Attitude Era

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Attitude Era indica un periodo storico della WWF in cui essa batté Nitro in termini d'ascolto. Queto periodo fu introdotto nel novembre del 1997 e finì nel maggio del 2002.

Panoramica[modifica | modifica wikitesto]

Il termine "WWF Attitude" venne introdotto a Survivor Series il 9 Novembre 1997. La WWE dichiarò che questo evento segnò l'inizio della Attitude Era, ma anche King of the Ring il 23 Giugno 1996, e WrestleMania XIV il 29 Marzo 1998. La società cessò di promuovere il termine "Attitude" il 6 maggio 2002. Quel giorno infatti la World Wildlife Fund vinse la battaglia legale per avere il logo "WWF", e quindi la WWF dovette cambiare nome in World Wrestling Entertainment, Inc e sostitui "Attitude" con "Get the F out", un'azienda di marketing. La Attitude Era portò la WWE a battere la WCW in termini d'ascolto.

Inizio[modifica | modifica wikitesto]

Durante la Monday Night War, una battaglia di ascolti tra lo show della WWF, Monday Night Raw, e lo show della WCW, Monday Nitro, la WWF volle trasformare il suo prodotto per famiglie in un prodotto per adulti. Questa era è stata guidata da Vince McMahon e dal capo reparto scrittore Vince Russo. Lo stile di Russo è spesso definito come una Crash TV, ovvero match corti e vignette nel backstage.

La faida tra Bret Hart e Shawn Michaels[modifica | modifica wikitesto]

Un feud importante nel periodo 1996-1997 vedeva contrapposti Bret Hart e Shawn Michaels, che avevano delle divergenze anche fuori dal ring. Nel 1997 Michaels fu sorpreso mentre faceva gesti sessuali durante un colloquio. Mr.McMahon lo multò di $10,000 per l'incidente, e Shawn si difese dicendo che la WWF doveva puntare di più sull'umorismo degli adulti. Hart invece voleva un prodotto orientato maggiormente alle famiglie, e questo portò alle discussioni fra i due wrestler. Poi Shawn Michaels fece squadra con Triple H, Chyna e Rick Rude per formare la D-Generation X (ufficialmente nominato il 13 ottobre 1997), il lancio di due importanti marchi dell'Attitude Era, ovvero il crotch chops, e lo slogan, "Susk It!". La loro rivalità culminò allo Screwjob di Montreal un altro punto di riferimento dell'Attitude Era e che portò alla creazione di una nuova Storyline, ovvero quella in cui Mr.McMahon rende la vita un inferno ai wrestler disobbedienti.

La faida tra Shawn Michaels e The Undertaker[modifica | modifica wikitesto]

Anche se la rivalità tra Shawn Michaels e Undertaker fu corta, fu importante per una nuova faida.Un match importante dell' Attitude Era fu il match per il WWE Championship tra Hart e l'allora campione The Undertaker con Michaels come arbitro speciale a SummerSlam 1997. Un contratto costringeva Hart a non combattere più negli Stati Uniti in caso di sconfitta. Durante il match Hart messe KO Michael e si portò in vantaggio attaccando Undertaker con una sedia d'acciaio. Mentre Hart tentò di schienare il Deadman , Michaels smise di contare quando vide la sedia. Hart e Michaels ebbero poi una discussione nel ring; durante il quale, Hart urlò a Michaels,"Fottiti!" e sputò in faccia al secondo. Allora Shawn Michaels furioso, cercò di colpire Bret Hart con la sedia, ma Hart la scansò, e Michaels colpì accidentalmente The Undertaker . Michaels contò lo schienamento, e Hart vinse il titolo. Preouccupato della reazione di Undertaker formò con Triple H, Chyna la D-Generation X e usarono Ravishing Rick Rude come "polizza di assicurazione". Mentre Undertaker disse che Michaels avrebbe "pagare per i suoi crimini", egli ripeté le sue azioni a SummerSlam durante un tag team match tra la DX e The Undertaker e Mankind, venendo squalificati dopo che Michaels colpì Taker con una sedia. Questo portò al primo Hell in a cell match a Badd Blood: In Your House. Il Deadman era vicino alla vittoria quando venne il giovane fratellastro di Undertaker, ovvero Kane che entrò nella cella distruggendo la porta d'ingresso ed eseguendo una Tombstone Piledraver su Undertaker permettendo a Shawn Michaels di portare a casa la vittoria. Dopo questo fatto iniziò la "saga" dei The Brothers of Destruction. Shawn Michaels e The Undertaker si incontrarono di nuovo in un casket match alla Royal Rumble 1998. Durante i primi minuti della partita, The Undertaker lanciò Michaels oltre la terza corda e sul bordo della bara, danneggiando Michaels indietro e infortunandolo per i prossimi quattro anni. Kane interferì nel match. Inizialmente si pensava che fosse lì per aiutare il fratello, e invece attaccò Taker con una chokeslam nella bara e poi la chiuse, poi insieme a Paul Bearer diede fuoco ad essa.

"Ston Cold" Steve Austin[modifica | modifica wikitesto]

Nascita di Austin 3:16[modifica | modifica wikitesto]

Stone Cold Steve Austin è stato uno dei personaggi principali della Attitude Era.[1]

Steve Austin che in passato lottò nella ECW e nella WCW apparì la prima volta nella WWF sotto il nome di Ringmaster e il suo menager era Ted DiBiase. Per un mese Austin tenne il Million Dollar Championship mentre DiBiase fu il suo portavoce. Fu durante questo periodo che Austin si rase i capelli e si fece il pizzetto per sviluppare il suo aspetto ormai iconico. Quando DiBiase lasciò la WWF a seguito di una clausola che prevedette un "Caribbean Strap Match" tra Austin e Savio Vega, Austin rivelò che perse volutamente il match per liberarsi delle distrazioni causate da DiBiase. A King of the Ring 1996 Steve Austin cominciò a usare il marchio Austin 3:16, il logo più importante durante l'Attitude Era. In seguito vinse il torneo battendo per ultimo Jake "The Snake"Roberts. Austin derise Jake recitando una parte John 3:16 : You sit there and you thump your Bible, and you say your prayers, and it didn't get you anywhere! Talk about your Psalms, talk about John 3:16... Austin 3:16 says I just whipped your ass!" La popolarità di Austin iniziò a crescere come un anti-eroe, alla fine iniziò lunga faida con Bret Hart alla fine del 1996 fino alla metà del 1997, culminando in un Submision Match a Wrestlemania 13 con Austin che diventa face e Hart che torna hell. Alla fine vinse Hart. La popolarità di Austin cominciò a fiorire in modo significativo e alla fine del 1997 Austin aveva la folla estremamente dalla sua parte. Nel 1997 Owen Hart gli diede un ordine restrittivo su Austin per impedirgli di avvicinarsi a lui. Austin attaccò ancora Owen Hart sul ring costringendo Vince McMahon a entrare nel ring per cercare di calmarlo e di farlo ragionare; Austin colpì Vince con la Ston Cold Stunner, questo portò all'arresto di Steve.Questo gettò le basi della faida tra Austin e McMahon, la trama centrale dell' Attitude Era.

Stone Cold vs. Mr. McMahon[modifica | modifica wikitesto]

Nella puntata di Raw dopo la vittoria del WWF Championship da parte di Steve Austin , Vince McMahon gli consegnò la WWF Championship e lo informò che non approvava la sua natura ribelle e che se non era conforme alla società e diventare l’immagine di ciò che un WWF Champion dovrebbe essere, Austin si troverebbe ad affrontare gravi conseguenze, ed Austin gli rispose con una Ston Cold Stunner. Ciò portò a un segmento di una settimana più tardi, dove Austin aveva promesso qualche giorno prima in un incontro per accettare i termini di McMahon, apparendo in giacca e cravatta, con un McMahon raggiante di scattare una foto con Austin, il suo nuovo campione aziendale. L’intera cosa era uno stratagemma di Austin, che disse che quella sarebbe stata l’ultima volta che Vince l’avrebbe visto con quei vestiti, e poi se li strappò. In seguito picchiò Mr.McMahon e poi scattò una foto con lui.La settimana successiva, il 13 aprile 1998, Austin e McMahon stavano per fare un match vero e proprio, ma la partita è stata dichiarata in no contest quando Foley (come Dude Love) interruppeil match. In quella notte Raw sconfisse Nitro per la prima volta dal 10 giugno 1996. La loro rivalità continuò per tutta la Attitude Era, portando l’aumento dei ricavi e l'attenzione alla società. Steve Austin diventò una famosa star della società e ricevette delle risposte positive dalla folla. La rivalità cominciò a diventare più intensa col passare del tempo, con McMahon cercava di sabotare Austin ogni volta che poteva per impedirgli di essere il WWF Championship. Austin si vendicò spesso con McMahon, creando molti dei momenti più famosi dell'epoca, come l'attacco a McMahon con un vaso da notte mentre era in ospedale, la guida di un camion di cemento nell'arena per riempire la Corvette di McMahon con del cemento,alla guida di una Zamboni sul ring prima di attaccare McMahon che successivamente arrestò Austins ancora una volta, o alla guida di un camion di birra sul ring per bagnare Vince, Shane Mc.Mahon e The Rock con la birra. Austin lottò contro McMahon nel 1999 a San Valentino Day Massacre in una gabbia d'acciaio, vincendo il match, dovuto al debutto di Big Show che accidentalmente lo scaraventò attraverso la parete della gabbia, guadagnando così una title shot a Wrestlemania 15. Attraverso la rivalità Mr.McMahon formò due stable hell: The Corporation e The Corporate Ministry, utilizzando diversi wrestler per sconfiggere Austin tra cui The Rock, The Undertaker, Kane e Big Show.

The Rock[modifica | modifica wikitesto]

Nation of Domination[modifica | modifica wikitesto]

Dwayne Johnson, un wrestler di terza generazione, fece il suo debutto a Survivor Series 1996 come "Rocky Maivia". Pur essendo un babyface con un impressionante striscia vincente e un regno da WWF Intercontinental Championship, veniva fischiato e accompagnato da cori come "Rocky fa schifo!". Frustrato dai cori negativi dei fans, Maivia si unì alla Nation of Domination nel 1997 e si ribattezzò The Rock, poi vinse il titolo intercontinentale per 2 volte. Poi egli divenne il nuovo leader del gruppo. Fu durante il suo tempo come leader della stable che diventò più popolare con i tifosi per i suoi promo accattivanti. Dopo la distruzione della Nation of Domination , The Rock indicò se stesso come il "Campione del Popolo". Dal momento momento in cui qualcuno aveva un problema con la gente, avrebbe avuto un problema anche con The Rock.Dopo aver combattuto contro gli scagnozzi di McMahon per la possibilità di andare a Survivor Series, The Rock si iscrisse a un torneo andò in finale contro il rappresentante di McMahon, Mankind. Durante il torneo, si verificò un fatto scioccante :The Rock non abbandonò mai la Corporation. Dopo di che si nominò "The Corporate Champion".

The Corporation: faida con Mankind[modifica | modifica wikitesto]

Come membro della Corporation, The Rock cambiò ancora comportamento: infatti cominciò a chiamare il pubblico "trailer park trash". Poi cominciò un lungo feud con Mankind, dove fecero un match vinto da The Rock a causa di un cavillo, mantenendo il titolo. In seguito The Rock perse la cintura in una puntata di Raw is War contro Mankind, ma il regno durò poco, infatti a Royal Rumble 1999 The Rock si riprese la cintura in un I Quit match. Però Mankind non aveva realmente ceduto, e allora rubò molti soldi di The Rock e lo costrinse a fare una scelta : darli la rivincita e riprendersi i soldi o evitare l’affronto e perdere i soldi. Il match si svolse nell’intervallo del Super Bowl. Alla fine Mankind portò a casa la vittoria e il titolo, inchiodando The Rock sotto un carrello elevatore. The Corporate Champion ebbe la rivincita a St. Valentine's Day Massacre in un Last Man Standing Match che avrebbe permesse a The Rock, in caso di vittoria, a un match titolato a WrestleMania XV. Il match finì con un pareggio quando entrambi i wrestler rimanerono a terra per più di 10 secondi. Mankind diede un’altra possibilità a The Rock per avere una title shot a Wrestlemania. Il match concordato fu un Ladder match, vinto da The Rock grazie all’intervento di The Big Show che eseguì una chokeslam su Mankind dalla scala. A WrestleMania XV vinse il match e la cintura.

The People's Champion[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stato licenziato dalla Corporation, The Rock, diventato ancora il The People's Champion ,continuò una serie di piccoli feudi durante l'ultima parte del 1999. E 'stato durante questo periodo che la popolarità di The Rock ha cominciò a fiorire ancora una volta, e si unì al suo ex rivale Mankind per creare un tag team, ovvero la Rock 'n' Sock Connection. La squadra continuò a vincere il WWF Tag Team Championship , diventando uno dei tag team di maggior successo della Attitude Era. Poi la rock 'n' Sock Connectionsi sciolse, e The Rock tornò in scena negli eventi principali della WWF, combattendo contro wrestler del calibro di Triple H e la fazione McMahon-Helmsley. Nell'ultimo match dell' Attitude Era, The Rock affrontò "Stone Cold" Steve Austin in quello che molti considerano essere la fine della Attitude Era a WrestleMania X-Seven.

The Brothers of Destruction[modifica | modifica wikitesto]

Una delle storyline più usate nell’Attitude Era fu quella dei Brothers of Destruction. La storyline iniziò a Summerslam 1996 , quando The Undertaker fu coinvolto in una faida con il suo ex managerPaul Bearer. Durante il corso della loro rivalità, Paul minacciò il deadman di rivelare il suo 'segreto', definendolo un "assassino" e accusandolo di aver ucciso i suoi genitori e il fratello. Nelle settimane successive a Raw, Bearer rivelò che suo fratello Kane era in realtà ancora vivo. Kane debuttò a [Badd Blood: In Your House]] indossando una maschera e interferì nel Hell in a Cell match tra Undertaker e Shawn Michaels. In un primo momento, Taker rifiutò di combattere contro il fratello. A seguito di una serie di provocazioni da Paul Bearer e Kane, che gli costò il titolo WWF alla Royal Rumble, accettòdi affrontare Kane a WrestleMania 14. Undertaker vinse il match a WrestleMania e il primo Inferno Match adUnforgiven. In seguito alla conclusione di questa storyline, la rivalità sembra cessare, con la formazione dei Brothers of Destruction.

The Ministry of Darkness[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine del 1998 Undertaker turnò heel, avvicinandosi a Paul Bearer e tradì Kane. The Undertaker cominciò ad impersonare un personaggio più satanico, sostenendo che una "peste del male" avrebbe colpito la WWF. Nel corso delle settimane successive, riaccese il suo feud con “Stone Cold “Steve Austin, il quale lo incolpò per esserli costato il titolo WWF. A Rock Bottom: In Your House, Austin sconfisse Undertaker in un Buried Alive match. Taker dopo essere tornato,intodusse nella sua Ministry of Darkness; The Acolytes, Mideon, Viscera e il Brood(Edge, Christian e [[Gangrel]), poi disse che egli stave lavoranda per un “potere superiore”. Cominciò una faida con Mr. McMahon e con sua figlia Stephanie, con il Ministry of Darkness che brucia il simbolo del deadman nel giardino McMahon. Poi Taker rapì Stephanie McMahon a Backlash: In Your House, e tentò di sposarla a Raw, ma intervenì Steve Austin per salvarla. Le settimane successive a Raw, Shane McMahon prese il controllo del Corporate Ministry con Undertaker,.Poi The Undertaker e Shane McMahon affermarono di lavorare per un "potere superiore", che fu poi rivelato essere Vince McMahon. Lui e Shane aveva usato la loro famiglia per ingannare tutti e ottenere la loro vendetta su Steve Austin.

D-Generation X[modifica | modifica wikitesto]

Triple H prese il controllo della D-Generation X dopo che Shawn Michaels lasciato la federazione a causa di un infortunio alla schiena, e recluto i New Age Outlaws ("Road Dogg"Jesse James e "Bad Ass" Billy Gunn) e X-Pac nel suo nuovo "DX Army". La nuova formazione dell’ esercito DX partecipò a numerosi segmenti provocando il caos e lasciando macerie ovunque andassero. Con la guerra in corso tra la WWF e WCW, l'esercito decise di avviare una "invasione" immediata a Nitro. L'esercito DX con una jeep dell’esercito andò a Norfolk, sfidando il produttore esecutivo della WCW Eric Bischoff di uscire o di farli entrare. Poco dopo, l'esercito DX si presentò al CNN Center (così come a diversi uffici della WCW ) per chiamare il proprietario della WCW Ted Turner. Come Austin e The Rock, la D-Generation X furono molto apprezzati dai fan, con le loro buffonate maliziose e l'atteggiamento provocatorio. Triple H in seguito sposò la figlia di McMahon, Stephanie McMahon e prese il controllo della WWF nel 2000. (Anche se inizialmente era solo una kayfabe, Triple H più tardi sposò Stephanie nella vita reale nel 2003 ed è attualmente il vice presidente esecutivo di talenti e eventi live in front office della WWF, e diventerà il successore di Vince McMahon). Triple H è stato uno dei personaggi fondamentali dell’Era Attitude.

Mick Foley[modifica | modifica wikitesto]

Mick Foley diventò una stella di quell'epoca, impersonando tre diversi personaggi: Mankind, Dude Love e Cactus Jack. Mankind è stato il suo personaggio principale nella WWF, Cactus Jack è stato precedentemente usato nei suoi giorni nella WCW , in Giappone e nei circuiti indipendenti, Dude Love è stato ispirato da un personaggio . Le scene della cadute dalla gabbia in un Hell in a Cell match a King of the Ring 1998 contro The Undertaker fu una delle cose più importanti di quel periodo. Ebbe un feud con The Rock e con Triple H; queste faide hanno contribuito a stabilire The Rock e Triple H come top star.

Forse la più grande realizzazione di Foley durante l'era Attitude fu il 4 gennaio 1999 a Raw is War, dove vinse il suo primo titolo WWF da The Rock con l'aiuto di “Stone Cold “Steve Austin. Questo match è anche conosciuto come il punto di svolta nelle guerre del lunedì sera,portando la WWF in vantaggio fino alla fine della guerra e che portò alla caduta della WCW. Quella notte, la WCW tentò di sabotare gli share di Raw , annunciando il risultato del match di Raw su Nitro, ma il loro piano fallì quando la Nielsen Media Research indicò che oltre 600.000 famiglie cambiarono canale per guardare il match.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Martin, Fin. "The 10 best U.S.-style all-rounders". Power Slam. Issue 226/July 2013. p.31. " 'Stone Cold' came back from a devastating neck injury caused by a botched Owen Hart tombstone at SummerSlam 1997 to become wrestling's biggest star from 1998-2003. The poster boy for WWF's Attitude Era, 'The Rattlesnake' was a bundle of charisma and energy, whose brawling-based matches exuded intensity and excitement."
wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling