Minnesota

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Minnesota (disambigua).
Minnesota
stato federato
(EN) State of Minnesota
Localizzazione
StatoBandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
Amministrazione
CapoluogoSaint Paul
GovernatoreTim Walz (DFL) dal 2019
Data di istituzione11 maggio 1858
Territorio
Coordinate
del capoluogo
44°56′38.76″N 93°05′06.72″W / 44.9441°N 93.0852°W44.9441; -93.0852 (Minnesota)
Altitudine183 - 701 m s.l.m.
Superficie225 163 km²
Abitanti5 737 915[1] (2023)
Densità25,48 ab./km²
Contee87 contee
Comuni847 comuni
Stati federati confinantiMichigan, Wisconsin, Iowa, Dakota del Sud, Dakota del Nord, Ontario (CA), Manitoba (CA)
Altre informazioni
Fuso orarioUTC-6
ISO 3166-2US-MN
Nome abitanti(EN) Minnesotans
Rappresentanza parlamentare8 Rappresentanti: 5 D, 3 R
2 Senatori: Amy Klobuchar (D), Tina Smith (D)
InnoHail! Minnesota
SoprannomeNorth Star State (Stato della stella del nord)
Land of 10,000 Lakes (Terra dei 10 000 laghi)
The Gopher State (Lo Stato della marmotta)
MottoL'Étoile du Nord (La stella polare)
Cartografia
Minnesota – Localizzazione
Minnesota – Localizzazione
Minnesota – Mappa
Minnesota – Mappa
Sito istituzionale

Il Minnesota (AFI: /minneˈzɔta/[2]; in inglese [mɪnɨˈsoʊtə]) è il trentaduesimo Stato federato degli Stati Uniti d'America (ne è entrato a fare parte l'11 maggio 1858), e conta al 2018 una popolazione di 5 737 915 abitanti (sigla = MN). La capitale è Saint Paul (307 695), ma la città più popolosa è Minneapolis (425 403 abitanti); altri centri rilevanti sono Duluth (86 277 abitanti), Rochester (99 121 abitanti) e Bloomington (81 446 abitanti). La superficie è di 225163 km², che fa sì che occupi il 2,25% del suolo statunitense e sia il dodicesimo Stato più grande degli USA; gran parte del territorio è occupato dall'acqua di laghi e fiumi, inclusa una parte del Lago Superiore.

Situato in posizione centro-settentrionale, e confinante con Canada, Dakota del Nord e Dakota del Sud, Iowa e Wisconsin, il Minnesota è conosciuto come la terra dei 10 000 laghi (in realtà sono quasi 12 000). Oltre a essi conta 6 500 fra torrenti e fiumi, fra cui l'omonimo Minnesota e il Mississippi, che sfociano in tre diverse direzioni: Baia di Hudson in Canada a nord, Oceano Atlantico a est e Golfo del Messico a sud.

Per la sua posizione geografica il Minnesota ha un clima che, nella stessa stagione, varia sensibilmente da settentrione a meridione. Ugualmente differenziato è il territorio, con praterie e fertili pianure a ovest e a sud, e ricco di boschi di conifere a nord e folte foreste a est (la parte un tempo conosciuta come Big Wood).

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome dello Stato deriva dal termine sioux del fiume Minnesota, mnisota, con il significato di "fiume dall'acqua torbida", da mni "fiume" e sota "appannato". I primi esploratori interpretarono il nome dakota del fiume Minnesota in diversi modi, e vennero considerate quattro diverse formulazioni del nome quando venne costituito il Territorio del Minnesota nel 1849.[3] Il popolo Dakota mostrò il nome ai primi coloni versando il latte nell'acqua e chiamandolo mní sóta.[4] Molti luoghi nello stato hanno nomi simili, come le cascate Minnehaha ("acque increspate", o "cascate"), Minneiska ("acqua bianca"), Minneota ("molta acqua"), Minnetonka ("grandi acque"), Minnetrista ("acque in pendenza"), e Minneapolis, da mni più il greco polis.[5]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Cartina del Territorio del Minnesota, 1849–1858

Quando gli europei arrivarono nel Nord America, il popolo Dakota viveva in quello che oggi è il Minnesota; i primi europei ad entrare nella regione erano viaggiatori francesi, commercianti di pelli che arrivarono nel XVII secolo. Utilizzarono il Grand Portage per accedere alle aree di caccia e scambio nel Minnesota; gli Anishinaabeg (anche conosciuti come Ojibway o Chippewa) stavano migrando nel Minnesota, causando tensioni con il popolo Dakota,[6] e fecero spostare i Mdewakanton dalla loro terra natia lungo il lago Mille Lacs. Esploratori come Daniel Greysolon, Sieur du Lhut, padre Louis Hennepin, Jonathan Carver, Henry Schoolcraft e Joseph Nicolas Nicollet contribuirono a mappare la regione.

La regione fu parte della Louisiana spagnola dal 1762 al 1802;[7][8] la parte dello stato ad est del fiume Mississippi divenne parte degli Stati Uniti d'America alla fine della guerra d'indipendenza americana, con la firma del Trattato di Parigi (1783). Le terre ad ovest del fiume Mississippi furono acquisite con l'Acquisto della Louisiana, anche se la Compagnia della Baia di Hudson contestò la Red River Valley fino al Trattato del 1818, quando venne stabilito il confine lungo il 49º parallelo Nord. Nel 1805 Zebulon Pike si accordò con i nativi americani per acquisire le terre alla confluenza dei fiumi Minnesota e Mississippi per creare una riserva militare; seguì la costruzione di Fort Snelling tra il 1819 ed il 1825.[9] I soldati costruirono un mulino e una segheria presso le cascate di Saint Anthony, e furono i precursori delle industrie alimentate dall'acqua attorno alle quali in seguito crebbe Minneapolis. Nel frattempo occupanti abusivi, funzionari governativi e altri si erano stabiliti vicino al forte; nel 1839 l'esercito li costrinse a lasciare le terre militari e la maggior parte si trasferì a valle, appena fuori dalla riserva militare, nell'area che divenne Saint Paul.[10]

Il Minnesota fu parte di diverse organizzazioni territoriali tra l'acquisizione e l'ingresso nell'Unione; dal 1812 al 1821 fu parte del Territorio del Missouri, che corrispondeva a quasi tutto l'Acquisto della Louisiana. Fu per un breve periodo un territorio non organizzato (1821-1834) e fu poi consolidato al Wisconsin, all'Iowa e a metà delle Dakota per costituire il Territorio del Michigan, che durò per un breve periodo dal 1834 al 1836. Dal 1836 al 1848 il Minnesota e l'Iowa furono parte del Territorio del Wisconsin e dal 1838 al 1846 la parte del Minnesota ad ovest del fiume Mississippi fu parte del Territorio dell'Iowa. La parte ad est del fiume rimase invece nel Territorio del Wisconsin fino al 1848. Quando l'Iowa entrò nell'Unione, il Minnesota occidentale tornò ad essere un territorio non organizzato. Il Territorio del Minnesota fu costituito il 3 marzo 1849; il primo parlamento territoriale, riunitosi il 2 settembre 1849,[11] era dominato da uomini provenienti dalla Nuova Inghilterra.[12] Migliaia di pionieri giunsero nel territorio per costruire fattorie e approvvigionarsi di legname; il Minnesota divenne il 32° stato degli Stati Uniti l'11 maggio 1858. La popolazione che proveniva dalla Nuova Inghilterra era in proporzione talmente schiacciante che lo stato venne soprannominato "la Nuova Inghilterra dell'Ovest".[13][14][15][16]

Dakota ed europei che sono stati salvati da Dakota "non ostili". La ragazza in primo piano avvolta nella coperta a righe è Elise Robertson, la sorella di Thomas Robertson, nato da genitori europeo e nativo americano, che fece da intermediario tra i Dakota e gli euro-americani durante la Guerra di Piccolo Corvo

A causa di carestie e di invasioni di cavallette vi furono grandi emigrazioni verso altre zone tra il 1874 e il 1876.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Lago Pose nel Boundary Waters Canoe Area Wilderness

Il Minnesota è lo Stato più settentrionale, dopo l'Alaska, degli Stati Uniti d'America: infatti il cosiddetto Northwest Angle, diviso dal resto dello Stato dal Lago dei Boschi, è l'unica parte dei quarantotto Stati contigui che giace a nord del 49º parallelo. Il Minnesota fa parte della regione dell'Upper Midwest. Confina a nord-est con il Lago Superiore, a est con il Wisconsin, a sud con lo Iowa, a ovest con il Dakota del Sud e il Dakota del Nord mentre a nord confina con le province canadesi dell'Ontario e del Manitoba.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: Clima del Minnesota.

Il clima, stante l'enorme lontananza dal mare, è di tipo fortemente continentale con inverni molto rigidi ed estati abbastanza calde e umide (Minneapolis, al centro, ha una media a gennaio di −6,2 °C/−16,2 °C e a luglio di 17,2 °C/28,8 °C), attenuate però dalla vicinanza dei Grandi Laghi del nord. Per l'assenza di barriere naturali il Minnesota è esposto per tutto l'inverno a correnti fredde dal nord, con brevi attenuazioni per i venti caldi provenienti da sud. Le medie di gennaio variano tra −8 °C (al sud) e −16 °C (al nord) con estremi di −10 °C e −19 °C (Tower, che nel periodo 1994-2001 ha avuto una media minima del mese di −25,3 °C). Le dieci città più fredde degli USA continentali, stabilite dalle medie di gennaio, si trovano tutte nel Minnesota. La città più fredda dei quarantotto stati è in genere indicata essere International Falls, con una media di gennaio di −23,3 °C/−30 °C e una annua di 3 °C, ma è in realtà Tower, la cui media è 1,4 °C e che detiene il record assoluto ufficiale dello Stato di −51 °C, registrato il 2 febbraio 1996 (tra l'altro lo stesso giorno in una palude vicina vennero misurati −59 °C).

L'estate tende a essere calda e umida al sud e fresca e meno umida al nord. Il record di caldo del Minnesota è 46 °C. La primavera e l'autunno sono le stagioni più notevoli e con più escursione termica: nella prima a marzo le condizioni sono chiaramente invernali con temperature anche di giorno spesso sotto 0 °C, ma già ad aprile tutto è cambiato; le nevicate e le riprese fredde possono spingersi fino a maggio. In autunno già settembre vede una netta diminuzione rispetto all'estate, a ottobre vengono le prime gelate e spesso già all'inizio di novembre, o anche prima (si sono verificati blizzard rilevanti ad Halloween), si piomba nell'inverno con neve che si scioglierà soltanto dopo metà marzo (dipende anche dai luoghi: nel sud il manto nevoso rimane da fine novembre o inizio dicembre fino ai primi di marzo, nel nord da metà novembre a fine marzo e, talvolta, inizio aprile). In primavera, specialmente verso aprile-maggio, si verificano forti temporali che danno vita a tornado, alcuni dei quali catastrofici.

Rappresentazione grafica della densità della popolazione del Minnesota

Politica[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: Politica del Minnesota.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1850 il Minnesota contava una popolazione inferiore ai 6 100 abitanti; la popolazione crebbe fino a raggiungere i 1,75 milioni di abitanti intorno al 1900. Nei sei decenni successivi si ebbe una crescita della popolazione pari al 15% per decennio, nel 1960 la popolazione era di 3,4 milioni di persone. Negli anni '60 il tasso di crescita diminuì e la popolazione nel 1970 era di 3,8 milioni di persone. Il censimento del 2000 indicava 4,9 milioni di abitanti.[17]. Il 1º luglio 2007 la popolazione stimata dello Stato era pari a 5 197 621 (U.S. Census Bureau).[18] I dati relativi alla popolazione, età media, distribuzione dei sessi ecc. sono simili a quelli del resto degli Stati Uniti, tranne i dati relativi alle minoranze etniche che costituiscono una percentuale di popolazione significativamente inferiore che nel resto del paese.[19].

La popolazione del Minnesota è così composta:

  • 88,6% bianchi
  • 4,7% neri
  • 4,3% ispanici
  • 3,8% asiatici
  • 1,3% nativi americani

Il 37,9% dichiara di avere origini tedesche, il 32,1% scandinave, l'11,7% irlandesi, il 7,9% italiane, il 6,3% inglesi, il 5,1% polacche e il 4,2% francesi.

Città più popolose[modifica | modifica wikitesto]

La città più popolosa è Minneapolis, a cui segue la capitale statale Saint Paul.

Minneapolis 429 606 ab.

Saint Paul 308 096 ab.

Rochester 118 935 ab.

Duluth 85 618 ab.

Bloomington 84 943 ab.

Brooklyn Park 80 389 ab.

Plymouth 79 768 ab.

Woodbury 72 828 ab.

Maple Grove 72 622 ab.

10° Saint Cloud 68 462 ab.

Università[modifica | modifica wikitesto]

Minnesota Flag
La nuova bandiera del Minnesota, dal 11 maggio 2024

Religione[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Le franchigie del Minnesota che partecipano al Big Four (le quattro grandi leghe sportive professionistiche americane) sono:

Vi sono inoltre il Minnesota United di Saint Paul nella MLS e i Minnesota Swarm di Minneapolis nella NLL.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Resident Population Data, su census.gov. URL consultato l'11 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2013).
  2. ^ Luciano Canepari, Minnesota, in Il DiPI: dizionario di pronuncia italiana, Bologna, Zanichelli, 2009, ISBN 978-88-08-10511-0.
  3. ^ John H. Sandy, Origin and History of the Minnesota Place Name, su ir.ua.edu, 4 gennaio 2024. URL consultato il 14 aprile 2024.
  4. ^ Minnesota State, su mnplaces.mnhs.org, Minnesota Historical Society. URL consultato il 14 aprile 2024 (archiviato dall'url originale il 1º settembre 2007).
  5. ^ Origini dei Nomi degli Stati degli Stati Uniti d’America. Parte I, su virio.it, 30 dicembre 2015. URL consultato l'11 dicembre 2019 (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2019).
  6. ^ TimePieces, su events.mnhs.org, Minnesota Historical Society. URL consultato il 14 aprile 2024 (archiviato dall'url originale il 17 settembre 2006).
  7. ^ Louisiana Purchase – History, Facts, & Map, su britannica.com, Encyclopedia Britannica. URL consultato il 14 aprile 2024 (archiviato dall'url originale il 1º maggio 2015).
  8. ^ {{{title}}}, su knowlouisiana.org (archiviato dall'url originale il 19 febbraio 2018).
  9. ^ Rhoda R. Gilman, The Story of Minnesota's Past, Saint Paul, Minnesota Historical Society Press, 1° luglio 1991, ISBN 978-0-87351-267-1.
  10. ^ Historic Fort Snelling, su mnhs.org, Minnesota Historical Society Press. URL consultato il 14 aprile 2024 (archiviato dall'url originale il 16 luglio 2012).
  11. ^ City History, su ci.crystal.mn.us, Welcome to the City of Crystal, MN. URL consultato il 14 aprile 2024 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2014).
  12. ^ New England in the Life of the World: A Record of Adventure and Achievement By Howard Allen Bridgman, pagina 112
  13. ^ A Collection of Confusable Phrases By Yuri Dolgopolov, pagina 309
  14. ^ Minnesota: A History of the State By Theodore Christian Blegen, pagine 202-203
  15. ^ Sketches of Minnesota, the New England of the West. With incidents of travel in that territory during the summer of 1849. With a map by E. S. SEYMOUR page xii
  16. ^ Northern Lights: The Stories of Minnesota's Past By Dave Kenney, Hillary Wackman, Nancy O'Brien Wagner page 94
  17. ^ Environmental Information Report, App. D Socioeconomic Information (PDF), su pca.state.mn.us, Minnesota Pollution Control Agency, 30 maggio 2003. URL consultato il 7 aprile 2008 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2008).
  18. ^ Table 1: Annual Estimates of the Population for the United States, Regions, States, and Puerto Rico: April 1, 2000 to July 1, 2007 (NST-EST2007-01), su census.gov, Population Division, U.S. Census Bureau, 27 dicembre 2007. URL consultato il 12 febbraio 2008 (archiviato dall'url originale il 12 luglio 2011).
  19. ^ Minnesota QuickFacts from the US Census Bureau, su quickfacts.census.gov. URL consultato il 26 novembre 2006 (archiviato dall'url originale il 2 dicembre 2006).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN146514191 · ISNI (EN0000 0004 0434 4468 · SBN MUSL002242 · LCCN (ENn79021675 · GND (DE4101012-7 · BNE (ESXX452152 (data) · BNF (FRcb12065846d (data) · J9U (ENHE987007554958805171 · NSK (HR000354426 · WorldCat Identities (ENlccn-n79021675
  Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che parlano degli Stati Uniti d'America