MSG Incident

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nel mondo del wrestling con l'espressione MSG Incident (abbreviazione di "Madison Square Garden Incident", letteralmente come "l'incidente del Madison Square Garden") si indica quanto avvenuto al Madison Square Garden di New York nel corso di in un house show dell'allora World Wrestling Federation (WWF) tenutosi il 19 maggio 1996. L'incidente è anche stato definito col termine di "curtain fall", ovvero "calo del sipario".

Tempo prima Shawn Michaels, Diesel, Triple H, Sean Waltman e Razor Ramon avevano formato un gruppo, in seguito indicato dagli addetti ai lavori con il termine "Kliq", che col tempo acquisì un enorme potere decisionale nel backstage. Nel corso del 1996, tuttavia, Nash e Hall decisero di lasciare la WWF per accasarsi alla diretta concorrente World Championship Wrestling (WCW). L'incidente si verificò nel corso di quello che sarebbe stato l'ultimo impegno contrattuale di Nash e Hall con la WWF: nel corso dello show Triple H (heel) sconfisse Razor Ramon (face), mentre Michaels (face) batté Diesel (heel). Al termine della serata il gruppo (ad eccezione di Waltman, a casa per un infortunio) ruppe la kayfabe, abbracciandosi al centro del ring sotto lo sguardo attonito del pubblico, visto che secondo la storyline i quattro erano avversari.

Conseguenze[modifica | modifica wikitesto]

A pagare le conseguenze dell'accaduto fu il solo Triple H, in quanto Nash e Hall erano in partenza per la WCW, mentre Michaels era deteneva il WWF Championship; Triple H subì un pesante bury che annullò del tutto il push di cui stava godendo, favorendo indirettamente Stone Cold Steve Austin, su cui venne dirottato il push, a cui venne fatto vincere il torneo King of the Ring esattamente un mese dopo, lanciandone la carriera e iniziando la cosiddetta "Era Attitude".

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling