Ivory (wrestler)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ivory
Ivory WWE Hall of Fame April 2018.jpg
Ivory nel'aprile 2018, durante il suo discorso di introduzione nella WWE Hall of Fame
NomeLisa Mary Moretti
Ring nameIvory
Lisa Moretti
Nina
Tina Ferrari
Tina Moretti
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
NascitaInglewood
26 novembre 1961 (57 anni)
Altezza165 cm
AllenatoreMando Guerrero
Debutto1986
Ritiro2006
FederazioneWWE
Progetto Wrestling

Lisa Mary Moretti (Inglewood, 26 novembre 1961) è un'ex wrestler statunitense.

È nota maggiormente per aver lottato, tra il 1999 ed il 2005, nella World Wrestling Federation/Entertainment con il ringname Ivory, conquistando tre volte il WWF Women's Championship. Nel 2018 Ivory è stata introdotta nella WWE Hall of Fame.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Debuttò nel 1986 nella Gorgeous Women of Wrestling (GLOW) utilizzando il nome Tina Ferrari; formò un tag team assieme ad Ashley Cartier e le due insieme vinsero i Titoli di coppia. Con l'abbandono della GLOW da parte del suo fondatore, ala Moretti lasciò la federazione e si accasò alla neonata Powerful Women of Wrestling (PWOW), dove lottò come Nina e Tina Moretti. Lottò con la PWOW fino alla chiusura della stessa per bancarotta.

World Wrestling Federation/Entertainment (1999–2005)[modifica | modifica wikitesto]

Debutto e regni titolati (1999–2001)[modifica | modifica wikitesto]

La Moretti tornò nel mondo del wrestling nel 1999, quando apparì in uno show della World Wrestling Federation come valletta di The Godfather. Il 13 febbraio la Moretti fece la sua prima apparizione a Raw con il nome di Ivory; il suo primo feud fu con Chyna. Successivamente Ivory fu associata al team di Mark Henry e D'Lo Brown e insieme iniziarono una rivalità contro il team di Jeff Jarrett e Owen Hart e la loro manager Debra. Ivory divenne una sfidante al WWF Women's Championship nel mese di aprile.

Ivory nel 1999 mentre fa il suo ingresso verso il ring di SmackDown!

Vince il titolo il 14 aprile contro Debra. Difese il titolo contro parecchie avversarie, fra cui anche Tori a SummerSlam. Dopo SummerSlam, Ivory continuò la rivalità con Tori, sconfiggendola nel primo Women's Hardcore Match nella storia della WWF. Termita questa rivalità, ne iniziò un'altra contro Luna Vachon, che sconfisse in un Hardcore Match ad Unforgiven; in seguito Ivory iniziò un feud contro The Fabulous Moolah, che le portò via il titolo femminile a No Mercy. La Moretti però non si arrese, e sconfisse Moolah a RAW conquistando il titolo per la seconda volta in carriera. Il 12 dicembre ad Armageddon Ivory perse il titolo contro Miss Kitty.

Nel gennaio del 2000 partecipò ad un Bikini Contest alla Royal Rumble che fu però vinto da Mae Young. Dopo un po' di tempo Ivory sfidò Jacqueline per il Women's Championship, che però non riuscì a vincere. Dopo aver passato qualche tempo lontano dal ring, tornò sugli schermi WWF nell'ottobre 2000 come membro della stable Right to Censor e sfidò Lita per il titolo femminile; lo conquistò durante una puntata di SmackDown! sconfiggendo Jacqueline, Trish Stratus e la stessa Lita in un Fatal Four Way match. Riuscì a conservare il titolo per diversi mesi, respingendo gli attacchi di Lita e quelli di Trish Stratus e Molly Holly ad Armageddon.

Dopo il servizio fotografico di Chyna sul magazine per adulti Playboy, Ivory e Val Venis attaccarono la ragazza copertina con un Piledriver, provocandole un infortunio (kayfabe). Chyna sfidò Ivory per il titolo e quest'ultima riuscì a difenderlo, aggravando ancora di più l'infortunio di Chyna. Quest'ultima però strinse i denti e sfidò nuovamente la Moretti il 1º aprile 2001 a WrestleMania X-Seven, riuscendo a strapparle il titolo. Il Right to Censor si sciolse e così per un po' di tempo la Moretti scomparve dalle scene. Il 6 agosto Ivory tornò sul ring e si unì alla Alliance. Iniziò ad accompagnare The Hurricane al ring, e lo aiutò durante la sua faida contro Matt Hardy. Successivamente iniziò ad accompagnare anche Lance Storm, e aiutò lui e The Hurricane a vincere diversi incontri contro il Team Xtreme. Il 18 novembre alle Survivor Series Ivory partecipò ad una Battle Royal per il titolo femminile, vinta da Trish Stratus.

Trainer di Tough Enough; varie faide e rilascio (2002–2005)[modifica | modifica wikitesto]

Ivory durante la puntata di Raw del 31 marzo 2003

Agli inizi del 2002 Ivory partecipò alla seconda edizione di Tough Enough come allenatrice. Quando la WWF diventò World Wrestling Enterteiment e ci fu la divisione dei roster, la Moretti fu assegnata a SmackDown!, dove (nel ruolo di heel) ebbe un breve feud con la vincitrice di Tough Enough Linda Miles. Si scontrò con lei nella puntatadi Velocity dell'8 giugno, match che vinse grazie all'aiuto di Jackie Gayda. Successivamente le wrestler si affrontarono agli angoli opposti del ring in diversi tag team match. Più tardi quell'anno, insieme ad altre lottatrici di SmackDown!, Ivory fu rimandata a Raw, dove si alleò con Victoria contro Trish Stratus. L'anno dopo effettuò un turn face.

Durante tutto il 2003 apparì sporadicamente negli show televisivi e solo una volta (Armageddon) in un pay-per-view contro Molly Holly, dove perse l'opportunità di vincere il titolo femminile della Holly. A giugno, la Moretti riscosse tre vittorie per schienamento contro la Women's Champion Jazz, ma non ottenne mai la possibilità di battersi per la cintura. Perse il suo ultimo match il 21 dicembre 2003 contro Victoria, durante l'ultima edizione di Heat di quell'anno.

Nel 2004 la Moretti lavorò per nove settimane come allenatrice in Ohio Valley Wrestling. A partire dal mese di maggio presentò WWE Experience insieme a Todd Grisham; il suo contratto fu trasformato in maniera da permetterle di lottare nel circuito indipendente pur mantenendo il ruolo di commentatrice per la WWE.

Il 22 luglio 2005 la WWE annunciò la fine del rapporto di lavoro con Ivory. Da allora la Moretti iniziò a lottare sporadicamente nel circuito indipendente.

Ritorno al circuito indipendente (2005–2006, 2011)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver lasciato la WWE, Ivory iniziò ad apparire saltuariamente nel circuito indipendente (utilizzando il suo nome di battesimo), dove ottenne diversi titoli femminili, come il CCW Tag Team Championship (in coppia con Bambi) e l'ECCW SuperGirls Championship, che difese con successo per circa cinque mesi, per poi perderlo contro Nattie Neidhart l'8 ottobre 2006.

Il 5 marzo 2011, la Moretti è apparsa al 4º anniversario dell'evento Women Superstars Uncensored (WSU), dove è stata introdotta nella WSU Hall of Fame.

Sporadiche apparizioni in WWE e Hall of Fame (2015–2018)[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 marzo 2015 Ivory ha partecipato alla convention WrestleMania Axxess di WrestleMania.

Il 27 gennaio 2016, è apparsa durante il programma WWE Network Program Table for 3, insieme alle wrestler Alundra Blayze e Molly Holly.

Il 6 aprile 2018 Ivory viene ufficialmente introdotta nella WWE Hall of Fame da Molly Holly. Lo stesso anno (28 ottobre), la Moretti torna a lottare per una sera al PPV Evolution, nella 20 Women-Battle Royal tenutasi all'evento, riuscendo a restare sul ring più a lungo rispetto a tutte le altre lottatrici del passato, prima di essere eliminata verso la fine dell'incontro da Asuka.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Ivory mentre esegue una Scoopslam su Trish Stratus

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Wrestler di cui è sta manager[modifica | modifica wikitesto]

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

  • "The Right Stuff" do Vanessa L. Williams (AWA)
  • "You Give Love A Bad Name" di Bon Jovi (UWF)
  • "Precious" di Jim Johnston (WWF)
  • "Made of Ivory" (WWF)
  • "Censorship" di Jim Johnston (usata come membro dei Right to Censor)
  • "Hot Drop" di Daniel Holter e Eliot Pulse (WWF/E)
  • "I'm Feelin' Good" di David Hilker e John Costello (WWE)

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Ivory durante la sua introduzione nella WSU Hall of Fame nel marzo del 2011
  • Carolina Championship Wrestling
    • CCW Women's Tag Team Championship (1) – con Bambi
  • Gorgoeus Ladies of Wrestling
    • GLOW Championship (1)
  • Ladies Sports Club
    • LSC Championship (1)
  • Powerful Women of Wrestling
    • POWW Championship (2)
  • Pro Wrestling This Week
    • Wrestler of the Week (13–19 marzo 1998)
  • Women Superstars Uncensored
    • WSU Hall of Fame (Classe del 2011)

Nei videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]