Heavyweight Championship a WrestleMania XXX. A Elimination Chamber, Randy Orton ha difeso con successo il titolo in un Elimination Chamber match per aggiudicarsi il suo posto nel match titolato di WrestleMania.

Il 21 febbraio, la WWE ha annunciato che Hulk Hogan era tornato in WWE e che sarebbe stato l'host dell'evento[15].

Il 24 febbraio Brock Lesnar, insieme al suo manager Paul Heyman, è apparso a Raw esprimendo le proprie lamentele per non essere stato inserito nel match per il titolo a WrestleMania. Per placarli Triple H aveva dato loro un contratto che avrebbe permesso a Lesnar di sfidare chiunque ad un match a WrestleMania escludendo Orton o Batista; né Lesnar né Heyman, tuttavia, hanno accettato la "open challenge" e hanno deciso di andarsene in quanto hanno ritenuto che chiunque altro non sarebbe stato uno sfidante accettabile. Come per rispondere a tale affermazione, ecco che è apparso The Undertaker, spingendo Lesnar a sfidare la sua Streak. Lesnar ha firmato il contratto e ha sbattuto la penna contro il petto di Undertaker per farlo firmare; questi ha risposto infilzando la mano di The Beast con la penna stessa e schiantandolo sul tavolo della firma con una Chokeslam[16].

Nella puntata di Raw del 10 marzo, Hulk Hogan ha annunciato che a WrestleMania si svolgerà una 30-men battle royal in onore dei trenta anni di WrestleMania e di André the Giant: il vincitore riceverà l'André the Giant Memorial Trophy[17]. I seguenti wrestler sono stati annunciati come partecipanti: Alberto Del Rio, Big E, Big Show, Brodus Clay, Christian, Cody Rhodes, Damien Sandow, Darren Young, Dolph Ziggler, Fandango, Drew McIntyre, Goldust, The Great Khali, Heath Slater, Jinder Mahal, Justin Gabriel, Kofi Kingston, Mark Henry, The Miz, Rey Mysterio, Sheamus, R-Truth, Santino Marella, Sin Cara, Titus O'Neil e Zack Ryder[18].

Sin da SummerSlam 2013 Triple H e l'Authority hanno in vari modi interferito nei match di Daniel Bryan per il WWE World Heavyweight Championship. Dopo Elimination Chamber, evento nel quale Bryan ha perso a causa delle interferenze del direttore delle operazioni Kane, lo stesso Bryan ha sfidato Triple H, ricevendo però solo rifiuti. Nella puntata di Raw del 10 marzo, Bryan e il suo "Yes Movement" hanno occupato il ring e si sono rifiutati di andarsene fino a quando Triple H non avesse accettato il match. Il COO si è visto quindi obbligato ad accettare, senza tuttavia accogliere la richiesta secondo la quale se Bryan dovesse vincere sarebbe stato aggiunto al match per il WWE World Heavyweight Championship più tardi quella notte[19]. Nella puntata di Raw del 17 marzo, Triple H ha cambiato la stipulazione dichiarando che chiunque vinca sarà poi aggiunto al match per il titolo, garantendo così un Triple Threat match per il WWE World Heavyweight Championship.

A WrestleMania XXX, Brock Lesnar sconfisse The Undertaker, fermando la Streak sul 21-1.

Alla Royal Rumble la Wyatt Family costò a John Cena il suo match contro Randy Orton per il WWE World Heavyweight Championship, e ciò ha portato Bray Wyatt ad eseguire una Sister Abigail su di lui dopo il match. La notte successiva, a Raw, i Wyatt hanno interferito nel main event (John Cena, Daniel Bryan e Sheamus contro lo Shield) attaccando nuovamente Cena e dando così la vittoria alla squadra di quest'ultimo per squalifica. A Elimination Chamber, i Wyatt costano ancora una volta a Cena il match e ciò ha portato Orton a schienare Cena per eliminarlo. La notte successiva, a Raw, Cena avrebbe risposto chiamando fuori i Wyatt, che hanno però portato un attacco talmente feroce che ha infortunato Cena. Nella puntata di Raw del 10 marzo Cena ha annunciato la sua intenzione di partecipare all'André the Giant Memorial Battle Royal, ma dopo che i Wyatt hanno accusato Cena e Hulk Hogan di essere dei "bugiardi", insinuando che i loro personaggi eroici sono solo delle facciate, Cena ha invece lanciato una sfida a Wyatt per il pay-per-view, che Wyatt ha in seguito accettato.

Nelle puntate di Raw e SmackDown, Shield) si è ribellato più volte agli ordini di Kane (prima per aiutarlo in un suo match contro Big Show, successivamente si sono rifiutati di attaccare un commentatore ed hanno invece attaccato Kane). Questo portò alla scelta di Kane di farsi aiutare dai New Age Outlaws e di attaccare costantemente The Shield (rendendoli Face), interferendo anche nel match tra i 3MB, i Real Americans , RybAxel e The Shield (Dean Ambrose e Seth Rollins), che poi finì col pestaggio di questi ultimi eseguito da Kane, The New Age Outlaws e tutti gli altri partecipanti.

Nella puntata di SmackDown del 21 marzo, la WWE Divas Champion AJ Lee si è unita al tavolo di commento durante un tag team match tra Summer Rae e Natalya contro le Bella Twins e ha insultato il general manager Vickie Guerrero[20]. La settimana successiva, nella puntata di Raw del 24 marzo, la Guerrero è salita sul ring dopo il match titolato di Lee contro Naomi, che avrebbe vinto tramite count-out, e ha annunciato che AJ si troverà in una "Vickie Guerrero Invitational" single-fall, dove avrebbe difeso il titolo contro l'intero roster delle Divas compresa la sua guardaspalle Tamina Snuka[21].

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Risultati Stipulazioni Durata[22]
Pre-show The Usos (Jimmy Uso e Jey Uso) (c) hanno sconfitto Los Matadores (Diego e Fernando) (con El Torito), The Real Americans (Cesaro e Jack Swagger) (con Zeb Colter) e RybAxel (Ryback e Curtis Axel) Fatal 4-Way Tag Team Elimination match per il WWE Tag Team Championship[23] 16:13
1 Daniel Bryan ha sconfitto Triple H (con Stephanie McMahon) Single match;
Il vincitore sarebbe stato inserito nel main event per il WWE World Heavyweight Championship.[24]
25:58
2 The Shield (Dean Ambrose, Roman Reigns e Seth Rollins) ha sconfitto Kane e The New Age Outlaws (Billy Gunn e Road Dogg) Six-man Tag Team match[25] 02:56
3 Cesaro ha vinto eliminando per ultimo Big Show 31-man Battle Royal per l'André the Giant Memorial Trophy[18] 13:25
4 John Cena ha sconfitto Bray Wyatt (con Erick Rowan e Luke Harper) Single match[26] 22:25
5 Brock Lesnar (con Paul Heyman) ha sconfitto The Undertaker Single match[27] 25:12
6 AJ Lee (c) ha sconfitto Aksana, Alicia Fox, Brie Bella, Cameron, Emma, Eva Marie, Layla, Naomi, Natalya, Nikki Bella, Rosa Mendes, Summer Rae e Tamina Snuka Vickie Guerrero Invitational match per il WWE Divas Championship[28] 06:48
7 Daniel Bryan ha sconfitto Randy Orton (c) e Batista per sottomissione Triple Threat match per il WWE World Heavyweight Championship[29] 23:20


Partecipanti all'André the Giant Memorial Battle Royal[modifica | modifica wikitesto]

Cesaro, il primo vincitore dell'André the Giant Memorial Trophy
# Wrestler Eliminato da Tempo[22]
1 Yoshi Tatsu The Great Khali 00:17
2 Brad Maddox Cody Rhodes e The Great Khali 00:53
3 Brodus Clay The Great Khali 01:31
4 The Great Khali Heath Slater, Drew McIntyre e Jinder Mahal 01:36
5 Zack Ryder Drew McIntyre e Jinder Mahal 02:03
6 Darren Young Heath Slater, Drew McIntyre e Jinder Mahal 02:33
7 Drew McIntyre Mark Henry 02:57
8 Jinder Mahal Mark Henry 02:58
9 Heath Slater Mark Henry 03:08
10 Mark Henry Big Show 03:14
11 Titus O'Neil Big Show 03:44
12 The Miz Santino Marella 04:31
13 Santino Marella Alberto Del Rio 04:41
14 Xavier Woods Damien Sandow 04:48
15 Damien Sandow Cody Rhodes e Goldust 05:06
16 Justin Gabriel Big E 05:23
17 David Otunga Big E 05:36
18 Big E Fandango 05:54
19 Fandango Sheamus 06:43
20 R-Truth Big Show 07:01
21 Sin Cara Alberto Del Rio 07:19
22 Tyson Kidd Alberto Del Rio 07:35
23 Goldust Alberto Del Rio 08:05
24 Cody Rhodes Alberto Del Rio 08:22
25 Rey Mysterio Cesaro 09:05
26 Kofi Kingston Sheamus 11:13
27 Dolph Ziggler Alberto Del Rio 11:31
28 Alberto Del Rio Sheamus 12:18
29 Sheamus Alberto Del Rio 12:19
30 Big Show Cesaro 13:25
Vincitore Cesaro N/A 13:25

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ WrestleMania 29 press conference brings WWE to Radio City Music Hall, WWE. URL consultato il 31 marzo (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2013).
    «... WWE's flagship event lights up MetLife Stadium ... WrestleMania».
  2. ^ Dan Gelston, WrestleMania is Super Bowl of sports entertainment, Associated Press. URL consultato il 31 marzo 2014.
  3. ^ WrestleMania XXX to take place at Mercedes-Benz Superdome in New Orleans on April 6, 2014, WWE. URL consultato il 28 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 28 marzo 2014).
  4. ^ Exclusive WrestleMania XXX Travel Packages available next Monday, Aug. 12!, WWE. URL consultato il 31 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2013).
  5. ^ WrestleMania XXX tickets are on sale now!, WWE. URL consultato il 31 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 31 dicembre 2013).
  6. ^ Joe Flint, DirecTV may sever ties with WWE over new online network, Los Angeles Times. URL consultato il 1º aprile 2014.
  7. ^ Jamie Harris, WWE launches WWE Network subscription-based web TV channel, Digital Spy. URL consultato il 1º aprile 2014.
  8. ^ Vaughn Johnson, WWE unveils details, launch date for 'WWE Network', Philadelphia Media Network. URL consultato il 1º aprile 2014.
  9. ^ Ian Auzenne, New Orleans to host WrestleMania XXX, KATC, 18 febbraio 2013. URL consultato il 1º aprile 2014.
  10. ^ Get the music of WrestleMania 30, WWE. URL consultato il 27 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 28 marzo 2014).
  11. ^ WWE: WrestleMania XXX, In Demand. URL consultato il 31 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2014).
  12. ^ WWE news: Report – C.M. Punk leaves WWE, Pro Wrestling Torch. URL consultato il 30 gennaio 2014.
  13. ^ Christopher Hooton, CM Punk 'quits the WWE' just weeks before Wrestlemania 30, The Independent. URL consultato il 29 gennaio 2014.
  14. ^ data=29 marzo 2014 Saturday's ask PWTorch staff: Has WWE celebrated two separate 50 year anniversaries? Is Bryan's main event WM30 an "I told you so" moment for Triple H? Was Vince upset at Punk sitting with Dana White? Why do babyfaces win at house shows? , pwtorch.com.
  15. ^ (EN) Breaking news: Hulk Hogan returns to WWE!, WWE, 21 febbraio 2014.
  16. ^ (EN) Andrew Meoloa, Monday Night Raw Results, Mstarz, 25 febbraio 2014.
  17. ^ (EN) Anthony Benigno, Hulk Hogan announced the Andre the Giant Memorial Battle Royal for WrestleMania 30, WWE, 11 marzo 2014.
  18. ^ a b (EN) Jake Grate, The Andre the Giant Memorial Battle Royal, WWE, 10 marzo 2014.
  19. ^ (EN) Anthony Benigno, Raw results: Bryan occupies Raw and Triple H says 'YES!' ... with a twist, WWE, 11 marzo 2014.
  20. ^ (EN) Greg Parks, PARKS'S WWE SMACKDOWN REPORT 3/21: Ongoing "virtual time" coverage of Friday show, including Cena vs. Harper, PWTorch, 21 marzo 2014.
  21. ^ (EN) James Caldwell, CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 3/24: Complete "virtual-time" coverage of live Raw - Taker & Lesnar face-to-face, Cena gets spooked, no Bryan, WM30 developments, more, PWTorch, 24 marzo 2014.
  22. ^ a b Cain Knight, Match Times: WrestleMania 30 Edition, in Cage Sides Seats, SB Nation, 10 aprile 2014. URL consultato il 14 aprile 2014.
  23. ^ (EN) Bobby Melok, The Usos vs. Los Matadores vs. The Real Americans vs. Ryback & Curtis Axel (WWE Tag Team Championship Fatal 4-Way Match), WWE, 26 marzo 2014.
  24. ^ (EN) John Clapp, Daniel Bryan vs. Triple H (Winner gets entered into the WWE World Heavyweight Title Match), WWE, 11 marzo 2014.
  25. ^ (EN) Scott Taylor, The Shield vs. Kane & The New Age Outlaws, WWE, 25 marzo 2014.
  26. ^ (EN) John Clapp, John Cena vs. Bray Wyatt, WWE, 11 marzo 2014.
  27. ^ (EN) Ryan Murphy, Brock Lesnar def. The Undertaker, WWE, 8 aprile 2014.
  28. ^ (EN) Scott Taylor, Vickie Guerrero Divas Championship Invitational, WWE, 25 marzo 2014.
  29. ^ (EN) John Clapp, WWE World Heavyweight Champion Randy Orton vs. Batista vs. Winner of Daniel Bryan-Triple H Match, WWE, 24 febbraio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling