WrestleMania X

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
WrestleMania X
Tagline Ten Years in the Making
Prodotto da World Wrestling Federation
Data 20 marzo 1994
Sede Madison Square Garden
Città New York, Stati Uniti
Spettatori 18.065[1][2]
Cronologia pay-per-view
Royal Rumble (1994) WrestleMania X King of the Ring (1994)
Progetto Wrestling

WrestleMania X è stata la decima edizione di WrestleMania, evento in pay-per-view di wrestling promosso dalla World Wrestling Federation (WWF). L'evento si è tenuto al Madison Square Garden a New York, New York il 20 marzo 1994.[1] La tagline dell'evento è stata Ten Years in the Making.

Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

La rivalità riguardante il WWF Championship iniziò alla Royal Rumble del 1994, quando gli ultimi due wrestler rimasti sul ring nel finale della rissa reale a 30 uomini, Lex Luger e Bret Hart, si eliminarono a vicenda simultaneamente.[3][4] Dopo uno discussione tra due arbitri, Jack Tuney, l'allora presidente della WWF, dichiarò i due contendenti entrambi vincitori a pari merito e annunciò che avrebbero quindi avuto tutti e due la possibilità di disputare un match per il titolo dei pesi massimi a Wrestlemania X.[5][6][5]

Tunney decise anche che si sarebbe deciso con un lancio di monetina chi dei due avrebbe avrebbe affrontato per primo il campione Yokozuna: se avesse vinto Bret Hart, avrebbe potuto disputare per primo il match titolato e Luger avrebbe dovuto affrontare Crush nel match di apertura di Wrestlemania; se invece avesse vinto Lex Luger avrebbe affrontato lui per primo il campione e, invece, Hart avrebbe dovuto affrontare, sempre nel match d'apertura, suo fratello Owen Hart; nell'episodio di Raw del 31 gennaio, vinse proprio quest'ultimo il lancio di moneta e quindi la possibilità di affrontare Yokozuna per primo.[7][5]

Perciò Bret avrebbe dovuto affrontare il fratello Owen al Grandaddy of Them All; la loro faida era cominciata a Survivor Series 1993, quando combatterono insieme in un match a squadre a eliminazione. In quel occasione Owen durante l'incontro si scontrò col fratello che stava sull'apron ring e ciò causò l'eliminazione proprio di Owen dal match. Nelle settimane successive Owen chiese un match con Bret, il quale rifiutò sempre. Alla fine i due si riunirono alla Royal Rumble 1994 per affrontare The Quebecers, ma durante il match Bret subì un infortunio alla gamba, costringendo l'arbitro ad assegnare la vittoria agli avversari; Owen si infuriò col compagno, accusandolo di non avergli dato il cambio, e lo attaccò alla gamba infortunata, lasciandolo dolorante sul ring,ricominciando la loro rivalità.

Invece Luger, il 4 luglio 1993, aveva cominciato un feud con Yokozuna, quando accettò e vinse la body slam challenge lanciata da Mr. Fuji, dopo che ebbero fallito molti altri atleti. Così inizio un grande push per Luger, il quale arrivò a sfidare proprio Yokozuna per il titolo dei pesi massimi a SummerSlam 1993, vinse il match, ma per countout e ciò non gli valse quindi la cintura. Successivamente, a Royal Rumble 1994, Mr. Fuji incaricò Great Kabuki e Genichiro Tenryu di eliminare Luger dal match a 30 uomini, ma i due fallirono e Luger si guadagnò appunto la sua title shot insieme a Bret Hart.

La faida tra "Macho Man" Randy Savage e Crush ebbe origine il 12 luglio del 1993 in un episodio di Monday Night Raw, in cui Crush sfidò Yokozuna per il titolo dei pesi massimi WWF, ma fu sconfitto e dopo la fine del match il samoano continuò ad infierire sullo sfidante con tre banzai drop, finché non sono intervenuto alcuni wrestler, tra cui Savage anche se in ritardo, a fermarlo. Successivamente Crush non apparve negli show televisivi per alcuni mesi, fino alla puntata di Raw del 18 ottobre, quando arrivò accompagnato da Yokozuna e Mr. Fuji; il quale accusò Randy Savage di non essere arrivato tempestivamente in soccorso dell'amico. Così Crush decise di allearsi con Yokozuna e Mr. Fuji e insieme attaccarono Savage. Nella puntata dell'8 novembre Randy abbandonò la posizione di commentatore e attaccò Crush e Jack Tunney decise di sospenderlo dal suo ruolo di commentatore. Nel periodo seguente Crush e Savage ebbero alcuni match fino ad arrivare proprio a Wrestlemania a disputare un falls count anywhere match.

La rivalità tra Shawn Michaels e Razor Ramon, cominciò quando Jack Tunney decise di togliere il titolo intercontinentale a Michaels, perché non lo difendeva abbastanza spesso. Ramon successivamente vinse il titolo in una battle royal, sconfiggendo per ultimo Rick Martel; dal suo canto Michaels si rifiutò di riconoscere il cambio di titolo e quindi continuò a proclamarsi il vero campione intercontinentale. Quindi per vendicarsi di Razor Ramon e ottenere una chance titolata per Wrestlemania, Michaels lo attaccò e aiutò Irwin R. Schyster a rubare a Ramon la sua catena d'oro.

Match[modifica | modifica wikitesto]

Fu la prima WrestleMania senza la partecipazione di Hulk Hogan, in quel momento inattivo prima di arrivare alla WCW pochi mesi dopo. Durante questa edizione Razor Ramon affrontò Shawn Michaels nel primo Ladder Match della storia della WWE trasmesso in televisione, un match valido per il titolo intercontinentale, spettacolare ed emozionante che restò impresso nella mente dei tifosi come uno dei migliori match di sempre. Il "Bad Guy" ebbe la meglio. Nei due match per il titolo dei pesi massimi Yokozuna affronta prima Lex Luger, sconfiggendolo, e poi Bret "The Hitman" Hart il quale riuscì a battere il mastodontico sumotori portando a casa il titolo. Ma prima che Bret conquistasse l'ambito premio per la seconda volta, il canadese dovette affrontare il fratello Owen nel primo incontro dell'evento, venendo sconfitto.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Match Stipulazioni Durata
00 Dark The Heavenly Bodies (Jimmy Del Ray e Tom Prichard) (con Jim Cornette) hanno sconfitto The Bushwhackers (Luke e Butch Miller)[1] Tag team match N/A
1 Owen Hart ha sconfitto Bret Hart[1] Single match 20:21
2 Bam Bam Bigelow e Luna Vachon hanno sconfitto Doink the Clown e Dink[1] Mixed tag team match 06:09
3 Randy Savage ha sconfitto Crush (con Mr. Fuji)[1] Falls Count Anywhere match 09:49
4 Alundra Blayze (c) ha sconfitto Leilani Kai[1] Single match per il WWF Women's Championship 03:20
5 Men on a Mission (Mabel e Mo) (con Oscar) hanno sconfitto The Quebecers (c) (Jacques e Pierre) (con Johnny Polo) per count-out[1] Tag team match per i WWF Tag Team Championship 07:41
6 Yokozuna (c) (con Mr. Fuji e Jim Cornette) ha sconfitto Lex Luger per squalifica[1] Single match per il WWF Championship con Mr. Perfect come arbitro speciale 14:40
7 Earthquake ha sconfitto Adam Bomb (con Harvey Wippleman)[1] Single match 00:32
8 Razor Ramon (c) ha sconfitto Shawn Michaels (con Diesel)[1][8] Ladder match per il WWF Intercontinental Championship 18:47
9 Bret Hart ha sconfitto Yokozuna (c) (con Mr. Fuji e Jim Cornette)[1] Single match per il WWF Championship con Roddy Piper come arbitro speciale 10:38

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l WrestleMania X, in Pro Wrestling History. URL consultato il 20 gennaio 2008.
  2. ^ WrestleMania PPV Cards, in Wrestling Information Archive. URL consultato il 20 gennaio 2008.
  3. ^ (EN) Royal Rumble History: 1994 Rumble Match, su wwe.com, WWE. URL consultato il 9 ottobre 2017.
  4. ^ World Wrestling Federation Results 1994, su www.softwolves.pp.se. URL consultato il 9 ottobre 2017.
  5. ^ a b c (EN) Most Rugged Roads to WrestleMania, su wwe.com, WWE. URL consultato il 9 ottobre 2017.
  6. ^ (EN) Eric Cohen, The Fate of the Royal Rumble Winner, su prowrestling.about.comPro Wrestling About. URL consultato il 9 ottobre 2017.
  7. ^ (EN) Monday Night Raw: January 31, 1994, su otherarena.com, The Other Arena, 31 gennaio 1994. URL consultato il 9 ottobre 2017.
  8. ^ WrestleMania 10, in Online World of Wrestling. URL consultato il 20 gennaio 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling