WrestleMania 31

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
WrestleMania 31
WrestleMania 31 stage.jpg
Lo stage del Levi's Stadium.
Colonna sonora Rise di David Guetta ft. Skylar Grey
Money and the Power di Kid Ink
Prodotto da WWE
Sponsor Mountain Dew
Data 29 marzo 2015
Sede Levi's Stadium
Città Santa Clara, Stati Uniti
Spettatori 76.976
Cronologia pay-per-view
Fastlane (2015) WrestleMania 31 Extreme Rules (2015)
Progetto Wrestling

WrestleMania 31 è stata la trentunesima edizione dell'omonimo evento in pay-per-view prodotto annualmente dalla WWE. L'evento si è svolto il 29 marzo 2015 presso il Levi's Stadium di Santa Clara (California).[1]

Quest'edizione di WrestleMania è stata la prima a presentare il nuovo logo della WWE.

Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

L'RKO al volo con cui Randy Orton ha sconfitto Seth Rollins.

Alla Royal Rumble, Brock Lesnar ha difeso con successo il WWE World Heavyweight Championship contro John Cena e Seth Rollins, mentre il Royal Rumble match è stato vinto da Roman Reigns: i due quindi si sarebbero dovuti sfidare al main event di WrestleMania per il titolo.[2][3][4] Tuttavia, nella puntata di Raw del 2 febbraio, è stato deciso dall'Authority che Reigns avrebbe dovuto mettere il suo status di primo sfidante in palio a Fastlane, con Reigns che ha accettato; più tardi quella sera Daniel Bryan ha sconfitto Rollins, ottenendo il diritto di affrontare Reigns al pay-per-view.[5] A Fastlane, Reigns ha vinto il match, ottenendo definitivamente l'opportunità di sfidare Lesnar.[6]

Il 23 novembre alle Survivor Series, Sting ha fatto la sua prima apparizione nella WWE interferendo nel main event, attaccando Triple H e aiutando Dolph Ziggler a schienare Rollins, dando la vittoria al Team Cena e causando l'estromissione al potere dell'Authority, che era stata messa come seconda stipulazione del match.[7] Il 19 gennaio, Sting ha fatto il suo debutto a Raw apparendo durante il main event, un 3-on-1 handicap match tra John Cena e il team formato da Big Show, Kane e Seth Rollins: le luci nell'arena si sono oscurate mentre Sting ha raggiunto lo stage indicando l'Authority (che è intanto ritornata al potere) che era a bordo ring; la distrazione ha permesso a John Cena di schienare Rollins per la vittoria, facendo riottenere il lavoro ai licenziati (kayfabe), Ziggler, Erick Rowan e Ryback.[8] Il 26 gennaio, sul sito ufficiale della WWE è stato annunciato che Triple H avrebbe avuto un confronto verbale con Sting in un faccia a faccia a Fastlane. Il 9 febbraio a Raw, Triple H ha invitato Sting sul ring per accettare la sua sfida; le luci si sono spente e un gruppo di seguaci di Sting è apparso intorno e dentro all'arena illuminati dalle luci, mentre un video messaggio appariva sul titantron affermando che Sting accettava la sfida di Triple H.[9] A Fastlane, i due hanno un faccia a faccia fino a quando Triple H ha attaccato Sting, il quale ha però preso il sopravvento tenendo Triple H sotto tiro con la sua mazza da baseball, per poi indicare il logo di WrestleMania con Triple H che ha accettato la sfida. Più tardi quella sera è stato annunciato che Triple H avrebbe affrontato Sting a WrestleMania 31.[6]

Sin dal febbraio 2015, Bray Wyatt ha cominciato a realizzare alcuni promo criptici, apparentemente indirizzati a The Undertaker, fino a Fastlane, dove lo ha ufficialmente sfidato. Nella puntata di Raw del 9 marzo, Undertaker ha accettato la sfida di Wyatt per un match a WrestleMania 31 dando fuoco alla sedia a dondolo di Wyatt, senza però fare alcuna apparizione.[10]

Nella puntata di Raw del 23 febbraio è stata annunciata la seconda annuale battle royal dedicata alla memoria di André the Giant che si sarebbe svolta a WrestleMania. The Miz, Curtis Axel e Ryback sono stati i primi ad annunciare la loro partecipazione al match.[11]

Dopo che Rusev ha sconfitto John Cena a Fastlane, Cena ha tentato di avere una rivincita per WrestleMania 31, ma sia Stephanie McMahon che lo stesso Rusev hanno rifiutato. Nella puntata di Raw del 9 marzo, Cena ha attaccato Rusev dopo che quest'ultimo aveva vinto un match, rifiutandosi di lasciare presa della sua mossa di sottomissione, la STF, anche se Rusev aveva ceduto; Cena ha continuato a mantenere la presa fino a quando Lana gli ha concesso una rivincita titolata a WrestleMania contro Rusev.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Incontri Stipulazioni Durata
K.O. Cesaro e Tyson Kidd (c) (con Natalya) hanno sconfitto Los Matadores (Diego e Fernando) (con El Torito), The New Day (Big E e Kofi Kingston) (con Xavier Woods) e The Usos (Jey Uso e Jimmy Uso) (con Naomi) 4-Way Tag Team match per il WWE Tag Team Championship[12] 09:58
K.O. Big Show ha vinto eliminando per ultimo Damien Mizdow 30-Men Battle Royal per l'André the Giant Memorial Trophy[13] 18:05
1 Daniel Bryan ha sconfitto Bad News Barrett (c), Dean Ambrose, Dolph Ziggler, Luke Harper, R-Truth e Stardust Ladder match per il WWE Intercontinental Championship[14] 13:47
2 Randy Orton ha sconfitto Seth Rollins (con Jamie Noble e Joey Mercury) Single match[15] 13:15
3 Triple H ha sconfitto Sting No Holds Barred match[16] 18:36
4 AJ Lee e Paige hanno sconfitto The Bella Twins (Brie Bella e Nikki Bella) Tag Team match[17] 06:42
5 John Cena ha sconfitto Rusev (c) (con Lana) Single match per il WWE United States Championship[18] 14:31
6 The Undertaker ha sconfitto Bray Wyatt Single match[19] 15:12
7 Seth Rollins ha sconfitto Brock Lesnar (c) (con Paul Heyman) e Roman Reigns Triple Threat match per il WWE World Heavyweight Championship[20]
Seth Rollins ha incassato il Money in the Bank
16:43

Partecipanti all'André the Giant Memorial Battle Royal[modifica | modifica wikitesto]

     – Wrestler di NXT
N° eliminazione Wrestler Eliminato da
Curtis Axel Tutti i partecipanti
Adam Rose Fandango
Fandango Adam Rose
Alex Riley Damien Mizdow e The Miz
Zack Ryder Bo Dallas
Bo Dallas Hideo Itami
Hideo Itami Big Show

Diego

Fernando

Kane
10° Sin Cara Cesaro
11° Tyson Kidd Mark Henry
12° Mark Henry Konnor e Viktor
13°

14°

Konnor

Viktor

Ryback
15° Darren Young Ryback
16° Heath Slater Ryback
17° Titus O'Neil Ryback
18° Jack Swagger Big Show
19° Big E Big Show
20° Xavier Woods Big Show
21° Kofi Kingston Big Show
22° Erick Rowan Big Show
23° Goldust Ryback
24° Kane Cesaro
25° Jimmy Uso Big Show
26° Cesaro Big Show
27° Ryback Big Show
28° The Miz Damien Mizdow
29° Damien Mizdow Big Show
Vincitore Big Show

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Melok, Bobby, WrestleMania 31 to take place at Levi’s Stadium in Santa Clara, Calif. on March 29, 2015, WWE. URL consultato il 7 aprile 2014.
  2. ^ Caldwell, James, CALDWELL'S ROYAL RUMBLE PPV REPORT 1/25: Complete "virtual-time" coverage of Lesnar vs. Cena vs. Rollins for WWE Title, Royal Rumble, post-PPV Network show, PWTorch.com. URL consultato il 26 gennaio 2015.
  3. ^ Smith, Troy L, WWE Royal Rumble 2015: Live coverage, results, photos, reaction & more, The Plain Dealer. URL consultato il 26 gennaio 2015.
  4. ^ Schwartz, Nick, Daniel Bryan was eliminated early from the Royal Rumble and fans are furious, USA Today. URL consultato il 26 gennaio 2015.
  5. ^ Tedesco, Mike, WWE RAW Results - 2/2/15 (Daniel Bryan vs. Seth Rollins), wrestleview.com. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  6. ^ a b Caldwell, James, CALDWELL'S WWE FAST LANE PPV RESULTS 2/22: Complete "virtual-time" coverage of Bryan vs. Reigns, Cena vs. Rusev, Sting-Hunter confrontation, final PPV before WM31, Pro Wrestling Torch. URL consultato il 23 febbraio 2015.
  7. ^ Caldwell, James, CALDWELL'S WWE S. SERIES PPV RESULTS 11/23: Complete "virtual-time" coverage of Team Cena vs. Team Authority, more, Pro Wrestling Torch.
  8. ^ Tedesco, Mike, WWE RAW Results - 1/19/15 (Sting debuts on RAW), wrestleview.com. URL consultato il 10 febbraio 2015.
  9. ^ Tedesco, Mike, WWE RAW Results - 2/9/15 (5-on-2 Handicap Match), wrestleview.com. URL consultato il 10 febbraio 2015.
  10. ^ (EN) Bobby Melok, The Undertaker vs. Bray Wyatt, su WWE.com, WWE. URL consultato il 9 marzo 2015.
  11. ^ Martin, Adam, WWE RAW Results - 2/23/15 (Fallout from Fastlane PPV), wrestleview.com. URL consultato il 24 febbraio 2015.
  12. ^ Clapp, John, WWE Tag Team Champions Tyson Kidd & Cesaro def. The Usos, Los Matadores and The New Day's Big E & Kofi Kingston, su wwe.com. URL consultato il 24 marzo 2015.
  13. ^ Clapp, John, Big Show won 2nd Annual Andre the Giant Memorial Battle Royal (Kickoff Match), WWE. URL consultato il 24 febbraio 2015.
  14. ^ Clapp, John, Daniel Bryan won the Intercontinental Championship Ladder Match, WWE. URL consultato il 26 febbraio 2015.
  15. ^ Vaccaro, Robert, Randy Orton def. Seth Rollins, WWE. URL consultato il 17 marzo 2015.
  16. ^ Clapp, John, Triple H def. Sting, WWE. URL consultato il 23 febbraio 2015.
  17. ^ Clapp, John, AJ Lee & Paige def. The Bella Twins, WWE. URL consultato il 10 marzo 2015.
  18. ^ Vaccaro, Robert, John Cena def. United States Champion Rusev, WWE. URL consultato il 10 marzo 2015.
  19. ^ Melok, Bobby, The Undertaker def. Bray Wyatt, WWE. URL consultato il 10 marzo 2015.
  20. ^ Clapp, John, Seth Rollins cashed in his Money in the Bank contract and def. Brock Lesnar and Roman Reigns to become WWE World Heavyweight Champion, WWE. URL consultato il 23 febbraio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling