WWE United States Championship

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il due volte e attuale campione Kalisto

Il WWE United States Championship è uno dei titoli della WWE che, insieme al WWE Intercontinental Championship, rappresenta uno dei due titoli secondari della federazione.

Prima di diventare di proprietà della WWE venne difeso nel circuito indipendente della National Wrestling Alliance (NWA) e, in seguito, nella World Championship Wrestling (WCW).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il titolo nasce il 1º gennaio 1975 come NWA United States Heavyweight Championship nella National Wrestling Alliance (NWA), e in particolare nel territorio della Jim Crockett Promotions (JCP), dove era anche abitualmente assegnato e difeso. Il primo campione fu Harley Race, il quale lo detenne fino al 3 luglio dello stesso anno, quando lo perse in favore di Johnny Valentine. All'epoca, mentre esisteva un solo e indiscusso NWA World Heavyweight Champion, il consorzio NWA non riteneva che la stessa cosa dovesse essere anche per un eventuale titolo statunitense; questo avvenimento portò molti territori della NWA a proclamare un loro "NWA United States Heavyweight Championship" con rispettivi campioni. Questo stato di cose rimase immutato fino al gennaio del 1981, quando il territorio NWA di base a San Francisco, a quel tempo l'ultimo rimasto a proclamare un proprio campione statunitense, si sciolse, con l'unico titolo che rimase così quello del territorio del Mid-Atlantic, finché nel 1986 Jim Crockett riuscì a ottenere il controllo dell'NWA World Heavyweight Championship.

Il titolo statunitense divenne il titolo secondario della compagnia e l'unico riconosciuto nei territori NWA come tale. Tra coloro che detennero il titolo nella NWA vi furono wrestlers del calibro di Sgt. Slaughter, Ric Flair, Ricky Steamboat, Terry Funk, Jimmy Snuka, Roddy Piper, Dusty Rhodes e Lex Luger. Durante il quarto regno di campione statunitense di Lex Luger, nel novembre del 1988, il magnate Ted Turner acquisì la Jim Crockett Promotion, trasformandola nella World Championship Wrestling (WCW) e dopo poco tempo decise di separarsi dal consorzio NWA per tentare da solo la scalata al wrestling business. Come conseguenza di ciò, tutti i titoli NWA in mano a wrestler della WCW vennero dichiarati vacanti, ma la neonata federazione di Atlanta rispose proclamando come propri campioni i lottatori ex-detentori di quei titoli che la NWA aveva dichiarato vacanti: questo valse anche per il titolo statunitense, che divenne quindi esclusiva della WCW e assunse la denominazione di WCW United States Heavwyeight Championship. Luger rese in seguito vacante il titolo statunitense quando vinse il WCW World Heavyweight Championship nel gennaio del 1991. Il titolo ovviamente passò più volte di mano nel corso degli anni (lo stesso Austin lo detenne due volte), con una storia molto lunga di campioni: alcuni usarono il titolo come rampa di lancio verso più gloriosi lidi (è questo li caso di Sting e di Bill Goldberg o di Scott Steiner), mentre per altri divenne il giusto tributo a una carriera che andava spegnendosi (come Dusty Rhodes che lo detenne due volte nella fase finale della sua carriera).

Quando l'allora WWF acquistò la WCW in procinto di fallire, acquisì anche i diritti sul titolo statunitense; l'ultimo campione statunitense nella WCW fu Booker T, il quale portò il titolo nella WWE durante la storyline dell'Invasion. Essa fu unificata all'Intercontinental Championship da Edge nel 2001: Edge sconfisse Test. Il titolo fu riproposta dalla WWE a metà del 2003 col nome di WWE United States Championship nel roster di SmackDownǃ e venne messa in palio in un torneo vinto da Eddie Guerrero che sconfisse Chris Benoit in finale. Questo titolo non è stato considerato un "nuovo" titolo, ma l'erede del titolo che era nella WCW e prima ancora nella NWA; anche per questo non è considerato un titolo valevole per la Triple Crown. A fine 2004, l'allora campione John Cena personalizzò il titolo cambiandone totalmente l'aspetto; quando Cena perse il titolo contro Orlando Jordan la cintura tornò ad assumere l'aspetto originale.

Dopo una lunga rivalità tra Chris Benoit e Booker T, durante il quale i due si sfidarono in una serie di match che ha visto infine Booker prevalere. In una rivincita avvenuta a No Way Out, Benoit conquistò nuovamente il titolo ai danni di Booker T. In seguito Benoit perse nuovamente il titolo, stavolta a WrestleMania 22, contro John Bradshaw Layfield. Durante la puntata di Raw del 23 giugno 2008, Matt Hardy, detentore del titolo, passò al roster della ECW, portando con sé il titolo e rendendolo un'esclusiva del roster ECW. Il 20 luglio 2008 a The Great American Bash 2008, Shelton Benjamin ha sconfitto Matt Hardy, conquistando il titolo; ciò ha determinato il ritorno del titolo nel roster di SmackDown. Nell'aprile del 2009 il titolo passò nuovamente a Raw in seguito al draft di quell'anno. Durante il draft 2011, lo United States Championship passa a SmackDown, poiché il campione Sheamus viene spostato a SmackDown, rendendolo un'esclusiva di tale roster. Il 1º maggio a Extreme Rules, il titolo ritorna ancora una volta a Raw, poiché il precedente campione Sheamus viene sconfitto da Kofi Kingston. Dal 29 agosto 2011, quando tutta la programmazione della WWE è diventata "Supershow" e che ha caratterizzato l'intero roster, lo United States Championship è stato difeso sia a Raw sia a SmackDown.

Nel 2015 la WWE ha introdotto una versione aggiornata del loro "Grand Slam Championship", con lo United States Championship che è diventato ufficialmente riconosciuto come uno dei titoli da vincere per ottenere tale onore.

Campione attuale[modifica | modifica wikitesto]

L'attuale campione è Kalisto, che è nel suo secondo regno. Ha sconfitto il precedente campione Alberto Del Rio il 24 gennaio 2016 alla Royal Rumble, svoltasi a Orlando.

Nomi[modifica | modifica wikitesto]

Nome Anno
NWA United States Heavyweight Championship (Mid-Atlantic version) 1º gennaio 1975 – 27 gennaio 1981
NWA United States Heavyweight Championship (Undisputed) 27 gennaio 1981 – 1991
WCW United States Heavyweight Championship 1991 – 2001
WCW United States Championship 2001
WWE United States Championship 2003 – presente

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

# Campione Regno Data Giorni Note
1 Harley Race 1 1º gennaio 1975 183
2 Johnny Valentine 1 3 luglio 1975 93 Reso vacante a causa di un incidente aereo subito da Valentine.
3 Terry Funk 1 9 novembre 1975 18 Sconfiggendo Paul Jones nella finale di un torneo per riassegnare il titolo.
4 Paul Jones 1 27 novembre 1975 107
5 Blackjack Mulligan 1 13 marzo 1976 217
6 Paul Jones 2 16 ottobre 1976 43
7 Blackjack Mulligan 2 28 novembre 1976 11 Regno non riconosciuto dalla WWE.
8 Paul Jones 3 9 dicembre 1976 6 Regno non riconosciuto dalla WWE.
9 Blackjack Mulligan 3 15 dicembre 1976 204
10 Bobo Brazil 1 7 luglio 1977 22
11 Ric Flair 1 29 luglio 1977 84
12 Ricky Steamboat 1 21 ottobre 1977 72
13 Blackjack Mulligan 4 1º gennaio 1978 77
14 Mr. Wrestling 1 19 marzo 1978 21
15 Ric Flair 2 9 aprile 1978 265
16 Ricky Steamboat 2 30 dicembre 1978 92
17 Ric Flair 3 1º aprile 1979 133 Reso vacante quando Flair vinse il NWA World Tag Team Championship quattro giorni prima.
18 Jimmy Snuka 1 1º settembre 1979 231 Sconfiggendo Ricky Steamboat nella finale di un torneo per riassegnare il titolo.
19 Ric Flair 4 19 aprile 1980 98
20 Greg Valentine 1 26 luglio 1980 121 Regno non riconosciuto dalla WWE.
21 Ric Flair 5 24 novembre 1980 64 Regno non riconosciuto dalla WWE, che però riconosce Flair come un sei volte campione.
22 Roddy Piper 1 27 gennaio 1981 193 Il titolo diventa noto anche come Undisputed NWA United States Heavyweight Championship.
23 Wahoo McDaniel 1 8 agosto 1981 24 Reso vacante dopo che McDaniel fu infortunato da Abdullah The Butcher.
24 Sgt. Slaughter 1 4 ottobre 1981 229 Sconfiggendo Ricky Steamboat nella finale di un torneo per riassegnare il titolo.
25 Wahoo McDaniel 2 21 maggio 1982 17
26 Sgt. Slaughter 2 7 giugno 1982 76 Slaughter vinse il titolo dopo che McDaniel fu attaccato da Don Muraco e Roddy Piper.
27 Wahoo McDaniel 3 22 agosto 1982 74
28 Greg Valentine 2 4 novembre 1982 163
29 Roddy Piper 2 16 aprile 1983 14
30 Greg Valentine 3 30 aprile 1983 228 Vinto su decisione dell'arbitro, dopo che Piper fu ferito gravemente all'orecchio sinistro.
31 Dick Slater 1 14 dicembre 1983 129
32 Ricky Steamboat 3 21 aprile 1984 64
33 Wahoo McDaniel 4 24 giugno 1984 7 Reso vacante dopo che Tully Blanchard interferi nel incontro per il titolo di McDaniel contro Steamboat.
34 Wahoo McDaniel 5 Sconfiggendo Manny Fernandez nella finale di un torneo per riassegnare il titolo.
35 Magnum T.A. 1 23 marzo 1985 120
36 Tully Blanchard 1 21 luglio 1985 130
37 Magnum T.A. 2 Il match per il titolo era un I Quit Steel cage match. Reso vacante quando Magnum attacco il presidente NWA Bob Geigel.
38 Nikita Koloff 1 17 agosto 1986 328
39 Lex Luger 1 11 luglio 1987 138 Il match per il titolo era un Steel cage match.
40 Dusty Rhodes 1 26 novembre 1987 141 Il match per il titolo era uno steel cage match. Reso vacante quando Rhodes attaccò il presidente NWA Jim Crockett.
41 Barry Windham 1 13 maggio 1988 283 Sconfiggendo Nikita Koloff nella finale di un torneo per la riassegnazione del titolo-
42 Lex Luger 2 20 febbraio 1989 76
43 Michael Hayes 1 7 maggio 1989 15
44 Lex Luger 3 22 maggio 1989 523 Regno più lungo.
45 Stan Hansen 1 27 ottobre 1990 50
46 Lex Luger 4 16 dicembre 1990 210 Il 14 luglio 1991 Luger lasciò il titolo essendo diventato WCW World Heavyweight Champion.
47 Sting 1 25 agosto 1991 86 Sconfiggendo Steve Austin nella finale del torneo per la riattribuzione del titolo.
48 Rick Rude 1 19 novembre 1991 419 Nel gennaio 1993, Rude è costretto a rendere vacante il titolo per infortunio.
49 Dustin Rhodes 1 11 gennaio 1993 138 Nella finale del torneo per la riattribuzione del titolo Rhodes sconfisse Ricky Steamboat. Il titolo fu però tolto a Dustin Rhodes dopo uno strano match contro Rick Rude e reso vacante.
50 Dustin Rhodes 2 30 agosto 1993 119
51 Steve Austin 1 27 dicembre 1993 244 Rude sconfisse Rhodes in un Three fall match.
52 Ricky Steamboat 4 24 agosto 1994 25
53 Steve Austin 2 18 settembre 1994 <1 Steve Austin vinse il titolo per il forfait di Ricky Steamboat (infortunio alla schiena). Austin perse però il titolo la sera stessa, rendendo il suo regno il più breve di sempre.
54 Jim Duggan 1 18 settembre 1994 100
55 Big Van Vader 1 27 dicembre 1994 88 Il titolo venne tolto a Vader dal Commisioner WCW Nick Bockwinkel il 25 marzo 1995.
56 Sting 2 18 giugno 1995 148 Sting sconfigge Meng nella finale del titolo per la riassegnazione del titolo.
57 Kensuke Sasaki 1 13 novembre 1995 44
58 One Man Gang 1 27 dicembre 1995 33
59 Konnan 1 29 gennaio 1996 160
60 Ric Flair 6 7 luglio 1996 56 Il titolo venne reso vacante il 24 novembre dopo che non era stato difeso per 30 giorni a causa di un infortunio alla spalla.
61 Eddie Guerrero 1 29 dicembre 1996 77 Eddie Guerrero sconfisse Diamond Dallas Page nella finale di un torneo ad otto per la riattribuzione del titolo.
62 Dean Malenko 1 16 marzo 1997 85
63 Jeff Jarrett 1 9 giugno 1997 73
64 Steve McMichael 1 21 agosto 1997 25
65 Curt Hennig 1 15 settembre 1997 104
66 Diamond Dallas Page 1 28 dicembre 1997 112
67 Raven 1 19 aprile 1998 1
68 Goldberg 1 20 aprile 1998 77
69 Bret Hart 1 20 luglio 1998 21 Battendo Diamond Dallas Page. Il titolo era stato reso vacante per la conquista da parte di Goldberg del titolo assoluto WCW.
70 Lex Luger 5 10 agosto 1998 1
71 Bret Hart 2 11 agosto 1998 76
72 Diamond Dallas Page 2 26 ottobre 1998 35
73 Bret Hart 3 30 novembre 1998 70
74 Roddy Piper 3 8 febbraio 1999 13
75 Scott Hall 1 21 febbraio 1999 25
76 Scott Steiner 1 11 aprile 1999 85 Battendo in finale del torneo per la riassegnazione del titolo Booker T. Il titolo era stato reso vacante per un infortunio occorso a Scott Hall.
77 David Flair 1 5 luglio 1999 35 David Flair vinse il titolo dal presidente WCW, suo padre, Ric Flair, dopo che David aveva battuto per squalifica il campione WCW Kevin Nash. Il titolo era reso vacante la stessa sera dopo che erano trascorsi 30 giorni dall'ultima difesa, essendo Steiner infortunato.
78 Chris Benoit 1 9 agosto 1999 34
79 Sid Vicious 1 12 settembre 1999 42
80 Goldberg 2 24 ottobre 1999 1
81 Bret Hart 4 25 ottobre 1999 14
82 Scott Hall 2 8 novembre 1999 41 Vince battendo Goldberg, Bret Hart e Sid Vocious in un Texas Tornado Ladder Match
83 Chris Benoit 2 19 dicembre 1999 1 Battendo Jeff Jarrett in un Ladder Match dopo che Hall aveva reso vacante il titolo la sera stessa per infortunio.
84 Jeff Jarrett 2 20 dicembre 1999 27 Reso vacante a causa di un infortunio.
85 Jeff Jarrett 3 17 gennaio 2000 84 Riottenuto su decisione di Kevin Nash
86 Scott Steiner 2 16 aprile 2000 84 Sconfiggendo Sting nella finale del torneo indetto per la riassegnazione del titolo dopo che Vince Russo lo aveva reso vacante nell'edizione di WCW Monday Nitro del 10 aprile 2000.
87 Lance Storm 1 18 luglio 2000 66 Sconfiggendo Mike Awesome nella finale del torneo per la riassegnazione del titolo, dopo che la cintura era stata sottratta a Steiner nel pay-per-view Bash at the Beach dove aveva usato la mossa chiamata Steiner recliner che era stata vietata.
88 Terry Funk 1 22 settembre 2000 1 Regno riconosciuto dalla WWE, ma non dalla WCW.
89 Lance Storm 2 23 settembre 2000 36 Regno riconosciuto dalla WWE, ma non dalla WCW.
90 General Rection 1 29 ottobre 2000 15
91 Lance Storm 3 13 novembre 2000 13
92 General Rection 2 26 novembre 2000 49
93 Shane Douglas 1 14 gennaio 2001 22
94 Rick Steiner 1 5 febbraio 2001 41
95 Booker T 1 18 marzo 2001 128 Nel 2001 la WCW fu comprata dalla rivale WWF, con conseguente acquisto della cintura, con Booker T che continuò a essere campione anche nella WWF.
96 Kanyon 1 26 luglio 2001 48 Booker T ha dato il titolo a Kanyon.
97 Tajiri 1 10 settembre 2001 13 Vinto durante una puntata di Raw.
98 Rhyno 1 23 settembre 2001 29 Vinto durante il pay-per-view WWF Unforgiven.
99 Kurt Angle 1 22 ottobre 2001 21 Vinto durante una puntata di Raw.
100 Edge 1 6 Vinto durante una puntata di Raw. Il 18 novembre Edge affrontò e sconfisse l'allora WWF Intercontinental Champion Test in un match valido per il titolo mentre era ancora campione, unificando il titolo appena vinto con quella già posseduto, col ritiro di quest'ultimo.
101 Eddie Guerrero 2 27 luglio 2003 84 Vincendo la finale del torneo per la riattivazione del titolo come WWE United States Championship sconfiggendo Chris Benoit a Vengeance 2003.
102 Big Show 1 19 ottobre 2003 147 A No Mercy 2003.
103 John Cena 1 14 marzo 2004 116 A WrestleMania XX. Cena viene privato del titolo dal GM di SmackDown! Kurt Angle il 6 luglio 2004 (in onda l'8 luglio 2004).
104 Booker T 2 27 luglio 2004 68 Vincendo un 8-man elimination match per il titolo vacante. Nel match combattevano anche Renè Duprèe, Billy Gunn, Kenzo Suzuki, Luther Reigns, Charliee Haas, Rob Van Dam e John Cena. In onda il 29 luglio 2004.
105 John Cena 2 3 ottobre 2004 2 A No Mercy 2004 vincendo il Best of Five series per 3-2.
106 Carlito Caribbean Cool 1 5 ottobre 2004 42 Nel suo match di debutto a SmackDown!. In onda il 7 ottobre 2004.
107 John Cena 3 16 novembre 2004 105 A SmackDown!. In onda il 18 novembre 2004.
108 Orlando Jordan 1 1º marzo 2005 173 A SmackDown!. In onda il 3 marzo 2005.
109 Chris Benoit 3 21 agosto 2005 58 A SummerSlam 2005. Benoit stabilisce il record di vincita più veloce del titolo battendo Orlando Jordan in 25 secondi.
110 Booker T 3 18 ottobre 2005 35 A SmackDown. In onda il 21 ottobre 2005. Viene successivamente reso vacante a causa di un match contro Chris Benoit finito in double pinfall; il match è stato registrato il 22 novembre 2005, ma è andato in onda il 25 novembre 2005.
111 Booker T 4 10 gennaio 2006 40 Vincendo il Best of Seven series contro Chris Benoit per 4-3. L'ultimo match delle series venne disputato da Randy Orton come rappresentante di un infortunato Booker T. In onda il 13 gennaio 2006.
112 Chris Benoit 4 19 febbraio 2006 42 A No Way Out 2006.
113 John Bradshaw Layfield 1 2 aprile 2006 51 A WrestleMania 22.
114 Bobby Lashley 1 23 maggio 2006 49 A SmackDown!. In onda il 26 maggio 2006.
115 Finlay 1 11 luglio 2006 49 A SmackDown!. Finlay riuscì a vincere grazie all'aiuto di Little Bastard. In onda il 14 luglio 2006.
116 Mr. Kennedy 1 29 agosto 2006 42 A SmackDown! in un triple threat match che includeva anche Bobby Lashley. In onda il 1º settembre 2006
117 Chris Benoit 5 10 ottobre 2006 222 A SmackDown!. In onda il 13 ottobre 2006.
118 Montel Vontavious Porter 1 20 maggio 2007 343 A Judgment Day 2007 vincendo un two out of three falls match per 2-0.
119 Matt Hardy 1 27 aprile 2008 84 A Backlash 2008. Con lui il titolo diventa esclusiva del roster ECW grazie al Draft del 23 giugno.
120 Shelton Benjamin 1 20 luglio 2008 240 A The Great American Bash 2008. Il titolo ritorna a essere un'esclusiva di SmackDown.
121 Montel Vontavious Porter 2 17 marzo 2009 76 A SmackDown. In onda il 20 marzo 2009. Con lui il titolo passa da Raw a SmackDown grazie al Draft 2009.
122 Kofi Kingston 1 1º giugno 2009 126 A Raw.
123 The Miz 1 5 ottobre 2009 224 In una puntata di Raw.
124 Bret Hart 5 17 maggio 2010 7 In un No-DQ match in una puntata di Raw da tre ore.
125 R-Truth 1 24 maggio 2010 21 Sconfiggendo The Miz dopo che Bret Hart, nuovo GM di Raw, ha sancito questo match rendendo il titolo vacante.
126 The Miz 2 14 giugno 2010 97 In un Fatal Four Way dove erano coinvolti anche John Morrison e Zack Ryder.
127 Daniel Bryan 1 19 settembre 2010 176 A Night of Champions.
128 Sheamus 1 14 marzo 2011 48 A Raw. Se Sheamus fosse stato sconfitto, per sua spontanea volontà avrebbe lasciato la federazione. Dal 24 al 30 aprile il titolo diventa proprietà di SmackDown grazie alla Supplementary Draft Lottery che fa cambiare di roster il campione.
129 Kofi Kingston 2 1º maggio 2011 49 In un Tables match a Extreme Rules. Il titolo ritorna ad essere esclusiva di Raw.
130 Dolph Ziggler 1 19 giugno 2011 182 A Capitol Punishment.
131 Zack Ryder 1 18 dicembre 2011 29 A TLC: Tables, Ladders & Chairs.
132 Jack Swagger 1 16 gennaio 2012 49 A Raw, infierendo su uno Zack Ryder già infortunato per mano di Kane.
133 Santino Marella 1 5 marzo 2012 167 A Raw.
134 Antonio Cesaro 1 19 agosto 2012 239 Nel pre-show di SummerSlam.
135 Kofi Kingston 3 15 aprile 2013 34 A Raw.
136 Dean Ambrose 1 19 maggio 2013 351 A Extreme Rules. Il 28 aprile 2014, Ambrose ha raggiunto 344 giorni come campione, rendendolo il più longevo United States Champion sotto la bandiera della WWE, rompendo il precedente record di 343 giorni stabilito nel 2007-2008 da MVP.
137 Sheamus 2 5 maggio 2014 182 A Raw. In una 20-man battle royal. Sheamus ha eliminato per ultimo Ambrose per vincere il match e il titolo.
138 Rusev 1 3 novembre 2014 146 A Raw Backstage Pass.
139 John Cena 4 29 marzo 2015 147 A WrestleMania 31.
140 Seth Rollins 1 23 agosto 2015 28 A SummerSlam. Il match vedeva in palio anche il WWE World Heavyweight Championship di Rollins, che è diventato il primo wrestler nella storia della WWE a detenere entrambi i titoli allo stesso tempo.
141 John Cena 5 20 settembre 2015 35 A Night of Champions.
142 Alberto Del Rio 1 25 ottobre 2015 78 A Hell in a Cell in una open challenge proposta dallo stesso Cena.
143 Kalisto 1 11 gennaio 2016 1 A Raw.
144 Alberto Del Rio 2 12 gennaio 2016 12 A SmackDown. In onda il 14 gennaio 2016.
145 Kalisto 2 24 gennaio 2016 20 Alla Royal Rumble.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Record Detentore Numeri
Primo campione Harley Race 1º gennaio 1975
Numero maggiore di regni Ric Flair 6
Regno più lungo Lex Luger 523 giorni
Regno più breve Steve Austin 5 minuti
Campione più anziano Terry Funk 56 anni, 84 giorni
Campione più giovane David Flair 20 anni, 121 giorni
Campione più pesante Big Show 230 kg
Campione più leggero Kalisto 77 kg

Lista combinata dei regni[modifica | modifica wikitesto]

Il primo campione e WWE Hall of Famer Harley Race
Il sei volte campione (record) Ric Flair.
John Cena detiene il record di regni nella WWE con cinque
Lex Luger è il più longevo campione nella storia del titolo con 523 giorni
Dean Ambrose detiene il record di regno più lungo per la versione WWE del titolo
Simboli Significato
Indica il campione in carica

Statistiche aggiornate al 13 febbraio 2016.

Posizioni Wrestler Regni Giorni combinati
1 Lex Luger 5 948
2 Ric Flair 6 785
3 Greg Valentine 3 512
4 Blackjack Mulligan 4 509
5 Montel Vontavious Porter 2 419
Rick Rude 1 419
7 John Cena 5 405
8 Chris Benoit 5 357
9 Dean Ambrose 1 351
10 Nikita Koloff 1 328
11 The Miz 2 321
12 Sgt. Slaughter 2 305
13 Magnum T.A. 2 302
14 Wahoo McDaniel 5 289
15 Barry Windham 1 283
16 Booker T 4 271
17 Ricky Steamboat 4 249
18 Steve Austin 1 244
19 Shelton Benjamin 2 240
20 Antonio Cesaro 1 239
21 Sting 2 234
22 Jimmy Snuka 1 231
23 Sheamus 2 230
24 Dustin Rhodes 2 229
25 Roddy Piper 3 220
26 Kofi Kingston 3 209
27 Bret Hart 5 188
28 Jeff Jarrett 3 184
29 Harley Race 1 183
30 Dolph Ziggler 1 182
31 Daniel Bryan 1 176
32 Orlando Jordan 1 173
33 Scott Steiner 2 169
34 Santino Marella 1 167
35 Eddie Guerrero 2 161
35 Konnan 1 160
36 Paul Jones 2 156
38 Big Show 1 147
Diamond Dallas Page 2 147
40 Rusev 1 146
41 Dusty Rhodes 1 141
42 Tully Blanchard 1 130
43 Dick Slater 1 129
44 Lance Storm 3 115
45 Mr. Perfect 1 104
46 Jim Duggan 1 100
47 Johnny Valentine 1 93
48 Alberto Del Rio 2 90
49 Big Van Vader 1 88
50 Dean Malenko 1 85
51 Matt Hardy 1 84
52 Goldberg 2 78
53 Scott Hall 2 66
54 Gen. Rection 2 64
55 John Bradshaw Layfield 1 51
56 Stan Hansen 1 50
57 Bobby Lashley 1 49
Finlay 1 49
Jack Swagger 1 49
60 Kanyon 1 48
61 Kensuke Sasaki 1 44
62 Carlito Caribbean Cool 1 42
Mr. Kennedy 1 42
Sid Vicious 1 42
65 Rick Steiner 1 41
66 David Flair 1 35
67 One Man Gang 1 33
68 Rhyno 1 29
Zack Ryder 1 29
70 Seth Rollins 1 28
71 Steve McMichael 1 25
72 Bobo Brazil 1 22
Shane Douglas 1 22
74 Kurt Angle 1 21
Mr. Wrestling 1 21
R-Truth 1 21
77 Kalisto 2 21
78 Terry Funk 2 19
79 Michael Hayes 1 15
80 Tajiri 1 13
81 Edge 1 6
82 Raven 1 1
wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling