WWE Diva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paige festeggia la vittoria del WWE Divas Championship nell'aprile 2014.

Diva era un termine utilizzato dalla federazione di wrestling statunitense della World Wrestling Entertainment (WWE) per indicare le lottatrici femminili presenti nel proprio roster.

Questa denominazione, nata per la prima volta nella metà degli anni novanta, è cessata di esistere nell'aprile del 2016, in seguito al ritiro del WWE Divas Championship e alla conseguente introduzione del WWE Women's Championship.

Il termine attualmente utilizzato dalla WWE per indicare le wrestler di sesso femminile è women (in italiano donne).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima Diva nella storia del wrestling fu Tammy Lynn Sytch, meglio conosciuta con il ring-name di Sunny, manager di molti lottatori della World Wrestling Federation (WWF) dell'epoca; essa era molto amata dal pubblico per il suo sex-appeal. Quando Sunny lasciò la WWF nel 1998, il suo ruolo venne preso da Rena Greek (Sable). Inizialmente Sable fece da manager a suo marito nella vita reale, Marc Mero, ma successivamente si ritagliò uno spazio sempre più importante all'interno degli show della federazione.

Promozione e popolarità[modifica | modifica wikitesto]

La popolarità che le Divas ottennero nel corso degli anni fece sì che molte di esse iniziassero ad avere successo anche al di fuori del mondo del wrestling. Ashley Massaro, Candice Michelle, Christy Hemme, Chyna, Maryse, Sable e Torrie Wilson posarono per Playboy e comparvero sulla copertina della rivista.

Normalmente la WWE pubblicava un calendario annuale sulle Divas che veniva distribuito come allegato ad una rivista contenente foto e video extra. Vennero pubblicati anche molti speciali sulle Divas, tra cui quello del 2002 intitolato WWE Divas: Sex on the Beach.

WWE Diva Search[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: WWE Diva Search.

Il WWE Diva Search, noto come WWE Raw Diva Search fino al 2006, fu un concorso femminile di wrestling organizzato dalla WWE tra il 2004 e il 2007. La vincitrice del concorso, oltre a portarsi a casa 250.000 dollari, veniva assunta a tutti gli effetti dalla federazione.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

La sovraesposizione delle Divas negli show della WWE venne a lungo contestata durante gli anni duemila poiché le ragazze apparivano come oggetti sessuali, mantenute dalla WWE solo per soddisfare i bisogni dei fan maschili.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling